Quale iPhone scegliere e comprare: Guida Definitiva (aggiornata 2021)

  • 24 Febbraio 2021

Quale iPhone scegliere e comprare Guida Definitiva (aggiornata 2021)

Anno nuovo: torna la Guida Definitiva di TrenDevice all’acquisto del tuo iPhone Ricondizionato!
Questo è il terzo anno che TrenDevice pubblica la sua guida alla scelta di un iPhone Ricondizionato. Dopo il grande consenso ottenuto, rieccoci anche nel 2021 per aiutare gli utenti a scegliere il loro iPhone Ricondizionato. È inutile specificare che questa guida comprende i nuovi modelli rilasciati da Apple. Vale a dire: l’iPhone 12, l’iPhone 12 Pro; e infine l’iPhone 12 mini.

Scegliere quale iPhone comprare, con tutti i  modelli disponibili, e poi i prezzi, le offerte e le combinazioni di memoria e colori… Talvolta può diventare complicato.
Niente paura: in questa guida ti spieghiamo tutto quello che devi sapere per scegliere l’iPhone giusto e acquistare quello che fa per te.

Di cosa parliamo in questa guida:

In alternativa?
Se leggere la nostra corposa e completa guida ti spaventa un po’ (ma fossi in te un’occhiata ce la darei!), abbiamo per te un utile strumento per scegliere rapidamente e con facilità il tuo iPhone. L’iPhone perfetto per te, insomma. Di che cosa stiamo parlando? 
Del nostro configuratore.

Ci siamo resi conto che ogni utente ha le sue esigenze, e il suo budget. E la gamma di iPhone di Apple nel corso degli anni si è allargata assai. Alla fine non si sa bene su quale modello di smartphone ci si deve concentrare. Il configuratore di TrenDevice serve ad aiutarti. Se vuoi scoprire come funziona, leggi il nostro articolo dedicato: clicca qui!

Altrimenti: continua a leggere la nostra guida!

Quale iPhone conviene comprare nel 2021?

La prima risposta: l’iPhone è uno smartphone fatto per durare. Sul serio. E tra i modelli destinati a durare, perché ancora una volta ha cambiato le regole del gioco: l’iPhone X. Tutto schermo Super Retina all-screen da 5,8 pollici. Potente. Bellissimo da vedere.

Un concentrato di tecnologia in grado di tenere testa non solo alla concorrenza, ma anche ai nuovissimi iPhone, per anni. Ancora adesso, sul nostro store, l’iPhone X resta uno degli smartphone di Apple più cercati.

Ma forse non sei interessato alla tecnologia? Non sei una persona che è interessata alla potenza bruta? Allora: ecco il vecchio iPhone SE. 4 pollici di schermo. Piatto sia sul retro che sul davanti. Maneggevole, leggero: sempre attuale anche se gli anni passano! Qualcosa di più grande, ma con il pulsante Home? Allora: l’iPhone SE 2020 potrebbe essere il tuo prossimo iPhone (Ricondizionato). A un prezzo interessante e ricorda: su TrenDevice puoi acquistare a rate!

Schermo grande o schermo piccolo? Cosa scegliere? Qual è il migliore?

Lo schermo dell’iPhone: è la prima cosa che vedi. Ci sono 2 partiti: quelli che amano gli schermi piccoli. E quelli che adorano gli schermi grandi. Chi ama gli schermi piccoli adora tenere in mano un iPhone maneggevole, con uno schermo piccolo, nitido, e dove ogni elemento si raggiunge con una sola mano. Per tutte queste persone: l’iPhone SE.

Ma quelli che adorano gli schermi grandi? Li amano perché uno schermo grande vuol dire spesso batteria più grande (e durata maggiore). Vuol dire tenere in mano uno schermo spettacolare, dove ogni colore e sfumatura è esattamente come è. I filmati sono gradevoli, impeccabili, e la potenza del processore rende tutto fluido. Per tutti questi: iPhone 11 Pro Max. Ma anche iPhone Xs Max!

Che cos’è un iPhone ricondizionato? E un iPhone rigenerato?

Ti chiedi che cos’è un iPhone Ricondizionato? Ti domandi cos’è un iPhone Rigenerato? Siamo qui per rispondere. Un privato, oppure un’azienda, decide di liberarsi del suo vecchio iPhone. Noi di TrenDevice ritiriamo gli iPhone usati e li sottoponiamo a 37 test di funzionamento, effettuati dai nostri tecnici qualificati. Eventuali componenti danneggiati sono sostituiti. Al termine dei test, ogni dispositivo è accuratamente igienizzato. Solo a questo punto viene messo in vendita; e tu puoi risparmiare! Adesso sai che cos’è un iPhone Ricondizionato (o rigenerato): è un iPhone usato che è come il nuovo, ma costa meno.

Qual è la differenza fra un iPhone nuovo, usato, ricondizionato e rigenerato?

Alla fine ti sei reso conto che hai bisogno di un iPhone. Il tuo vecchio cellulare non ti serve più come una volta. Hai quindi deciso di acquistare un iPhone. Però non è necessario acquistare un iPhone nuovo perché… Ricondizionato è meglio.

Un iPhone Ricondizionato, o rigenerato, ti permette di risparmiare e di avere un dispositivo garantito 12 mesi da TrenDevice. No: un iPhone Ricondizionato non è nuovo (ovviamente); ma non è nemmeno usato. Per esempio: gli auricolari (opzionali) sono sempre nuovi (per evidenti ragioni igieniche).

Come abbiamo detto, una volta arrivati nella sede di TrenDevice, gli iPhone vengono riportati alle condizioni di un dispositivo nuovo. E la batteria? Tutti i nostri iPhone Ricondizionati sono venduti con la batteria nuova, o in stato ottimale.

Però… Non sai quale iPhone scegliere? Nessun problema.

Tu rifletti bene sui tuoi bisogni:  preferisci un iPhone con uno schermo grande, davvero grande, o piccolo? Recente, molto recente, oppure con qualche anno sulle spalle? Colorato? Capace di sfruttare appieno le qualità di iOS 13, oppure per te è indifferente?

O forse sei alla ricerca di un iPhone Rigenerato da usare come “muletto”, o in caso di emergenza? Rispondi prima a queste domande.

Quale iPhone scegliere?

Per aiutarti nella scelta del tuo iPhone Ricondizionato abbiamo realizzato questa eccezionale e completa Guida Definitiva alla scelta dell’iPhone. Per permetterti di scegliere il tuo prossimo iPhone Ricondizionato con facilità.

Buona lettura!

Come leggere la Guida Definitiva alla scelta dell’iPhone? È molto semplice.

Clicca su una delle voci qui sotto: ogni voce corrisponde a una scheda tecnica di quell’iPhone. In un attimo saprai tutto su quell’iPhone! E potrai scegliere il tuo prossimo iPhone Ricondizionato conoscendo i pregi e i difetti di ciascun modello. Ancora una volta: buona lettura!

iPhone 12 Pro: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi.

iPhone 12 Pro: pro e contro. iPhone 12 Pro: quanto dura la batteria? iPhone 12 pro: quale capacità scegliere? iPhone 12 Pro: quale colore scegliere? iPhone 12 Pro: quanto costa? iPhone 12 Pro vs iPhone 11 Pro: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 12 Pro vs iPhone Xs: cosa scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone 12 Pro Max: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi.

iPhone 12 Pro Max: pro e contro. iPhone 12 Pro Max: quanto dura la batteria? iPhone 12 Pro Max: quale capacità scegliere? iPhone 12 Pro Max: quale colore scegliere? iPhone 12 Pro Max: quanto costa? iPhone 12 Pro Max vs iPhone 11 Pro Max: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 12 Pro Max vs iPhone Xs Max: cosa scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone 12: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi.

iPhone 12: pro e contro  iPhone 12: quanto dura la batteria? iPhone 12: quale capacità scegliere? iPhone 12: quale colore scegliere? iPhone 12: quanto costa? iPhone 12 vs iPhone 11: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 12 vs iPhone Xr: cosa scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone 12 mini: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi.

iPhone 12 mini: pro e contro  iPhone 12 mini: quanto dura la batteria? iPhone 12 mini: quale capacità scegliere? iPhone 12 mini: quale colore scegliere? iPhone 12 mini: quanto costa? iPhone 12 mini vs iPhone SE 2020: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 12 mini vs iPhone X: cosa scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone SE 2020: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi.

iPhone SE 2020: pro e contro iPhone SE 2020: quanto dura la batteria? iPhone SE 2020: quale capacità scegliere? iPhone SE 2020: quale colore scegliere? iPhone SE 2020: quanto costa? iPhone SE 2020 vs iPhone11 Pro: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro? iPhone SE 2020 vs iPhone 8: cosa scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone 11 Pro Max: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone 11 Pro Max: pro e contro iPhone 11 Pro Max: quanto dura la batteria? iPhone 11 Pro Max: quale capacità scegliere? iPhone 11 Pro Max: quale colore scegliere? iPhone 11 Pro Max: quanto costa? iPhone 11 Pro Max vs iPhone 11 Pro: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 11 Pro Max vs iPhone Xs Max: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone 11 Pro: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone 11 Pro: pro e contro iPhone Xs Max: quanto dura la batteria? iPhone 11 Pro: quale capacità scegliere? iPhone 11 Pro: quale colore scegliere? iPhone 11 Pro: quanto costa? iPhone 11 Pro vs iPhone 11: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 11 Pro vs iPhone Xs: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone 11: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone 11: pro e contro iPhone 11: quanto dura la batteria? iPhone 11: quale capacità scegliere? iPhone 11: quale colore scegliere? iPhone 11: quanto costa? iPhone 11 vs iPhone 11 Pro Max: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 11 vs Xr: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone Xs Max: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone Xs Max: pro e contro iPhone Xs Max: quanto dura la batteria? iPhone Xs Max: quale capacità scegliere? iPhone Xs Max: quale colore scegliere? iPhone Xs Max: quanto costa? iPhone Xs Max vs iPhone Xs: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone Xs Max vs 8 Plus: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone Xs: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone Xs: pro e contro iPhone Xs: quanto dura la batteria? iPhone Xs: quale capacità scegliere? iPhone Xs: quale colore scegliere? iPhone Xs: quanto costa? iPhone Xs vs iPhone Xs Max: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone Xs vs Xr: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone Xr: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone Xr: pro e contro iPhone Xr: quanto dura la batteria? iPhone Xr: quale capacità scegliere? iPhone Xr: quale colore scegliere? iPhone Xr: quanto costa? iPhone Xr vs iPhone Xs Max: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone Xr vs Xs: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone X: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone X: pro e contro iPhone X: quanto dura la batteria? iPhone X: quale capacità scegliere? iPhone X: quale colore scegliere? iPhone X: quanto costa? iPhone X vs iPhone Xr: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone X vs iPhone 8: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone 8 Plus: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone 8 Plus: pro e contro iPhone 8 Plus: quanto dura la batteria? iPhone 8 Plus: quale capacità scegliere? iPhone 8 Plus: quale colore scegliere? iPhone 8 Plus: quanto costa? iPhone 8 Plus vs iPhone 8: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 8 Plus vs iPhone 7 Plus: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone 8: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone 8: pro e contro iPhone 8: quanto dura la batteria? iPhone 8: quale capacità scegliere? iPhone 8: quale colore scegliere? iPhone 8: quanto costa? iPhone 8 vs iPhone 8 Plus: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 8 vs iPhone 7: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone 7 Plus: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone 7 Plus: pro e contro iPhone 7 Plus: quanto dura la batteria? iPhone 7 Plus: quale capacità scegliere? iPhone 7 Plus: quale colore scegliere? iPhone 7 Plus: quanto costa? iPhone 7 Plus vs iPhone 7: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 7 Plus vs iPhone 6s Plus: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone 7: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone 7: pro e contro iPhone 7: quanto dura la batteria? iPhone 7: quale capacità scegliere? iPhone 7: quale colore scegliere? iPhone 7: quanto costa? iPhone 7 vs iPhone 7 Plus: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 7 vs iPhone 6s: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone 6s Plus: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone 6s Plus: pro e contro iPhone 6s Plus: quanto dura la batteria? iPhone 6s Plus: quale capacità scegliere? iPhone 6s Plus: quale colore scegliere? iPhone 6s Plus: quanto costa? iPhone 6s Plus vs iPhone 6s: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 6s Plus vs iPhone 6 Plus: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone 6s: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone 6s: pro e contro iPhone 6s: quanto dura la batteria? iPhone 6s: quale capacità scegliere? iPhone 6s: quale colore scegliere? iPhone 6s: quanto costa? iPhone 6s vs iPhone 6 Plus: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 6s vs iPhone 6: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone 6 Plus: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone 6 Plus: pro e contro iPhone 6 Plus: quanto dura la batteria? iPhone 6 Plus: quale capacità scegliere? iPhone 6 Plus: quale colore scegliere? iPhone 6 Plus: quanto costa? iPhone 6 Plus vs iPhone 6: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 6 Plus vs iPhone 5s: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone 6: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone 6: pro e contro iPhone 6: quanto dura la batteria? iPhone 6: quale capacità scegliere? iPhone 6: quale colore scegliere? iPhone 6: quanto costa? iPhone 6 vs iPhone 6 Plus: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 6 vs iPhone 5s: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone SE: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone SE: pro e contro iPhone SE: quanto dura la batteria? iPhone SE: quale capacità scegliere? iPhone SE: quale colore scegliere? iPhone SE: quanto costa? iPhone SE vs iPhone 5s: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone SE vs iPhone 6: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

iPhone 5s: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone 5s: pro e contro iPhone 5s: quanto dura la batteria? iPhone 5s: quale capacità scegliere? iPhone 5s: quale colore scegliere? iPhone 5s: quanto costa? iPhone 5s perché sceglierlo? Pro e contro?

Elenco modelli iPhone:

iPhone 12 Pro | iPhone 12 Pro MaxiPhone 12 |iPhone 12 mini| iPhone SE 2020 |iPhone 11 Pro Max |iPhone 11 Pro | iPhone 11|iPhone Xs Max | iPhone Xs | iPhone Xr | iPhone X | iPhone 8 Plus | iPhone 8 | iPhone 7 Plus | iPhone 7 | iPhone 6s Plus | iPhone 6s | iPhone 6 Plus | iPhone 6 | iPhone SE | iPhone 5s

iPhone 12 Pro: caratteristiche tecniche

iPhone 12 Pro

iPhone 12 Pro: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi.

iPhone 12 Pro: pro e contro. iPhone 12 Pro: quanto dura la batteria? iPhone 12 pro: quale capacità scegliere? iPhone 12 Pro: quale colore scegliere? iPhone 12 Pro: quanto costa? iPhone 12 Pro vs iPhone 11 Pro Max: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 12 Pro vs iPhone Xs: cosa scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Ogni anno, Apple presenta i suoi nuovi iPhone. E l’iPhone 12 Pro da dove arriva? Possiamo dire che l’azienda di Cupertino ha preso l’eccellente iPhone 11 Pro e lo ha portato a un nuovo livello. Ed è un livello tale che impressiona davvero. Perché Apple non si è limitata a migliorare le tecnologie. Ne ha approfittato per ridisegnare il dispositivo, fornendolo di fotocamere eccellenti, di un grande schermo. Le prestazioni? Eccellenti. Wi-Fi 6 (se supportato dal router), Bluetooth 5.0. E poi ha il supporto del 5G (anche se al momento la rete non è ancora diffusa come dovrebbe). Apple qui ha inserito una funzione interessante: il telefono passa da sé al 4G se non c’è davvero bisogno del 5G. Quindi: giochi a un videogioco? Fai il download di un film acquistato sullo store di Apple? 5G. Scarichi la posta? 4G.
Andiamo a vedere che cosa racchiude l’iPhone 12 Pro.

✓ Schermo iPhone 12 Pro

Per un attimo pare di tenere in mano un iPhone 5: ma è solo un attimo. Poi si inizia ad avere a che fare con un dispositivo fuori dall’ordinario. Lo schermo è in cristalli di ceramica inseriti nel vetro, che lo rende lo smartphone più robusto di sempre, e senza rivali in questo campo. Lo schermo è a filo con il bordo del telefono e Apple assicura che lo rende 4 volte più resistente alle cadute. (Ricordiamo però che le prove avvengono sempre in ambienti controllati). Sempre meglio acquistare una buona cover e una protezione per lo schermo. Anche perché i graffi probabilmente continueranno ad avere i loro “effetti” anche su questo schermo così tecnologico). Eppure pesa solo 187 grammi, e ha una certificazione IP68 contro schizzi, polvere e gocce (profondità massima di 6 metri fino a 30 minuti. L’iPhone 11 pro si “ferma” a 4 metri). Anche in questo caso: il dispositivo ha una serie di sensori che se attivati, invalidano la garanzia. Le prove, pure in questo caso, avvengono in ambienti particolari.

Lo schermo è da 6,1 pollici Super Retina XDR OLED “tutto schermo” con 2532 X 1170 pixel a 460 ppi. Peccato per la frequenza di aggiornamento: 60 Hz. A parte questo: è uno schermo superlativo: livelli di contrasto eccellenti, ottima riproduzione dei colori, e all’aperto la luminosità è decisamente buona. Buoni anche i neri. Ha HDR e True Tone.

✓ Fotocamera iPhone 12 Pro

Veniamo a quello che, piaccia o no, è l’elemento forse più importante di un iPhone: la fotocamera. Che ormai è talmente complessa che Apple la definisce “Sistema di fotocamere” (da 12 MP). Ultra-grandangolo, grandangolo e teleobiettivo.
La prima: ƒ/2.4 e angolo di campo 120° con obiettivo a cinque elementi scatta foto in modalità notturna; la seconda: ƒ/1.6 con obiettivo a sette elementi più veloce: lascia entrare più luce. Mentre la terza: ƒ/2.0 con obiettivo a sei elementi. Zoom digitale; Modalità Ritratto con effetto bokeh avanzato e Controllo profondità; Doppia stabilizzazione ottica dell’immagine (grandangolo e teleobiettivo). E illuminazione ritratto con sei effetti (naturale, set fotografico, contouring, teatro, teatro b/n, high key b/n). Deep Fusion (ultra-grandangolo, grandangolo, teleobiettivo) per dettagli più accurati (rispetto alla versione precedente presente sugli iPhone 11).

Senza scordare lo scanner LIDAR ottimo per i ritratti in Modalità Notte (la messa a fuoco in condizioni di scarsa luminosità è più rapida), ma non solo. Perché questo scanner farà la gioia anche di altri utenti, non solo i fotografi. Già sono presenti sull’App Store applicazioni che sfruttano questa tecnologia per ricostruire un oggetto reale, a 360°, e farne quindi un modello. Puoi, grazie allo scanner LIDAR, “ricostruire” un mobile (un armadio; una sedia), usare la fotocamera per dargli il colore e il materiale, e applicarli al modello che potrai infine esportare in un programma di grafica, per esempio. Davvero niente male.

La fotocamera frontale è da 12 MP ed è di fatto identica a quella presente sugli iPhone 11. Buona per i selfie. Più lavoro è stato svolto sui video. L’HDR offre un contrasto migliorato, colori più luminosi e nel complesso i video sono più belli da vedere. Il formato usato da questo modello di iPhone è HLG (Hybrid Log Gamma), lo stesso usato da parecchie televisioni. Siccome è attivato per impostazione predefinita da Apple, dovresti disattivarlo oppure sarà difficile vedere anche con una televisione compatibile con Apple TV 4K.

✓ Processore iPhone 12 Pro

Nuovo iPhone, nuovo processore naturalmente. A14 Bionic con Neural Engine di nuova generazione. Che cosa vuol dire? Ricordiamo solo che Apple produce di fatto i suoi processori; e anche il sistema operativo, che quindi è ottimizzato per l’A14. Il risultato? Stupefacente. L’iPhone 12 Pro è davvero veloce, velocissimo in tutti i campi e in tutti gli ambiti. Ami giocare, ma giochi “pesanti” in termini di prestazioni? Allora: iPhone 12 Pro senza se e senza ma. E con 6 GB di RAM, non c’è altro da dire (non è importante la quantità di RAM, ma l’ottimizzazione processore/iOS fa davvero faville). Insomma: un iPhone velocissimo, il top.

iPhone 12 Pro: quanto dura la batteria?

Occorre ricordare che da adesso in poi l’iPhone arriverà sì nella sua stretta confezione: ma senza caricabatteria ma con cavo da USB-C a Lightning. A parte, il MagSafe, un disco che si attacca magneticamente al retro dell’iPhone ed effettua la ricarica wireless a 15W.
Secondo Apple, fino a 17 ore in riproduzione video; 11 ore in streaming; sino a 65 ore in riproduzione audio. Nella vita reale? La durata della batteria non si discosta dall’iPhone 11 Pro uscito un anno prima, ma abbiamo un processore più veloce e il 5G (d’accordo: non è una rete ancora molto estesa). In concreto? In concreto si raggiunge la fine della giornata senza problemi.

iPhone 12 Pro: quale capacità scegliere?

L’iPhone 12 Pro è venduto in tre “tagli”: 128, 256 oppure 512 GB. Se non puoi puntare al massimo, cerca il mezzo (256 GB), perché un dispositivo del genere, con soli 128 GB, rischi davvero di restare a corto di GB nel giro di pochi mesi.

iPhone 12 Pro: quale colore scegliere?

Apple per questo modello propone 4 colori: Argento, Grafite, Oro, blu Pacifico.

iPhone 12 Pro: quanto costa?


L’iPhone 12 Pro su TrenDevice ha un prezzo molto interessante: scoprilo! E ricorda che puoi acquistarlo a rate: ecco come.

iPhone 12 Pro: Pro e contro?

Quali possono essere i “contro” quando si parla di un dispositivo del genere? Ma andiamo con ordine e vediamo i “Pro”.
L’iPhone 12 Pro ha dalla sua un re-design azzeccato e impeccabile. Come detto, se si è avuto un iPhone 5 sembrerà di essere tornati indietro nel tempo; ma è solo un attimo. L’iPhone 12 Pro è di questi tempi. Grande schermo, processore impeccabile e infine una fotocamera ottima. Il 5G? Sì, ma come abbiamo anche detto qualche paragrafo fa, al momento nel nostro Paese non è così estesa la rete tale da indicare questo come un argomento fondamentale per sceglierlo.
Contro? Peccato che la frequenza di aggiornamento sia 60 Hz che su un modello “Pro” potrebbe lasciare perplessi. Ma usandolo non ci si accorgerà granché di questa “limitazione”. E poi forse il prezzo, ma su TrenDevice un iPhone 12 Pro è possibile anche acquistarlo a rate, non dimenticarlo!

iPhone 12 Pro vs iPhone 11 Pro: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Mettere uno contro l’altro due dispositivi del genere, rilasciati a distanza di un anno l’uno dall’altro, forse non ha molto senso. No, il 5G al momento non è l’argomento capace di indurre a passare all’iPhone 12 Pro. Quindi se hai un (ottimo) iPhone 11 Pro probabilmente non ha senso, adesso, passare al 12. Benché lo schermo del 12 sia più grande.
Sì, il processore è più veloce (ogni anno Apple lo migliora). Anche la fotocamera è stata oggetto di migliorie. Sia chiaro: dal punto di vista del design (ancora) bisogna riconoscere che l’operazione “nostalgia”, se vogliamo chiamarla così, è riuscita alla grande. Prestazioni, fotocamera e batteria pendono ancora una volta verso l’iPhone 12 Pro. Lo scanner LIDAR è qualcosa di irrinunciabile per quanti (ad esempio), lavorano nell’arredamento degli interni. Un punto a favore dell’iPhone 12 Pro? La capacità parte da 128 GB (64 GB per l’iPhone 11 Pro).
Se perciò sei soddisfatto dell’iPhone 11 Pro, probabilmente non ha molto senso passare all’iPhone 12 Pro. Ma se ti chiedi invece se questo iPhone è semplicemente il “top”: sì, lo è.E allora puoi “correre” a comprarlo. Ricordandoti che Ricondizionato è meglio!

iPhone 12 Pro vs iPhone Xs: cosa scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Mettiamo a confronto l’iPhone 12 Pro e l’iPhone Xs: che cosa scegliere?
Lo schermo dell’iPhone 12 Pro è più grande (6,1 pollici contro 5,8 pollici), ma lo schermo è di fatto identico: Super Retina XDR. Lato prestazioni, parliamo (nel caso dell’iPhone Xs), di un dispositivo con un processore A12 vecchio di un paio di anni (ma non è detto che si voglia sempre il massimo, in termini di prestazioni, giusto?). Niente scanner LIDAR; quanto è importante? Qui deve rispondere l’utente.
Lato fotocamera l’iPhone 12 Pro vince facile, come si dice. Ultragrandangolo, grandangolo e teleobiettivo contro il grandangolo e il teleobiettivo. D’accordo, alcuni diranno che sono quisquilie, ma poter contare su un reparto fotografico di prim’ordine fa la differenza.

Altra freccia nell’arco dell’iPhone 12 Pro (a parte il supporto del 5G)? Circa tre ore di durata della batteria in più (non è poco), e compatibilità con la Mag Safe. Un elemento che però potrebbe indurre a scegliere l’iPhone 12 Pro è il design (oltre al Ceramic Shield, certo). È davvero bello. E poi la capacità: si parte da 128 GB (contro i 64 dell’iPhone Xs).

iPhone 12 Pro Max: caratteristiche tecniche

iPhone 12 Pro Max

iPhone 12 Pro Max: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone 12 Pro Max: pro e contro. iPhone 12 Pro Max: quanto dura la batteria? iPhone 12 Pro Max: quale capacità scegliere? iPhone 12 Pro Max: quale colore scegliere? iPhone 12 Pro Max: quanto costa? iPhone 12 Pro Max vs iPhone 11 Pro Max: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 12 Pro Max vs iPhone Xs Max: cosa scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

L’iPhone 12 Pro Max: il “Pro” già indica che si tratta di uno smartphone decisamente dedicato per chi cerca la tecnologia a ogni costo. Il “Max” indica: la grandezza! E questo dispositivo di Apple è decisamente Pro e Max. Il design è di fatto identico, e pure i colori, come vedremo, sono identici.
Ma allora, che cosa troviamo al suo interno di decisivo? Vale la pena pagare di più per avere l’iPhone 12 Pro Max?
Andiamo a scoprirlo assieme.

✓ Schermo iPhone 12 Pro Max

Lo schermo di questo iPhone 12 Pro Max è di 6,7 pollici ed è uno schermo Super Retina XDR. Sì, è grande e se desideri appunto uno schermo di questo genere, ecco che hai trovato il tuo prossimo smartphone. Ha lo stesso schermo dell’iPhone 12 Pro (a parte le dimensioni, certo). La risoluzione è 2778 x 1284 pixel a 458 ppi (più grande dell’iPhone 12 Pro). Supporta il True Tone e l’HDR anche questo modello.
E poi? Rating IP68 riguardo a polvere, acqua e schizzi (con la solita raccomandazione: questo genere di danni non è mai coperto dalla garanzia); Bluetooth 5.0, supporto per il 5G e Wi-Fi 6.0 (il router deve supportarlo). Quanto pesa? 226 grammi. Anche in questo caso abbiamo il Ceramic Shield e le “solite” qualità del dispositivo. Quindi i nostri “soliti” consigli: meglio sempre una buona cover e una protezione schermo. Sempre. Per il resto: sono molto simili (anche nelle prestazioni del processore, come vedremo) e quindi valgono le cose già dette in precedenza. a proposito dell’iPhone 12 Pro.

✓ Fotocamera iPhone 12 Pro Max

E la fotocamera dell’iPhone 12 Pro Max: com’è?
Probabilmente qui troviamo il vero discrimine, l’autentica ragione che spingerà le persone a scegliere l’iPhone 12 Pro Max rispetto al fratello più “piccolo”. Perché le differenze sono nella fotocamera.

Anche qui abbiamo tre fotocamere: ultra‑grandangolo, grandangolo e teleobiettivo (ƒ/2.2 cont ƒ/2.0 dell’iPhone 12 Pro). È presente anche in questo modello lo scanner LIDAR. Ma riguardo la fotocamera: mentre l’iPhone 12 Pro sfodera un teleobiettivo con una lunghezza focale di 52 mm con uno zoom ottico 4x. L’iPhone 12 Pro Max ha un sensore più grande del 47%, un teleobiettivo da 65 mm e infine uno zoom ottico 5x. Mentre lo zoom digitale arriva fino a 12x.
Insomma: se vuoi la migliore fotocamera, il tuo prossimo iPhone deve essere per forza l’iPhone 12 Pro Max.

✓ Processore iPhone 12 Pro Max

Il processore? È lo stesso dell’iPhone 12 Pro: un A14 Bionic con Neural Engine di nuova generazione. Prestazioni? Maiuscole e muscolari, con una gestione dei processi (dai videogiochi anche “pesanti”; alle app più esigenti) praticamente ideale e perfetta. Certo, avere un iOS ottimizzato per i processori aiuta moltissimo, e infatti la concorrenza spesso e volentieri arranca; e probabilmente arrancherà anche tra sei mesi, quando presenterà un nuovo modello ma l’iPhone 12 Pro Max sarà (ancora) il primo sul podio.

iPhone 12 Pro Max: quanto dura la batteria?

E veniamo alla batteria, adesso. Quanto dura? Il dispositivo è più grande come abbiamo visto, quindi anche la batteria sarà più grande (ed è proprio così).
Secondo Apple, la riproduzione video raggiunge fino a 20 ore; 12 ore la riproduzione del video in streaming e 80 ore di riproduzione audio. Qui abbiamo anche l’altro buon motivo per acquistare questo modello di iPhone, invece dell’iPhone 12 Pro: la durata della batteria. Come sempre in questi casi (e vale per tutti i dispositivi): l’uso che ciascuno fa del dispositivo influisce eccome sulla durata della batteria. Di solito i produttori non amano “esagerare” nell’indicare le prestazioni, per non incorrere, in seguito, nelle ire delle associazioni dei consumatori (statunitense, notoriamente agguerrite). Ma possiamo affermare questo: se vuoi una batteria che duri: quella dell’iPhone 12 Pro Max dura davvero.

Da non dimenticare che è compatibile con il MagSafe (che Apple vende a parte, come accessorio).

iPhone 12 Pro Max: quale capacità scegliere?

L’iPhone 12 Pro Max ha una capacità di 128 GB (appena sufficiente, probabilmente); 256 GB e infine 512 GB.

iPhone 12 Pro Max: quale colore scegliere?

I colori dell’iPhone 12 Pro Max sono gli stessi dell’iPhone 12 Pro. Quindi abbiamo: Argento, Grafite, Oro, Blu Pacifico.

iPhone 12 Pro Max: quanto costa?

Se l’iPhone 12 Pro è il top, l’iPhone 12 Pro Max è il top del top, e il prezzo di conseguenza sale un (bel) po’. Meglio allora dare un’occhiata a TrenDevice e ai suoi iPhone 12 Pro Max Ricondizionati e, come tutti i suoi dispositivi Ricondizionati, garantiti 12 mesi. E come sempre, esiste la possibilità di acquistare l’iPhone 12 Pro Max a rate!

iPhone 12 Pro Max: Pro e contro?

Quali possono essere i Pro e i contro dell’iPhone 12 Pro Max? In parte li abbiamo già incontrati: batteria più grande (è più grande lo schermo), significa migliore durata della stessa. Poi, una fotocamera decisamente migliore rispetto al fratello minore.
Contro? Il prezzo probabilmente (meglio ricordare che su TrenDevice le rate sono possibili). E poi lo schermo troppo grande. Se quindi per chi legge la fotocamera NON è essenziale, e appunto lo schermo è eccessivo: probabilmente si indirizzerà altrove. E anche se hai acquistato lo scorso anno l’iPhone 11 Pro Max forse non sarai tentato, nemmeno dal 5G.
Viceversa: se hai un iPhone più vecchio (un iPhone X? Un iPhone Xs Max?), potresti dare un’occhiata all’iPhone 12 Pro Max. Col rischio di innamorartene però!

iPhone 12 Pro Max vs iPhone 11 Pro Max: quale scegliere?

Le due ammiraglie Apple, separate da un anno appena: che cosa scegliere tra due iPhone di questo tipo, se nuovi oppure Ricondizionati?

Lo schermo dell’iPhone 12 Pro Max è più grande (6,7 pollici contro 6,5 e ovviamente con risoluzione più grande), ma si tratta sempre di un Super Retina XDR. Dalla sua l’iPhone 12 Pro Max ha lo scanner LIDAR, e registra video HDR a 60 fps (cose che mancavano sul modello dello scorso anno. Schermo ottico 5x (contro i 4X dell’iPhone 11 Pro Max).
Possiamo aggiungere il 5G? Aggiungiamolo pure, ma il meglio (come copertura, e offerte), ci sarà tra un anno, quindi questo non potrebbe essere l’elemento decisivo. La durata della batteria? Di fatto è analoga e il Mag Safe è venduto a parte, mentre il processore (A14 contro A13) cambia le cose: ma è davvero così essenziale?
Il Ceramic Shield è un vantaggio (ma come si comporta con i graffi?), come la progressione nell’IP68: l’iPhone 12 Pro Max resiste nell’acqua sino a sei metri per 30 minuti, contro i quattro metri del predecessore. Ma i sensori presenti nei dispositivi invalidano comunque la garanzia, meglio ricordarselo sempre.
In conclusione: chi ha un iPhone 11 Pro Max probabilmente non vedrà grandi motivi per aggiornare all’iPhone 12 Pro Max. A meno che non sia un patito dei dispositivi top di gamma. In un caso del genere, di certo non avrà bisogno di buone ragioni per passare all’ultimo iPhone di Apple!

iPhone 12 Pro Max vs iPhone Xs Max: cosa scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Forse la faccenda diventa più semplice se accanto all’iPhone 12 Pro Max mettiamo l’iPhone Xs Max. In fondo in due anni le cose che cambiano possono essere tante, vero?

Lo schermo dell’iPhone Xs Max era un Super Retina HD da 6, 5 pollici (contro il Super Retina HDR da 6,7 pollici e con una risoluzione maggiore).
Nel reparto fotocamera l’iPhone 12 Pro Max vince facile e a mani basse: Ultragrandangolo, teleobiettivo, grandangolo con zoom ottico 5x; dall’altra parte teleobiettivo e grandangolo e zoom ottico 2x. Se per te la fotografia è molto importante, le ragioni per passare all’iPhone 12 Pro Max ci sono tutte. Il processore dell’iPhone Xs Max è di due anni fa: A12.
Dove la differenza si sente davvero però è nella durata della batteria: sino a 20 ore contro i 15. Il resto, lo conosciamo: Ceramic Shield (in futuro gli iPhone saranno tutti così); il 5G. Ma si tratta in fondo di “dettagli”. Chi ha acquistato il top di gamma due anni fa sarà molto attirato da questo iPhone 12 Pro Max. Perché le differenze, le migliorie sono tangibili, e non solo quelle che si vedono (dimenticavamo: il design dell’iPhone 12 Pro Max è unico, ma resta maneggevole nonostante le dimensioni generose). La cura riversata in questo dispositivo è come sempre maniacale. Apple sa fare bene il suo lavoro, e chi ha scelto un top di gamma due anni fa, sarà tentato di fare il grande passo.
D’altra parte, perché cambiare iPhone dopo solo due anni? La compatibilità con iOS è garantita per almeno tre anni. Le prestazioni sono ancora buone e in generale l’iPhone Xs Max non sfigura accanto all’ultimo arrivato. E se vuoi fare il grande passo: puoi vendere il tuo usato a TrenDevice.

iPhone 12 : caratteristiche tecniche

iPhone 12: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi.

iPhone 12: pro e contro iPhone 12: quanto dura la batteria? iPhone 12: quale capacità scegliere? iPhone 12: quale colore scegliere? iPhone 12: quanto costa? iPhone 12 vs iPhone 11: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 12 vs iPhone Xr: cosa scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

E poi c’è l’iPhone 12. Di fronte a due “giganti” come l’iPhone 12 Pro e l’iPhone 12 Pro Max, come ne uscirà? Qual è il senso di questo dispositivo?
Diciamo subito che se Apple lo ha presentato, avrà i suoi buoni motivi. E i motivi di un (probabile) ottimo successo sono nel design (ancora una volta); nella fotocamera; e nelle prestazioni che questo dispositivo porta con sé. E i punti di forza di questo iPhone ci sono tutti e di certo sono in grado di soddisfare l’utente che lo sceglierà. Ma andiamo a vedere cosa c’è “sotto il cofano”. Anche se il design, come i fratelli maggiori, non è niente male.

Per prima cosa: anche qui abbiamo il 5G; Wi‑Fi 6 (se il router lo supporta) e Bluetooth 5.0. Il rating IP68 contro acqua, polvere, schizzi (ma è sempre meglio tenere l’iPhone distante da questi elementi: la garanzia non copre MAI questi danni) Resiste sino a 30 minuti a una profondità di sei metri, afferma Apple (prove tenute in ambienti particolari, però). Anche qui abbiamo il Ceramic Shield a proteggere dagli urti il dispositivo (ma come sempre: compra cover e protezione schermo, vedrai che saranno soldi ben spesi). Perché come già detto in precedenza: gli urti sono una cosa, i graffi un’altra.
Pesa 162 grammi e tenerlo in mano è un autentico piacere. È molto bello, per alcuni molto più bello dei fratelli che abbiamo visto in precedenza. Una domanda sorge spontanea: se è uguale all’iPhone 12 Pro (come vedremo tra poco a proposito dello schermo), perché pesa di meno? Perché Apple invece dell’acciaio usa con questo iPhone dell’alluminio che è più economico ma anche più leggero. Il retro dell’iPhone 12 Pro è di vetro satinato, quello dell’iPhone 12 è lucido.
Niente scanner LIDAR.

✓ Schermo iPhone 12

Prima di tutto, lo schermo. Si tratta di un OLED Super Retina XDR da 6,1 pollici con supporto HDR (risoluzione 2532×1170 pixel a 460 ppi). Esatto, la stessa dimensione dell’iPhone 12 Pro, e di fatto i due dispositivi sono indistinguibili. Bei colori, ottima luminosità. in mano si tiene molto bene, e la visione di video risulta eccellente.
Ricordiamo che l’iPhone 11 non aveva uno schermo OLED e nemmeno il supporto HDR. L’aggiornamento dello schermo è fermo a 60 Hz, ma la sua qualità non ne risente. Qualcuno potrebbe contestare questa politica di Apple. Vedremo se in futuro deciderà di aggiornare anche questo aspetto. Pr adesso, niente da fare.

✓ Fotocamera iPhone 12

Come va la fotocamera dell’iPhone 12? No, non è come l’iPhone 12 Pro Max, ovviamente. Dobbiamo registrare dei miglioramenti interessanti negli scatti in condizioni di luce scarsa; ma se hai presente le foto scattate con gli iPhone 11: ecco, non siamo poi così lontano da quelle prestazioni.
La doppia fotocamera è da 12MP con ultra-grandangolo e grandangolo. Grandangolo: ƒ/1.6 (obiettivo a sette elementi), ƒ/2.4 e angolo di campo 120° e inoltre zoom out ottico: 2x e zoom digitale: fino a 5x. Niente teleobiettivo, esatto. Né LIDAR, come già detto in precedenza. Quindi: una fotocamera al ribasso? Errore.

Sia la tecnologia Deep Fusion che quella Smart HDR 3 fanno un lavoro davvero ottimo per quanto riguarda l’esposizione e con gli scatti con più livelli di luminosità. Trovare per credere.
L’apertura ƒ/1.6 è un buon aiuto negli ambienti più bui e secondo Apple questo permette di lasciar passare più luce (il 27%, dice l’azienda). Se hai un telefono vecchio di due anni, questo potrebbe essere un argomento interessante per deciderti a passare all’iPhone 12. Se hai un telefono più vecchio ancora: è forse l’elemento decisivo. Si resta sorpresi positivamente da come gli scatti, in ambienti bui o con scarsa luce, siano decisamente migliorati (anche se hai un iPhone della serie 11).

La fotocamera frontale (12 MP), non presenta grossi cambiamenti. Apertura ƒ/2.2, ottima per il Face ID (di serie su tutti gli iPhone, ormai), ma per i selfie forse si poteva fare qualcosa in più, perché risultano un po’ deboli, scialbi.
I video? Ottimi. Registrazione video HDR con Dolby Vision fino a 30 fps; Registrazione video 4K a 24 fps, 30 fps o 60 fps. Di meglio c’è solo l’iPhone 12 Pro. HDR vuol dire colori più luminosi, e un contrasto migliore. Anche qui i video sono registrati nel formato HLG.

✓ Processore iPhone 12

Si tratta di un A14 Bionic con Neural Engine di nuova generazione. Esatto, è identico a quello che trovi sui fratelli maggiori, non c’è stato alcun “taglio” delle prestazioni, né Apple ha ripiegato su un processore di precedente generazione.
5G? Sì, abbiamo già scritto del supporto di questa nuova rete, e di certo Apple vorrebbe che tutti passassimo il prima possibile a essa. Ma come già scritto qualche ruga fa(molte righe fa): per salvaguardare la batteria il sistema fa in modo di usare il 5G solo se vedi in streaming dei film, o ne acquisti uno dal negozio di Apple. Appena si accorge che lo usi per scaricare la posta, il sistema passa a 4G. E il fatto che la durata della batteria sia quasi identica all’iPhone 11: non è un passo indietro. Infatti, lo schermo è differente e c’è il supporto del 5G. In una parola: è un processore massiccio e veloce. Non c’è molta differenza tra l’iPhone 12 e l’iPhone 12 Pro, a parte la RAM: il primo ne ha 4, il secondo 6 GB.

iPhone 12: quanto dura la batteria?

La durata della batteria è soddisfacente, ed è da 2815 mAh. Il risultato? La sua durata è come quella dell’iPhone 11, anche se l’iPhone 12 ha dalla sua un processore più potente, il 5G (d’accordo, è ancora poco estesa la rete e quindi il suo uso potrebbe essere modesto, al di fuori delle grandi città). Nella pratica? Nella pratica è un dispositivo che ricaricherai ogni giorno.

Ricorda che tutti gli iPhone 12 arrivano senza uno caricabatteria (solo con un cavo). Devi acquistarne (a parte), uno da 20W. Sì, l’iPhone 12 è compatibile con il MagSafe, ma pure in questo caso: procurati una presa da 20W.

Quale capacità scegliere?

L’iPhone 12 è venduto in tagli da 64 GB, 128 oppure 256 GB. Scegli almeno il 128, e ignora tranquillamente il modello da 64.

iPhone 12: quale colore scegliere?

L’iPhone 12 è disponibile nei colori: Bianco, Nero, RED, Verde e infine Blu.

iPhone 12: quanto costa?

L’iPhone 12 Ricondizionato su TrenDevice ha un prezzo (come sempre) decisamente interessante. Garantito 12 mesi e hai il diritto di recesso. E ricorda: puoi anche comprarlo a rate.

iPhone 12: pro e contro

Alla fine, bisogna decidersi: comprare l’iPhone 12, oppure no? Quali sono i suoi pregi, e i suoi difetti? Perché scegliere questo, e non un altro iPhone 12?

Si tratta di un buon dispositivo, che ha anche il pregio (non da poco), di costare meno dell’iPhone 12 Pro, pur avendone tante (buone) caratteristiche. Ottimo schermo, una fotocamera che sa destreggiarsi bene in un po’ tutte le situazioni, registra video in HDR, compatibile con il MagSafe e con la rete 5G. Se vuoi entrare nel mondo dell’iPhone, questo iPhone potrebbe essere la scelta giusta.

iPhone 12 vs iPhone 11: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

E se mettessimo a confronto l’iPhone 12 con l’iPhone 11 (uscito nel 2019)? Quali sono i pregi di uno, e i punti di forza dell’altro (nonostante il tempo che passa)?

La dimensione dello schermo è la stessa (6,1 pollici); ma l’iPhone 12 ha uno schermo Super Retina HDR OLED con una risoluzione maggiore (2532 x 1170 pixel a 460 ppi). L’iPhone 11 ha uno schermo LCD HD con tecnologia IPS, e una risoluzione 1792 x 828 a 326 ppi. Contrasto (tipico) 2.000.000:1 (iPhone 12) contro 1400:1 (e questo potrebbe essere un punto di forza dell’iPhone 12).
Da una parte la compatibilità della rete 5G; dall’altra ci si “ferma” alla rete 4G.
Lato fotocamera: sono identiche, ma l’iPhone 12 permette di registrare video HDR sino a 30 fps: è importante per te? Zoom ottico: 2x. Anche la durata della batteria: secondo Apple si arriva sino a 17 ore.

Sì, il processore è cambiato: da una parte ecco il processore A14, dall’altra quello A13. E hanno la stessa capacità: 64, 128 o 256 GB. Certo, l’iPhone 12 ha il Ceramic Shield e per quanto riguarda la resistenza, è certificato IP68 (come l’iPhone 11) ma resiste a una profondità di sei metri per 30 minuti (contro i due metri dell’iPhone 11).

Probabilmente chi ha un iPhone 11 non vedrà molte (buone) ragioni per passare all’iPhone 12; almeno nell’immediato. Il 5G tra un anno dovrebbe essere ben più esteso in Italia, e per allora, probabilmente, si potrà riflettere di passare all’iPhone 12. Se però hai un iPhone più vecchio (iPhone X per esempio): Ti abbiamo appena presentato il tuo prossimo iPhone.

iPhone 12 vs iPhone Xr: cosa scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

La questione cambia (e in un certo senso si semplifica), se per esempio hai un iPhone Xr (oppure: non sai se scegliere l’iPhone 12 oppure l’iPhone Xr).

Le frecce nell’arco dell’iPhone 12 sono tante: lo schermo ha la medesima dimensione (6,1 pollici), ma poi ecco le differenze. Da una parte ecco un Super Retina HDR (risoluzione 2532 x 1170 pixel a 460 ppi); dall’altra un più modesto Liquid Retina HD con tecnologia IPS e risoluzione 1792 x 828 con 326 ppi. Contrasto (tipico) 2.000.000:1 (iPhone 12) contro 1400:1. Esatto, pare di “rivedere” il confronto con l’iPhone 11. Ma lo schermo dell’iPhone 12 è davvero eccellente.

Quindi niente 5G, né compatibilità con la MagSafe. Niente Ceramic Shield e resistenza all’acqua “solo” in due metri sino a 30 minuti.
Se parliamo di fotocamera: l’iPhone 12 ha un grandangolo e ultragrandangolo, e zoom ottico 2x. L’iPhone Xr ha il grandangolo ma niente zoom ottico. Il processore dell’iPhone Xr è un A12 e la durata della batteria (secondo Apple), ha un’autonomia sino a 16 ore (che diventano 17 nell’iPhone 12). L’iPhone Xr non ha il modello da 256 GB. Lato video, solo l’iPhone 12 registra video in Dolby Vision HDR a 30 fps.

A ben vedere l’iPhone 12 non è rivoluzionario; ma occorre riconoscere che ha tante piccole cose che messe assieme rendono l’iPhone Xr un dispositivo non vecchio, né datato. Ma di certo differente, inferiore. E il design dell’iPhone 12 è un altro punto di forza che potrebbe convincerti a fare il grande passo.

iPhone 12 mini: Caratteristiche tecniche

iPhone 12 mini: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi.

iPhone 12 mini: pro e contro iPhone 12 mini: quanto dura la batteria? iPhone 12 mini: quale capacità scegliere? iPhone 12 mini: quale colore scegliere? iPhone 12 mini: quanto costa? iPhone 12 mini vs iPhone SE 2020: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 12 mini vs iPhone X: cosa scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Infine, ecco l’iPhone 12 mini. Ha senso, potrebbe chiedere qualcuno. E noi potremmo rispondere come già abbiamo fatto in precedenza: se Apple lo ha prodotto e presentato probabilmente sì. Probabilmente esiste un mercato per questo dispositivo che pesa 133 grammi. Esiste un pubblico che ha “fame” di questi iPhone e che guarda ai “grandi” iPhone con indifferenza. E allora, andiamo a conoscere un po’ meglio questo dispositivo.

Tanto per iniziare: è piccolo, ma è 5G (pure lui, sì). Wi‑Fi 6 (per i router compatibili; Bluetooth 5.0. Con una mano si raggiunge tutta la superficie del dispositivo, ed essendo più piccolo del Pro Max: sta meglio in mano. Quindi? Quindi è più difficile che scappi e cada per terra!
Apple anche in questo caso non ha “tagliato” funzioni per questo dispositivo. Quindi: IP68 (sempre la solita raccomandazione: tienilo ben distante dall’acqua, perché la garanzia NON copre i danni da liquidi. Ceramic Shield anche su questo piccolo modello (Apple non gioca al risparmio), e ancora una volta ribadiamo il concetto: compra una cover e una protezione per lo schermo.

Gli altoparlanti sono stereo come su tutti gli altri dispositivi di questa famiglia; ma appaiono un poco più deboli sull’iPhone 12 mini.

✓ Schermo iPhone 12 mini

Naturalmente, il primo sguardo è sempre per lo schermo. 5,4 pollici per un Super Retina XDR OLED con una risoluzione 2340 x 1080 pixel a 476 ppi (migliore di quella dell’iPhone 11). Contrasto (tipico) 2.000.000:1. No, niente frequenza di aggiornamento a 120 Hz o 90 Hz, e probabilmente su uno schermo più piccolo come questo la faccenda potrebbe essere più “fastidiosa”. Ma nemmeno troppo, in realtà. Soprattutto se ami (per esempio), giochi piuttosto semplici. Perché dargli in pasto giochi che richiedono prestazioni muscolari potrebbe non essere una buona idea.

✓ Fotocamera iPhone 12 mini

Lato fotocamera, come andiamo? Sì, il dispositivo è più piccolo, ma la fotocamera è identica a quella dell’iPhone 12. Quindi se sei un tipo “fortunato” e passi da un iPhone 12 a un iPhone 12 mini: non vedrai alcuna differenza. Apple non ha, nemmeno in questo caso, sacrificato alcunché. Ecco allora che abbiamo 12 megapixel con obiettivo a 7 elementi con ultra-grandangolo (ƒ/2.4 e angolo di campo 120°) e grandangolo (ƒ/1.6). Zoom out ottico: 2x e Zoom digitale fino a 5x. Ovviamente manca lo scanner LIDAR. In sostanza? Se provieni da un iPhone 11 probabilmente non guarderai di certo a questo modello 8a meno che…. Il suo design non ti seduca troppo!), ma la fotocamera non è esattamente un balzo in avanti. Lo è se arrivi da un iPhone 7 oppure 8.
Supporta la Modalità notte e Deep Fusion, e questo garantisce degli scatti buoni in situazioni con poca luce (e avrai più dettagli anche se la luce è appunto scarsa).

La fotocamera frontale è da 12 megapixel con apertura ƒ/2.2. Va bene per i selfie (ma è utile soprattutto per il Face ID).

Anche questo modello di iPhone registra video HDR con Dolby Vision fino a 30 fps.

Processore iPhone 12 mini

E per quanto riguarda le prestazioni, come andiamo? C’è poco da aggiungere: il processore è sempre e ancora l’A14 bionic con Neural Engine di nuova generazione. Pure su questo “piccoletto” Apple ha deciso di mettere lo stesso processore presente sugli altri modelli ben più grandi. Ma era inevitabile: supporta il 5G, e anche se per adesso non è estesa a tutto il nostro Paese, è bene, se si fornisce questa tecnologia, mettergli accanto un processore coi muscoli. Tra un anno, potrebbe essere indispensabile avere tutta quella potenza.

iPhone 12 mini: quanto dura la batteria?

Ed eccoci all’argomento forse più importante. È più piccolo dell’iPhone 12 Pro, quindi la batteria sarà…? Sarà inferiore rispetto all’iPhone Pro e all’iPhone 12, proprio perché è più piccolo. Nella pratica quotidiana che cosa vuol dire?
Che raggiungere la fine della giornata è possibile (benché ciascuno abbia un suo uso molto personale del dispositivo), soprattutto se lasci da parte giochi e video. In caso contrario potresti trovarti a secco. È compatibile con il MagSafe wireless naturalmente, ma forse sì, ci si poteva aspettare qualcosa di più per quanto riguarda la batteria.

iPhone 12 mini: quale capacità scegliere?

L’iPhone 12 mini è venduto in tre “tagli”: 64 GB, 128 e infine 256 GB. Scegli almeno quello da 128 GB.

iPhone 12 mini: quale colore scegliere?

L’iPhone 12 mini è disponibili in tre colorazioni: Nero, Bianco, RED, Verde, Blu.

iPhone 12 mini: quanto costa?

Non preoccuparti: su TrenDevice l’iPhone 12 mini ha un prezzo come sempre conveniente. Garantito 12 mesi e con il diritto di recesso. Il kit accessori (non originali Apple) è opzionale. E puoi sempre acquistarlo a rate!

iPhone 12 mini: pro e contro

Comprare oppure no l’iPhone 12 mini? Perché preferirlo a uno dei suoi fratelli maggiori?
La risposta, in parte sta… Nelle sue dimensioni. Come abbiamo indicato in precedenza, sta comodamente in mano. Non ha uno schermo grande come ormai è di moda, e chi ha le mani piccole, apprezzerà tantissimo lo schermo da 5,4 pollici. A questo aggiungiamo anche che il processore è potente, ha il supporto del 5G. Il prezzo, rispetto agli altri iPhone 12, è interessante (se lo compri su TrenDevice risparmi pure di più), e il design? Forse non abbiamo detto abbastanza, ma è un gran bel design! E la fotocamera è molto buona. Non si tratta di un ripiego (rispetto ai fratelli più grandi Apple non ha certo lesinato).
Forse il difetto più grande dell’iPhone 12 mini risiede nella batteria. Ci si poteva attendere di più, proprio per via delle dimensioni più contenute. Invece la sua durata non è entusiasmante.

Ma per un sacco di persone che detesta con cordialità gli iPhone con lo schermo grande, questo è certamente un dispositivo da comprare: senza se e senza ma.

iPhone 12 mini vs iPhone SE 2020: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

L’iPhone 12 mini, come detto, ha uno schermo da 5,4 pollici contro quello da 4,7 dell’iPhone SE 2020. È più leggero l’iPhone 12 mini (135 grammi contro 148). Sembra poca roba? Forse, ma anche chi non è amante degli schermi grandi, se prende in mano un iPhone da 5,4 pollici in breve lo troverà molto “accogliente”. Quello più recente, naturalmente, ha uno schermo migliore: Super Retina XDR OLED (risoluzione: 2340 x 1080 a 476 ppi) contro uno schermo LCD Retina HD con tecnologia IPS e risoluzione 1334 x 750 e 326 ppi. Non finisce qui: contrasto (tipico) 2.000.000:1 (iPhone 12 mini) contro 1400:1.

Mettiamo da parte la rete 5G (magari non interessa ancora). Se ci spostiamo nel reparto fotocamera, ecco che troviamo una doppia fotocamera da 12MP con ultra-grandangolo e grandangolo (iPhone 12 mini), mentre dall’altra parte abbiamo solo il grandangolo. Ma magari molte persone non sono interessate a questo aspetto? Può darsi; ma di certo l’iPhone 12 riesce a essere all’altezza dell’iPhone 12. E ricorda che l’iPhone SE 2020 non ha lo zoom ottico (l’iPhone 12 mini sì: 2x). L’iPhone 12 mini inoltre realizza video HDR  con Dolby Vision fino a 30 fps.

Il processore? A14 contro A13, mentre la batteria (che non è eccezionale sull’iPhone 12 mini), mostra però un interessante scarto: sino a 15 ore contro le 13 dell’iPhone SE 2020 (secondo Apple).

Preferisci il Face ID o il Touch ID? Il primo impone di imparare qualche nuovo gesto (ma è davvero così intollerabile?). Il secondo (meno sicuro. Leggi il nostro articolo: “Face ID vs Touch ID: qual è il più sicuro?“), “ruba” spazio allo schermo. Inoltre l’iPhone 12 mini ha il Ceramic Shield, come detto, ed è più resistente all’acqua (ma sono prove effettuate in ambienti protetti quindi: da prendere con le molle).

Probabilmente, per gli amanti degli schermo “piccoli”, l’iPhone 12 mini è un ottimo prodotto. Il design è davvero azzeccato e mostra un dispositivo con più “personalità” rispetto all’iPhone SE 2020. E dentro, l’iPhone 12 mini, ha un sacco di buone qualità.

iPhone 12 mini vs iPhone X: cosa scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Paragone azzardato? Meno di quanto sembri.
Per molti, il Touch ID è qualcosa di rassicurante; altrimenti, perché Apple presentato l’iPhone SE 2020, con il suo bel pulsante Home in basso? Perché sapeva che esiste una fetta di pubblico che (chissà per quali ragioni) non apprezza il “tuttoschermo” dell’iPhone X.
Ma anche l’iPhone 12 mini è un “tuttoschermo”. Certo; ma è più piccolo, per prima cosa: 5,5 pollici contro i 5,8. Si tratta (nel primo caso) di un OLED Super Retina XDR con risoluzione: 2340 x 1080 a 476 ppi e contrasto (tipico) 2.000.000:1. Dall’altra parte: un Super Retina HD OLED con risoluzione 2436 x 1125 a 458 ppi e contrasto tipico 1,000,000:1. Lo abbiamo già scritto, ma è meglio riscriverlo: in mano sta che è una vera bellezza (l’iPhone 12 mini, certo).

135 grammi contro 147 grammi (dell’iPhone X). Processore A14 Bionic con Neural Engine di nuova generazione, mentre l’iPhone X sfodera un A11. Gli anni passano, vero?
E poi Ceramic Shield, IP68 contro l’IP 67 dell’iPhone X. Ma l’iPhone ha 13 ore di autonomia della batteria, contro le 15 dell’iPhone 12 mini (non è granché, vero?).

E le fotocamere? Due in entrambi i casi, da 12 megapixel (Apple qui non evolve), ma l’iPhone 12 mini ha ultragrandangolo (ƒ/2.4) e grandangolo (ƒ/1.6), mentre l’iPhone X grandangolo (ƒ/1.8) e teleobiettivo (ƒ/2.4), ma niente Modalità notte e Deep Fusion. Però entrambi hanno lo zoom ottico 2x. L’iPhone 12 mini inoltre realizza video HDR  con Dolby Vision fino a 30 fps. L’iPhone X… No. Il mini sfodera il modello da 128 GB che l’iPhone X non aveva.

Ma se molte persone non amavano l’iPhone X per i motivi più diversi, crediamo che invece l’iPhone 12 mini (proprio per i possessori di iPhone X), sia il dispositivo giusto. Capace cioè di far loro dire addio ai pulsanti e di adottare finalmente il più sicuro Face ID. E poi, ripetiamolo ancora una volta: l’iPhone 12 mini ha un design semplicemente adorabile.

iPhone SE 2020: caratteristiche tecniche

iphone se 2020
iPhone SE 2020

iPhone SE 2020: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone SE 2020: pro e contro iPhone SE 2020: quanto dura la batteria? iPhone SE 2020: quale capacità scegliere? iPhone SE 2020: quale colore scegliere? iPhone SE 2020: quanto costa? iPhone SE 2020 vs iPhone11 Pro: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro? iPhone SE 2020 vs iPhone 8: cosa scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Tutti attendevano l’iPhone SE, e alla fine è arrivato; ma non è proprio quello che tutti (o quasi) si aspettavano. Un po’ tutti pensavano a un dispositivo con molte (troppe?), limitazioni; ma Apple ha fatto qualche cosa di differente.

✓ Schermo iPhone SE 2020

Iniziamo a parlare dello schermo: è un 4,7 pollici Retina HD LCD widescreen Multi‑Touch con tecnologia IPS, risoluzione 1334 × 750 pixel a 326 ppi, contrasto (tipico) 1400:1 e True tone. I colori sono accurati e in condizioni di luce è luminoso. No, niente OLED: quelli sono schermi per i top di gamma.
Presenta un design (in alluminio e vetro resistente, dice Apple), che si conosce bene, e che Apple “dedica” a quanti preferiscono esattamente un dispositivo del genere. Consiglio spiccio: acquista una cover. Anche se “resistente”, il vetro è sempre vetro, e gli urti lo rompono.
Niente Face ID, ma Touch ID. In mano, l’iPhone SE 2020 si dimostra compatto e si gestisce bene anche se si hanno le mani un po’ piccole.
Per quanto riguarda polvere, schizzi e acqua: è certificato IP67, ma ricordiamo che i test sono sempre fatti in laboratorio e in condizioni particolari (e la garanzia non copre i danni da umidità e acqua). Nessun supporto Dual-SIM.

✓ Fotocamera iPhone SE 2020

La fotocamera dell’iPhone SE 2020 è da 12 megapixel. Grazie al processore, c’è il supporto per la modalità Ritratto. Significa che il soggetto è in primo piano, mentre lo sfondo è sfocato; e lo stesso vale anche per i selfie, naturalmente. Sì, è la stessa dell’iPhone 8; ma è differente in realtà. Perché oltre a questa funzione l’iPhone SE 2020 abbiamo anche lo Smart HDR: che vuol dire? Che la fotocamera individua automaticamente i volti e per riprodurre in modo più fedele i lineamenti e il tono della pelle, modifica la luce presente nella scena. È presente anche la funzione QuickTake (manca però la modalità Notte, e se la luce è scarsa nella foto appare troppo rumore). Insomma: non ha le 3 fotocamera dell’iPhone 11 Pro, ma per un prezzo così c’è tutto quello che serve per scatti di buon livello.

La fotocamera frontale è da 7 megapixel con apertura f2.2. Sei gli effetti forniti: naturale, set fotografico, contouring, teatro, teatro b/n, high key b/n. Ma per i selfie non è esattamente l’ideale, perché “purtroppo” ci sono gli iPhone 11 che in questo ambito vincono a man basse.

La registrazione video, adesso. L’iPhone SE 2020 supporta la registrazione video 4K a 24 fps, 30 fps o 60 fps; la registrazione video HD (1080p) a 30 fps o 60 fp e la registrazione video HD (720p) a 30 fps. E poi: zoom digitale fino a 3x; zoom durante la ripresa video; stabilizzazione video di qualità cinematografica; video in slow‑motion e come detto in precedenza video QuickTake. In un dispositivo così… Economico sono qualità da non sottovalutare.

✓ Processore iPhone SE 2020

Se hai letto con attenzione i paragrafi precedenti, avrai notato che l’iPhone SE 2020, lato fotocamera e video, ha delle prestazioni davvero interessanti. e tutto questo perché Apple ha deciso (almeno lato chip), di non risparmiarsi. Infatti, l’iPhone SE 2020 ha il medesimo processore della famiglia degli iPhone 11: l’A13. Significa che il lancio delle app è veloce, e la gestione di video 4K è fluida. Questo significa che non solo l’iPhone SE è lasciato tranquillamente alle spalle. Non solo l’iPhone 8 (di cui richiama le fattezze), è anche lui lasciato in fondo alla curva.

Ma le sue prestazioni generali (anche se non raggiungono quelle dei “fratelli maggiori”), sono decisamente buone. E sfodera il Neural Engine di terza generazione.

iPhone SE 2020: quanto dura la batteria?

Uno degli elementi più importanti: la batteria dell’iPhone SE 2020. Secondo Apple, la durata della batteria dell’iPhone è quella dell’iPhone 8. Vuol dire circa 13 ore di riproduzione video; sino a 8 ore di video streaming; fino a 40 ore di riproduzione audio. La ricarica può essere effettuata via USB o alimentatore (come sempre); wireless con i caricabatteria Qi. E supporta la ricarica veloce: sino al 50% in 30 minuti con l’alimentatore 18W o superiore (ma in vendita a parte).
Ma che cosa vuol dire, in concreto?
Per prima cosa, occorre ricordare che la durata della batteria dipende da diversi fattori, e quindi seguire le prove dell’azienda, oppure di certi test, non conduce poi molto distanti. Sì, si ha un’idea di quanto possa durare; ma è appunto un’idea. Diciamo allora che per un uso quotidiano la durata di questa batteria è buona. Si arriva a fine giornata senza difficoltà, ma molto dipende dall’uso che se ne fa. Forse Apple poteva fare di meglio? Lo ha fatto, probabilmente. La batteria, anche se non è ai livelli dell’iPhone 11 Pro, è comunque buona.

iPhone SE 2020: quale capacità scegliere?

L’iPhone SE 2020 viene venduto in 3 diverse capacità: 64 GB; 128 GB e infine 256 GB. Se ti pare che 64 GB siano sufficienti, sbagli. Indirizzati senza indugio verso il modello da 128, e se puoi, scegli sempre il massimo: 256 GB. Dopo un anno ti renderai conto di avere compiuto la scelta migliore. Sul serio.

iPhone SE 2020: quale colore scegliere?

I colori dell’iPhone SE 2020 sono 3. L’immancabile RED; il Bianco e poi il nero. Non c’è molto da scegliere e i colori sono piuttosto “ovvi”, senza alcun guizzo di fantasia.

iPhone SE 2020: quanto costa?

L’iPhone SE 2020 Ricondizionato lo puoi trovare su TrenDevice a un prezzo molto competitivo (kit accessori escluso, come sempre). Si tratta del modello “Low cost” da 64 GB.

iPhone SE 2020: pro e contro?

Quali sono i pro e i contro dell’iPhone SE 2020? Innanzitutto: non si tratta affatto di un dispositivo di “ripiego”. Ricordiamoci sempre che ha un signor processore (il medesimo dell’iPhone 11: l’A13), e questo garantisce al dispositivo un motore affidabile e potente. Con il vantaggio di avere uno schermo più piccolo, e quindi la gestione di meno superficie aiuta il processore a essere più reattivo.
L’iPhone SE 2020 è dedicato a tutti coloro che hanno un vecchio iPhone 6 o successivi (ma anche chi ha un iPhone SE: ci faccia un pensierino!), e che preferiscono il pulsante Home, invece del Face ID. Anche perché gli iPhone senza pulsante Home impongono di imparare certi gesti, e molti utenti preferiscono non abbandonare la strada “vecchia”. La fotocamera è buona; vero, non ha le 3 fotocamera dell’iPhone 11 Pro: ma chi ne ha davvero bisogno? Il design è semplice, e il dispositivo è compatto e si gestisce bene. E il prezzo è decisamente interessante!
I contro? Sono i suoi punti di forza (almeno in parte): il design per alcuni è troppo “vecchio”, e preferiranno quindi l’iPhone 11 Pro, per esempio. La fotocamera in condizioni di scarsa luminosità fatica (se per te le foto sono importanti; passa a un modello superiore); e lo schermo è troppo piccolo. La batteria? Meglio quella dell’iPhone 11 Pro.

iPhone SE 2020 vs iPhone 11 Pro: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Diciamo subito che il punto a favore (piuttosto evidente) che spinge le persone a preferire l’iPhone SE 2020 è: il prezzo. Lo abbiamo già indicato in precedenza (se hai avuto la pazienza di leggere i paragrafi precedenti); ma Apple dentro questo iPhone ha mezzo il chip A13, lo stesso presente sull’iPhone 11 Pro. Una scelta che ha sorpreso tutti. E le prestazioni non sono per nulla al ribasso.
Certo: l’iPhone 11 Pro ha dalla sua delle frecce davvero interessanti: batteria di lunga durata (l’iPhone SE 2020 ha la medesima durata dell’iPhone 8). Un design che non si finisce mai di ammirare; uno schermo OLED ad alta risoluzione; un reparto fotocamera che seppellisce il rivale senza problemi (spadroneggia anche nei selfie). E acquistando un simile top di gamma tu hai in mano un dispositivo che davvero per anni ti seguirà. Un ulteriore punto a favore dell’iPhone 11 Pro? La certificazione IP 68 (che è IP67 sull’iPhone SE 2020), relativa a polvere, schizzi, acqua (ma il contatto con l’acqua annulla la garanzia).
Lato sicurezza? Sappiamo che il Face ID è più sicuro del Touch ID, quindi se per te questo è un argomento importante: iPhone 11 Pro senza (troppe) esitazioni. (Leggi il nostro articolo: “Face ID vs Touch ID: qual è il più sicuro?“).
Se la fotografia per te è fondamentale, l’iPhone 11 Pro ne ha 3 (e lascia nella polvere il rivale). Non te ne importa un fico secco delle foto? Allora iPhone SE 2020 (che ha un reparto fotocamera più che accettabile).

iPhone SE 2020 vs iPhone 8: cosa scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Già: che cosa scegliere tra iPhone SE 2020 e iPhone 8? Se guardiamo la batteria: pari sono. Qualcuno potrebbe dire che Apple doveva fare di meglio; ma inserire un processore di ultima generazione nell’iPhone SE 2020 ci pare già qualcosa di notevole. E la decisione potrebbe essere quella di risparmiare, e preferire quindi l’iPhone 8 (ma scegli almeno quello con la capacità più grande). Se per te le prestazioni sono quindi del tutto ininfluenti: iPhone 8, appunto. Ma sarebbe un errore limitarsi a guardare alle apparenze, e fermarsi lì.
La vera differenza tra i due dispositivi sta proprio nel processore, più recente e più potente (nel caso dell’iPhone SE 2020), e che proprio per questo permette al dispositivo di affrontare con maggiore serenità il rilascio dei prossimi iOS da parte di Apple.
Altro punto a favore dell’iPhone SE 2020? La fotocamera è decisamente migliore rispetto all’iPhone 8. Quindi: la modalità Ritratto e la stabilizzazione dell’immagine sono un punto ancora a favore dell’iPhone SE 2020. Anche se non sei un appassionato di foto, sono aspetti che ti saranno comunque di aiuto. E il prezzo dell’iPhone SE 2020 è decisamente interessante.

iPhone 11 Pro Max specifiche tecniche:

iPhone Pro 11 Ricondizionato TrenDevice
iPhone Pro 11 Max

iPhone 11 Pro Max: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone 11 Pro Max: pro e contro iPhone 11 Pro Max: quanto dura la batteria? iPhone 11 Pro Max: quale capacità scegliere? iPhone 11 Pro Max: quale colore scegliere? iPhone 11 Pro Max: quanto costa? iPhone 11 Pro Max vs iPhone 11 Pro: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 11 Pro vs iPhone Xs Max: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

✓ Schermo iPhone 11 Pro Max

L’iPhone 11 Pro Max sfodera uno schermo Super Retina XDR OLED tutto schermo Multi-Touch da 6,5 pollici a 2688×1242 pixel a 458 ppi. L’acronimo “XDR” dello schermo di questo dispositivo si riferisce alla sua capacità di riprodurre una gamma cromatica più grande. Che cosa significa tutto questo? Che i bianchi sono più luminosi, i neri sono perfettamente neri, con un contrasto 2.000.000:1. Da ricordare però un dettaglio: tutta questa capacità è riservata solo alle scene più complesse dei video HDR.
Di certo siamo alle prese con lo schermo più luminoso e leggibile presente attualmente sul mercato. Ma, come tutti gli schermi OLED (e questo dell’iPhone 11 Pro Max non fa differenza, poiché è una loro caratteristica), il bianco tende al rosa se si osserva lo schermo da una certa angolazione.

Ha un rivestimento oleorepellente a prova di impronte, ma (ecco l’aspetto più interessante): resiste a schizzi, gocce e polvere. Infatti ha un Rating IP68, il che significa che può stare a una profondità massima di 4 metri fino a 30 minuti.

Un chiarimento importante per quanto riguarda la restistenza all’acqua. La garanzia viene sempre invalidata in caso il dispositivo entri in contatto con l’acqua, ed è bene ricordare che questi test sono eseguiti in particolari condizioni.

Leggi: iPhone X e la resistenza all’acqua

Il Face ID è sempre ben presente tramite la fotocamera TrueDepth. Apple afferma che è più rapido dei modelli precedenti del 30% (perfettamente compatibile con iOS 14).
Il modello supporta Dual SIM (nano-SIM + eSIM) e il Wi-Fi 6.

✓ Fotocamera iPhone 11 Pro Max

La definizione migliore a proposito dell’iPhone 11 Pro Max è: una fotocamera che telefona. Perché porta con sé 3 apparecchi fotografici da 12 megapixel. Ecco quindi che cosa abbiamo:

  • un grandangolo con l’apertura di diaframma a ƒ/1.8 e con un autofocus più rapido e preciso. Stabilizzazione ottica dell’immagine e lunghezza focale di 26 mm. Obiettivo a 6 elementi.
  • un teleobiettivo con apertura di diaframma a ƒ/2.0. Zoom ottico 2X. e obiettivo a 6 elementi. Lunghezza focale di 52 mm
  • un ultra grandangolo con l’apertura di diaframma a ƒ/2.4. Angolo di campo di 120°, obiettivo a 5 elementi, lunghezza focale di 13 mm. L’inquadratura che si ottiene è sino a 4 volte più ampia.

Come forse avrai notato (soprattutto se mastichi qualche cosa di fotografia), l’ultra grandangolo è, dei 3 apparecchi, quello meno “interessante”. L’apertura del diaframma si limita a ƒ/2.4, e non è stabilizzato. E l’obiettivo è di 5 elementi, non 6. Perché allora proporlo?
Perché l’ultra grandangolo effettivamente permette di sbizzarrirsi con le foto. La possibilità di effettuare scatti con la prospettiva allungata, in determinate situazioni, può essere molto interessante (e persino divertente). Provare per credere!

La modalità Ritratto (con effetto bokeh avanzato e Controllo profondità) è migliorata ancora, e arriva con 6 effetti (naturale, set fotografico, contouring, teatro, teatro b/n, high key b/n).

Lo Smart HDR (dice Apple), è stato migliorato. Questo vuol dire che gli ingegneri hanno lavorato per evitare che questo effetto avesse un impatto negativo (per esempio: sui volti). Quanto c’è di vero in questa affermazione? Parecchio. I dettagli della pelle sul volto sono resi meglio, e in generale l’immagine è più pulita, più nitida. È però essenziale che le migliorie continuino in futuro.

Doppia stabilizzazione ottica dell’immagine. Zoom in, ottico 2x, zoom out, ottico 2x; zoom digitale fino a 10x.

Altra novità: la modalità Notte. Questa si attiva da sé, automaticamente, quando la luce è scarsa o viene a mancare. Non può essere attivata a mano, fa tutto il dispositivo. L’utente può solo “personalizzare” l’esposizione. Vale a dire: puoi passare da uno, a 2 oppure a 3 secondi. Come riesce questa modalità a funzionare in modo così efficace? Riducendo il rumore della foto e recuperando i dettagli dello scatto.

La fotocamera TrueDepth scatta foto da 12MP con diaframma ƒ/2.2. Supporto di Animoji e Memoji.

Lato video: compare la funzione QuickTake. Basta premere il pulsante dell’otturatore, e tenere premuto, per creare un video. Poi occorre scorrere verso destra l’otturatore e quindi lasciarlo andare per continuare a registrare senza usare le mani. Infine, per fermare il video, tocca il pulsante quadrato. E poi: stabilizzazione ottica dell’immagine come sempre, registrazione audio stereo (gli altoparlanti adesso sono più potenti), e zoom in ottico 2x, zoom out ottico 2x; zoom digitale fino a 6x. Ma soprattutto zoom audio: se usi l’ultra grandangolo i suoni ambientali sono amplificati. Se al contrario ricorri alla modalità teleobiettivo i suoni saranno più “ristretti”.

Questo iPhone registra video in 4K a 24 fps, 30 fps o 60 fps con stabilizzazione ottica dell’immagine video (grandangolo e teleobiettivo). E c’è pure lo zoom durante la ripresa del video (formati video supportati: HEVC e H.264).

✓ Processore iPhone 11 Pro Max

Quando Apple presenta un nuovo modello di iPhone, arriva anche un nuovo processore. Vale a dire un A13 Bionic (più veloce del 20% dice Apple), e un Neural Engine di terza generazione. Grazie a esso, tutto è più rapido: il Face ID; la fotocamera; lo scorrimento delle pagine Web. Insomma ogni processo appare più veloce.
Unica pecca: il Haptic Touch (che sostituisce il 3D Touch), è effettivamente più lento rispetto appunto al 3D Touch.
Attenzione: più potenza però vuol dire, nel nostro caso, consumi inferiori. Lo schermo dell’iPhone 11 Pro Max consuma il 15% di energia in meno; il processore il 30%, il Neural Engine il 15% in meno.

iPhone 11 Pro Max: quanto dura la batteria?

La domanda che ci si fa è però sempre una: quanto dura la batteria di un iPhone 11 Pro Max?

Apple afferma fino a 5 ore di autonomia in più rispetto all’iPhone XS Max. In streaming video (wireless), sino a 12 ore; sino a 20 di riproduzione video (wireless); sino a 80 ore in riproduzione audio, (wireless). Inoltre il dispositivo è compatibile con i caricatori senza fili.

Tradotto in italiano: cosa c’è di vero in queste affermazioni della casa di Cupertino?
Parecchio.
Un iPhone 11 Pro Max è in grado di trascorrere la giornata lontano da un caricabatteria. Il dispositivo viene inoltre fornito di un caricatore da 18 W e un cavo Lightning/USB-C. Grazie a esso, è possibile infatti la ricarica rapida, il che significa caricare la batteria della metà in 30 minuti, e del 75% della sua capacità in un’ora.
Da sottolineare che viene venduto con un alimentatore da 18W.

iPhone 11 Pro Max: quale capacità scegliere?

La capacità dell’iPhone 11 Pro Max: da 64, 256 e 512 GB. Una via di mezzo potrebbe essere l’ideale: 256 GB. Il modello da 64 GB è da evitare: lo spazio è troppo poco (e se scatti un po’ di foto te ne accorgerai ben presto).

iPhone 11 Pro Max: quale colore scegliere?

L’iPhone 11 Pro Max è disponibile in quattro colori: Verde notte (molto bello e particolare); Argento; Grigio siderale; Oro. È in vetro opaco e acciaio inossidabile. Per quanto riguarda il vetro: Apple afferma che ha lavorato per renderlo più resistente; ed è vero. Ma è pur sempre vetro, quindi suscettibile di rotture. Sempre meglio ricordarselo (e sono rotture NON coperte da garanzia).
Pesa 226 grammi.

iPhone 11 Pro Max: Quanto costa?

Su TrenDevice l’iPhone 11 Pro Max Ricondizionato lo trovi a un prezzo decisamente buono (kit accessori escluso). È garantito 12 mesi.

iPhone 11 Pro Max: Pro e contro?

L’iPhone 11 Pro Max è l’ammiraglia degli smartphone. Ogni dettaglio è curato al massimo: ma perché sceglierlo?
Se ami la tecnologia, questo è il dispositivo che fa per te; ma non solo questo.
Se soprattutto cerchi una fotocamera con funzioni cellulare, questo è il tuo smartphone. Inoltre la durata della batteria agli ioni di litio è la migliore di sempre.

iPhone 11 Pro Max vs iPhone 11 Pro: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

La prima cosa che colpisce l’occhio (e anche la mano) è lo schermo dell’iPhone 11 Pro Max: 6,5 pollici. Se sei una persona che adora gli schermi grandi, e una fotocamera davvero eccellente, questo è il dispositivo che fa per te. Quelli che per altri sono difetti (lo schermo grande: le 3 fotocamere), per te sono solo pregi. È il top della gamma degli smartphone di Apple, destinato a essere un grande smartphone anche negli anni a venire.

Se al contrario per te lo smartphone deve soprattutto telefonare; e lo schermo non deve per forza di cose essere così grande: l’iPhone 11 Pro sarà la tua scelta.

iPhone 11 Pro Max vs iPhone Xs Max: cosa scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Ancora una volta, occorre puntare l’attenzione su quello che davvero fa la differenza rispetto ai modelli precedenti: la fotocamera.
La fotocamera dell’iPhone 11 Pro Max non ha eguali. Rispetto all’iPhone Xs Max (che offriva comunque una fotocamera decisamente buona), qui il progresso c’è ed è notevole: tripla fotocamera da 12 megapixel, Modalità notte, già queste sono caratteristiche di tutto rispetto. Se fare foto è il tuo hobby più importante, l’iPhone 11 Pro Max sarà il tuo prossimo smartphone.
Inoltre, l’autonomia della batteria non può essere lasciata in disparte: ben 5 ore in più. Nell’iPhone 11 Pro Max tutto è molto più veloce grazie al nuovo processore, ma come detto in precedenza: più potenza significa meno consumi. Davvero un aggiornamento notevole.

iPhone 11 Pro: caratteristiche tecniche:

iPhone 11 Pro

iPhone 11 Pro: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

Phone 11 Pro: pro e contro iPhone Xs Max: quanto dura la batteria? iPhone 11 Pro: quale capacità scegliere? iPhone 11 Pro: quale colore scegliere? iPhone 11 Pro: quanto costa? iPhone 11 Pro vs iPhone 11: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 11 Pro vs iPhone Xs: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

✓ Schermo iPhone 11 Pro

Di un iPhone si guarda lo schermo naturalmente. E quello dell’iPhone 11 Pro è di 5,8 pollici, Super Retina XDR OLED “Tutto schermo”. Con 2436×1125 pixel (inferiori quindi a quelli dell’iPhone 11 Pro Max) a 458 ppi.
I neri sono più intensi, e gli elementi più luminosi sono più dettagliati. E il contrasto è identico a quello che si trova sull’iPhone 11 Pro Max: 2.000.000:1.
Essendo uno schermo OLED non staremo qui a ripetere quanto scritto in precedenza a proposito del “difetto” di questo tipo di schermi. Cioè: il bianco tende al rosa se si osserva lo schermo da una certa angolazione.

Ha parecchi punti in comuni con il fratello più grande: il rivestimento oleorepellente a prova di impronte, il True Tone, e il tocco con feedback aptico. È in acciaio inossidabile (il retro) e vetro “resistente” (afferma come sempre Apple); ma è pur sempre vetro. Quindi: se cade si rompe (e i danni da urto non sono coperti da garanzia).
Anche questo modello di iPhone può sfoderare la resistenza a schizzi, gocce e polvere, e per questo ha un Rating IP68, il che significa che può stare a una profondità massima di 4 metri fino a 30 minuti. Come detto prima, la garanzia NON copre i danni derivati da contatto con i liquidi.

Il Face ID è ben presente e come il fratello gemello è più veloce rispetto ai modelli precedenti (grazie a iOS 13). Grazie invece a iOS 12, è possibile “registrare” due volti; ma questo probabilmente lo sai già.

Una differenza che “si sente”? Il peso: 188 grammi contro i 226 del Pro Max.
Supporta Dual SIM (nano-SIM + eSIM) e il Wi-Fi 6.

✓ Fotocamera iPhone 11 Pro

Reparto fotocamera?
Benché l’iPhone 11 Pro abbia uno schermo più piccolo, sfodera le 3 fotocamere da 12 megapixel, e hanno le medesime caratteristiche che conosciamo già un poco (perché presenti sul Pro Max). Vale a dire:

  • un grandangolo con l’apertura di diaframma a ƒ/1.8 e con un autofocus più rapido e preciso. Stabilizzazione ottica dell’immagine e lunghezza focale di 26 mm. Obiettivo a 6 elementi
  • un teleobiettivo con apertura di diaframma a ƒ/2.0. Zoom ottico 2X. e obiettivo a 6 elementi. Lunghezza focale di 52 mm
  • un ultra grandangolo con l’apertura di diaframma a ƒ/2.4. Angolo di campo di 120°, obiettivo a 5 elementi, lunghezza focale di 13 mm. L’inquadratura che si ottiene è sino a 4 volte più ampia.

La fotocamera TrueDepth scatta foto da 12MP con diaframma ƒ/2.2. E ancora: la modalità Ritratto con effetto bokeh avanzato e Controllo della profondità.
Illuminazione ritratto con sei effetti (naturale, set fotografico, contouring, teatro, teatro b/n, high key b/n). Gli immancabili Animoji e Memoji. Ovviamente è presente anche la Modalità Notte.

Anche in questo modello è presente la funzione Smart HDR di nuova generazione, con le stesse qualità che abbiamo visto in precedenza. Doppia stabilizzazione ottica dell’immagine anche qui.
Anche in questo modello: zoom in ottico 2x, zoom out ottico 2x; zoom digitale fino a 10x.

Anche questo modello registra video in 4K a 24 fps, 30 fps o 60 fps. E ancora: zoom audio, stabilizzazione ottica dell’immagine video (grandangolo e teleobiettivo), zoom durante la ripresa del video.
Anche qui abbiamo la funzione QuickTake, certo.

✓ Processore iPhone 11 Pro

Il processore dell’iPhone 11 Pro è identico a quello del Pro Max: A13 Bionic e Neural Engine di terza generazione. Le prestazioni sono di fatto identiche, tranne che in un caso: il reparto grafico.

Infatti l’iPhone 11 Pro fa leggermente meglio rispetto al fratellone, e per una ragione piuttosto semplice: i pixel. Infatti i 2436×1125 pixel dell’iPhone 11 Pro e i 2688×1242 del Pro Max fanno una leggera differenza in termini di prestazioni (ma quelle grafiche).

iPhone 11 Pro: quanto dura la batteria?

Eccoci all’argomento forse più importante: quanto dura la batteria di un iPhone 11 Pro?

È una durata di tutto rispetto: sino a 4 ore in più rispetto all’iPhone Xs (afferma Apple). Il che significa (sempre secondo le affermazioni di Apple): sino a 65 ore in riproduzione audio. Fino a 11 ore in riproduzione video (streaming); sino a 18 ore di riproduzione video.
In pratica: sì, è possibile usare questo iPhone per una giornata intera senza dover ricorrere alla ricarica. In fondo tutto quello spazio per lo schermo a qualcosa serve, non è vero? A montare (anche) batteria più capiente, che assieme a un hardware e a un sistema operativo ottimizzati garantiscono prestazioni maiuscole nel settore della batteria.

Pure questo modello supporta la ricarica veloce, e viene venduto con un alimentatore da 18W. La ricarica la si può fare col computer via USB o alimentatore; oppure wireless.

iPhone 11 Pro: quale capacità scegliere?

Pure l’iPhone 11 Pro viene declinato in tre capacità: 64 GB; 256; 512. Ilprimo è da evitare (sono decisamente pochi 64 GB). La via di mezzo è il compromesso ideale ma come sempre vale il consiglio solito: se puoi, prendi il massimo: 512 GB.

iPhone 11 Pro: quale colore scegliere?

Per quanto riguarda i colori, sono quattro quelli proposti: Oro; Grigio siderale; Argento e infine Verde notte. Probabilmente questo sarà quello che più degli altri attirerà gli utenti. Bello e… sufficientemente inedito.

iPhone 11 Pro: Pro e contro

Se desideri un iPhone con prestazioni maiuscole, un reparto fotocamera davvero notevole, e una durata della batteria di tutto rispetto: allora l’iPhone 11 Pro è il tuo prossimo smartphone. Come abbiamo indicato in precedenza, la sola cosa che lo differenza dell’iPhone 11 Pro Max è lo schermo. Per il resto abbiamo la solita cura maniacale per i dettagli di Apple e siamo ancora una volta alle prese con un dispositivo formidabile.

iPhone 11 Pro vs iPhone 11: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Se non ti piacciono gli schermi davvero grandi, allora l’iPhone 11 Pro è quello che ti serve. Ha uno schermo di 5,8 pollici ma “ottimo e abbondante”, un reparto fotografico notevolissimo (3 fotocamere) e una durata della batteria che ti consente di affrontare la giornata senza preoccupazioni.
È il dispositivo indicato per quanti amano realizzare foto di qualità, e quindi “naturalmente” si rivolgeranno all’iPhone 11 Pro.

Se al contrario per te la fotografia non è poi così importante, perché ritieni che un telefono debba… telefonare, allora ti dirigerai verso l’iPhone 11 senza rimpianti. E la durata della batteria è comunque di tutto rispetto (come vedremo tra poco).

iPhone 11 Pro vs iPhone Xs: cosa scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Quali sono le differenze tra questi due modelli: iPhone 11 Pro vs iPhone Xs?

Lo schermo ha la medesima dimensione: 5,8 pollici, HDR e TrueTone. È un Super Retina OLED e hanno la medesima risoluzione (2436 x 1125 pixel). Ma un anno, anche se si tratta di un periodo di tempo tutto sommato breve, non è passato invano. Lo schermo è migliore sull’iPhone 11 Pro, più luminoso. Inoltre il Pro offre Haptic Touch, invece del 3D Touch che troviamo sull’iPhone Xs.

Ma è la fotocamera l’ambito dove l’iPhone 11 Pro vince a mani basse, o quasi. La tripla fotocamera con 12 megapixel spingono l’utente a preferire il Pro proprio per questo e anche per il resto che è stato inserito o migliorato nel reparto foto.
Da non scordare la modalità Notte che è un altro tassello in favore del Pro (l’iPhone Xs offre comunque la modalità Ritratto e la funzione Bokeh. Se (lo ripetiamo ancora), la fotografia è fondamentale, devi per foza scegliere l’iPhone 11 Pro.

iPhone 11 Pro: quanto costa?

Su TrenDevice l’iPhone 11 Pro Ricondizionato lo trovi a partire da un prezzo ben inferiore a quello che pensi. Garantito 12 mesi, e hai il diritto di recesso nei 14 giorni. Il kit accessori è sempre opzionale!

iPhone 11: specifiche tecniche:

iPhone 11

iPhone 11: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi


iPhone 11: pro e contro
iPhone 11: quanto dura la batteria? iPhone 11: quale capacità scegliere? iPhone 11: quale colore scegliere? iPhone 11: quanto costa? iPhone 11 vs iPhone 11 Pro: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 11 vs Xr: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

✓ Schermo iPhone 11

L’iPhone 11 ha uno schermo da 6,1 pollici Liquida Retina HD, un LCD all‑screen Multi‑Touch 1792×828 pixel a 326 ppi. E poi True Tone, Luminosità massima (tipica) 625 nit (contro gli 8oo dei modelli più “grandi”), e ovviamente, come tutti gli iPhone, il rivestimento oleorepellente a prova di impronte.
Esatto: non è un OLED come l’iPhone 11 Pro Max e iPhone 11 Pro. La differenza? Con lo schermo OLED i neri sono davvero neri, per esempio. Ma questo lo potrai notare solo se metti i due modelli uno accanto all’altro. In caso contrario probabilmente non scorgerai alcuna differenza.

Grazie a iOS 13, Face ID è più rapido (del 30% afferma Apple), e come i suoi fratelli è resistente alla polvere, alle gocce, agli schizzi. Con una differenza rispetto agli altri: se il rating è sempre IP68, l’iPhone 11 “sopporta” una profondità massima di 2 metri (non 4 come i modelli Pro Max e Pro) fino a 30 minuti. Come in tutti gli altri casi, la garanzia NON copre i danni provocati dal contatto coi liquidi.
Pesa 194 grammi. Il retro è in alluminio (non in acciaio inossidabile, come per il Pro e il Pro Max). Il vetro? La solita raccomandazione: è vetro, quindi fai sempre attenzione. I danni da urto non sono coperti da garanzia.

Da ricordare: anche l’iPhone 11 supporta Dual SIM (nano-SIM + eSIM) e pure in questo caso il Wi-Fi 6.

✓ Fotocamera iPhone 11

È evidente anche alla persona meno attenta: l’iPhone 11 ha “solo” una doppia fotocamera da 12 megapixel con grandangolo e ultra‑grandangolo (niente teleobiettivo per l’iPhone 11). Che caratteristiche hanno questi elementi?

  • il grandangolo con l’apertura di diaframma a ƒ/1.8
  • un ultra-grandangolo con l’apertura di diaframma a ƒ/2.4 e angolo di campo di 120°

Se per te la fotografia è qualcosa di estremamente importante, la mancanza del teleobiettivo potrebbe indurti a scegliere proprio l’iPhone Pro 11 oppure il Pro Max.
Non solo questo: lo zoom out ottico è 2x, mentre quello zoom digitale arriva fino a 5x (sull’iPhone 11 Pro arriva invece sino a 10x con quello digitale).
Lo Smart HDR è presente anche su questo modello di iPhone. Così come troviamo la Modalità Ritratto con effetto bokeh avanzato e il Controllo profondità. E l’illuminazione ritratto con sei effetti (naturale, set fotografico, contouring, teatro, teatro b/n, high key b/n), che abbiamo già incontrato nei modelli precedenti.

La Modalità notte (non funziona con l’ultra-grandangolo) è presente, inoltre sarà l’applicazione stessa a proporti di ricorrere a essa, e a quel punto potrai scegliere se servirtene oppure no. In che modo? Vedrai una piccola falce di luna in alto a sinistra: se è gialla la modalità Notte è disponibile; se è bianca, no.

La stabilizzazione ottica dell’immagine è presente, ma non è doppia come nei Pro. La fotocamera frontale è da 12MP e diaframma con apertura ƒ/2.2; supporta sia Animoji che Memoji.

Reparto video: registrazione video 4K a 24 fps, 30 fps o 60 fps. Zoom audio (stereo) e zoom durante la riproduzione video. Zoom out ottico 2x; zoom digitale fino a 3x.
I formati video supportati sono sempre loro:  HEVC e H.264. Anche questo modello offre la funzione QuickTake.

✓ Processore iPhone 11

Esatto: il processore dell’iPhone 11 è un A13 Bionic. Sempre presente anche il Neural Engine di terza generazione. Non aggiungiamo altro perché abbiamo già detto in precedenza quello che c’era da sapere sul processore.

iPhone 11: quanto dura la batteria?

Qui le cose sono un poco differenti rispetto ai due modelli precedenti. Secondo Apple questo modello ha 1 ora in più di autonomia rispetto all’iPhone Xr. Quindi: fino a 10 ore in riproduzione video streaming. Sino a 65 ore in riproduzione audio; fino a 17 ore in riproduzione video.

Tradotto in qualcosa di meno aleatorio? Diciamo che l’iPhone 11 permette un’autonomia tra le 7 e le 13 ore (nel primo caso: se usato pesantemente per guardare video o scattare foto). Anche se giri con un caricabatteria, il tuo iPhone 11 arriverà a sera senza alcun problema.
Supporta la ricarica veloce con un alimentatore da 18 W (ma attenzione: lo dovrai acquistare separatamente; negli altri modelli è compreso); quella wireless e tramite computer via USB e alimentatore.

iPhone 11: quale capacità scegliere?

Come i suoi “fratelli”, l’iPhone 11 è venduto in 3 tagli: ma in questo caso abbiamo 64 GB, 128 e 256 GB. Come sempre il consiglio è di scartare i 64 GB e di puntare almeno sul modello da 128 GB.

iPhone 11: quale colore scegliere?

Con l’iPhone 11 sono ben 6 i colori tra quali scegliere: Viola; Giallo; Verde; Nero; Bianco; RED.

iPhone 11: Pro e contro?

Questo è il cellulare perfetto per quanti vogliono un cellulare che telefoni prima di tutto, e che sia dannatamente bello; e dopo che faccia foto. Sia chiaro: il reparto fotocamera, anche se sono solo 2, è di prim’ordine e rappresenta un notevole passo in avanti rispetto per esempio all’iPhone Xr. Ma obiettivamente le 3 fotocamere dell’iPhone Pro e Pro Max rappresentano un ottimo motivo per tralasciare questo modello, e passare appunto a quelli superiori. Ma se per te gli scatti sono quella cosa che si fa, e desideri “solo” un ottimo smartphone con un buon reparto foto, l’iPhone 11 è perfetto (e le migliorie dello Smart HDR ti sorprenderanno abbastanza).

L’iPhone 11 però ha il medesimo processore dei due modelli più “grandi”, quindi con prestazioni davvero interessanti; e in più costa meno. L’autonomia è buona e inoltre, tornando a parlare delle foto, porta in dote la modalità Notte.
Per molte persone il fatto che non monti uno schermo OLED è un problema, ma pare che per parecchi utenti questo non sia affatto un problema, anzi.

iPhone 11 vs iPhone 11 Pro Max: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Bisogna riconoscere che in questo caso il confronto è abbastanza semplice, e la risposta quasi scontata.
Se ami uno smartphone eccenzionale, il top della tecnologia sul mercato attuale, con prestazioni maiuscole, un reparto foto di prim’ordine (perché per te le foto sono molto importanti), e un’autonomia della batteria davvero eccellente, e tutto questo e molto altro è racchiuso in uno schermo OLED da 6,5 pollici: sceglierai l’iPhone Pro Max.

Ma forse è tempo di rivalutare il termine “compromesso” che almeno in questo caso non è qualcosa di negativo, anzi.
L’iPhone 11 innanzitutto costa di meno; ha il medesimo processore dei suoi fratelli più grandi e un’autonomia ottima. Ha solo 2 fotocamere, ma a te non importa poi molto perché le foto sono sì belle e importanti; ma non così importanti. Soprattutto: se il tuo iPhone è ancora un iPhone 8 o 7: ecco, hai appena trovato il tuo nuovo iPhone.

iPhone 11 vs iPhone Xr: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

È passato un anno dall’apparizione dell’iPhone Xr: ma non è passato invano.
Per prima cosa: l’iPhone 11 è colorato come l’iPhone Xr, anche se i colori sono differenti. Le dimensioni tra i due modelli sono identiche, così come il peso. È più resistente agli schizzi, alla gocce e alla polvere rispetto all’iPhone Xr. Reparto schermo: sono identici. Un LCD Liquid Retina HD, ma il suono è migliore sull’iPhone 11, così come il Face ID è più rapido sull’ultimo modello di iPhone.

Il processore: l’iPhone 11 ha un A13 Bionic, il che significa che è più veloce sino a un 20% in più rispetto all’iPhone Xr (che aveva un A12 Bionic). Stesse prestazioni in aumento anche per il reparto grafico, ovviamente. E il Neural Engine di Terza generazione è più veloce del 20% e meno vorace di energia del 15%.

Ma è l’apparecchio fotografico dell’iPhone 11 che fa la differenza. Tutto qui è miglorato e anche se non sei un maniaco delle foto dovresti renderti conto che siamo davanti a un’evoluzione davvero interessante nella qualità degli scatti. La modalità Notte è un’altra freccia all’arco dell’iPhone 11. Il flash True Tone è migliorato, la funzione Smart HDR ha fatto dei progressi nella giusta direzione e la modalità Ritratto ha ricevuto anch’essa alcune migliorie. Pure i video sull’iPhone 11 sono suoperiori.

L’autonomia (che era già buona sull’iPhone Xr) è superiore. Se insomma non sai che cosa scegliere: esatto. L’iPhone 11 è il giusto “compromesso”.

iPhone 11: quanto costa?

Su TrenDevice l’iPhone 11 Ricondizionato lo trovi a partire da un prezzo interessante. Come sempre la garanzia è di 12 mesi, hai il diritto al recesso e il kit accessori è opzionale.i

iPhone Xs Max specifiche tecniche:

iPhone Xs Max Ricondizionato TrenDevice

Foto: iPhone Xs Max Rigenerato TrenDevice

iPhone Xs Max: caratteristiche tecniche, pro e contro, quanto costa, batteria, colori, prezzi

iPhone Xs Max: pro e contro iPhone Xs Max: quanto dura la batteria? iPhone Xs Max: quale capacità scegliere? iPhone Xs Max: quale colore scegliere? iPhone Xs Max: quanto costa? iPhone Xs Max vs iPhone Xs: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone Xs Max vs 8 Plus: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

✓ Schermo iPhone Xs Max

Con l’iPhone Xs Max Apple ha preso l’ottimo e sempre valido “concetto” dell’iPhone X, e lo ha portato a un livello decisamente superiore. Il dispositivo è costruito attorno a uno schermo Super Retina HD OLED tutto-schermo Multi-Touch da 6,5 pollici a 2688 x 1242 pixel a 458 ppi; il più grande che sia mai stato sfornato da Apple.

Eppure nonostante le dimensioni davvero generose la riduzione dei bordi permette di avere in mano un dispositivo che è identico all’iPhone 8 Plus (che però aveva uno schermo da 5,5 pollici). E resiste a schizzi, gocce e polvere. È certificato IP 68: vuol dire che può restare immerso per 30 minuti sino a 2 metri di profondità e uscirne indenne (ma è bene ricordare che la garanzia non copre i danni provocati da liquidi).

Il Face ID? Più rapido, e grazie a iOS 12 è possibile registrare anche un secondo volto!

Non si tratta però solo di schermo più grande. Lo schermo dell’iPhone Xs Max è il migliore attualmente disponibile. Riproduce infatti i colori di foto e video con grande fedeltà e il testo è perfettamente leggibile e “pulito”, grazie alla risoluzione 2688 x 1242 pixel a 458 ppi e rimane leggibile in tutte le circostanze. 

✓ Fotocamera iPhone Xs Max

Il secondo vero cambiamento che si trova dentro l’iPhone Xs Max riguarda la fotocamera. Doppia da 12 megapixel. Il dispositivo presenta una modalità HDR (per impostazione predefinita sempre attiva), decisamente più intelligente rispetto all’iPhone X. Si tratta dello: Smart HDR. Questo vuol dire ottenere scatti con colori più vivi, e con gli elementi presenti sulla scena della foto più equilibrati e visibili. Ma è soprattutto nelle foto panoramiche che questo “nuovo” HDR dimostra tutte le sue qualità. E questa modalità è attiva anche nei ritratti.

L’iPhone Xs Max ha anche uno zoom ottico 2x che “entra in azione” quando la luminosità è particolarmente forte. E come i “vecchi” iPhone, presenta uno zoom digitale sino a 10x. E poi: doppia fotocamera posteriore da 12 megapixel con doppia stabilizzazione ottica, teleobiettivo ƒ/2.4 e grandangolo ƒ/1.8. 

Per i video le migliorie non mancano affatto. Apple parla di “Gamma dinamica estesa per i video fino a 30 fps”, che tradotto in italiano: che cosa significa? 

Che quando si registra un video a 30 fotogrammi al secondo, l’iPhone Xs Max li filma a 60 fotogrammi al secondo. Tutte i fotogrammi “in più” non sono però conservati, bensì sono utilizzati per migliorare la qualità di quelli che invece “restano”. Il risultato che potrai vedere nei video: colori migliori.

Ma le novità riguardo i video riguarda anche… l’audio. Gli iPhone Xs Max offrono infatti (e sono i primi a proporlo), la registrazione stereo dei video e tutto questo non passa certo inosservato (almeno… alle orecchie!). Questo vuol dire avere in mano un apparecchio che produce un suono di migliore qualità, più robusto e anche più ampio. Certo: gli altoparlanti sono stereo.

✓ Processore iPhone Xs Max

Come sono le prestazioni dell’iPhone Xs Max? Il processore A12 Bionic a 7 nanometri permette di ottimizzare il consumo energetico. Ha 6 core: 2 ad alte prestazioni che sono sino al 15% più rapidi e 40% più “risparmiosi” rispetto all’A11. E 4 core a basso consumo (sino al 50% più economi). Il processore grafico è sino a 50% più rapido del modello precedente mentre il processore è più veloce del 15%. La vera differenza però risiede nel nuovo motore neurale che viene usato sia dalla fotocamera, che in tutti gli utilizzi che hanno a che vedere con l’intelligenza artificiale. Non scordiamo la RAM che passa a 4 GB: in soldoni vuol dire che le app non hanno necessità di essere rilanciate di frequente, come accadeva in precedenza.

✓ iPhone Xs Max: quanto dura la batteria?

E la batteria dell’iPhone Xs Max? Secondo Apple l’autonomia è di un’ora e mezza superiore a quella dell’iPhone X. E poi: fino a 13 ore in navigazione in Internet; fino a 25 ore in conversazione wireless; fino a 15 ore in riproduzione video wireless. Il dispositivo supporta la ricarica a induzione e lo fa in modo più efficiente dei dispositivi precedenti.

È certificato IP 68: può restare immerso per 30 minuti sino a 2 metri di profondità e uscirne indenne (la garanzia non copre i danni provocati da liquidi).

Leggi: iPhone X e la resistenza all’acqua

✓ iPhone Xs Max: quale capacità scegliere?

Capacità da 64, 256 e 512 GB.

iPhone Xs Max: quale colore scegliere?

Disponibile in 3 colori (Oro, Grigio siderale e Argento), l’iPhone Xs Max pesa 208 grammi. Il dorso è in vetro.

iPhone Xs Max: pro e contro

L’iPhone Xs Max è perfetto per tutti coloro che desiderano il top degli smartphone Apple e per questo sono alla ricerca di un dispositivo che sia davvero all’avanguardia.

Il grande schermo OLED da 6,5 pollici è davvero superbo: se ami gli schermi gradi lascia perdere l’iPhone Xs e scegli l’iPhone Xs Max.

iPhone Xs Max vs iPhone Xs: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

L’iPhone Xs Max pare essere rivolto soprattutto a quanti adorano gli schermi grandi. Se adori questo genere di smartphone, scegli l’iPhone Xs Mac, e lascia perdere l’iPhone Xs. Si tratta di un dispositivo che racchiude tutto il meglio della tecnologia disponibile oggi per gli smartphone. È fatto per durare? Sì, senza dubbio. Se ami la tecnologia, l’iPhone Xs Max è semplicemente il tuo prossimo iPhone.

iPhone Xs Max vs iPhone 8 Plus: cosa scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

L’iPhone Xs Max pare realizzato per quanti avevano apprezzato l’iPhone 8 Plus (e sono stati davvero tanti), e che aspettavano, dopo l’iPhone X, un dispositivo che ne prendesse il posto. La qualità della costruzione e la cura dei dettagli sono praticamente perfette (come spesso succede con i prodotti di Apple).

Il lavoro svolto sull’apparecchio fotografico è un’interessante e rappresenta una decisa evoluzione (Smart HDR su tutto, ma pure il grandangolo migliorato). Da non dimenticare che l’autonomia della batteria è davvero buona. Un possibile difetto? Il suo pregio: lo schermo è grande e gestirlo con una sola mano diventa complicato. A parte questo: l’iPhone Xs Max rappresenta il meglio sul mercato.

iPhone Xs Max: quanto costa?

Su TrenDevice l’iPhone Xs Max Ricondizionato parte da un prezzo decisamente interessante, ed è garantito 12 mesi. Il kit accessori è sempre da parte.

iPhone Xs specifiche tecniche:

iPhone Xs Ricondizionato TrenDevice

Foto: iPhone Xs Rigenerato TrenDevice

iPhone Xs: pro e contro iPhone Xs: quanto dura la batteria? iPhone Xs: quale capacità scegliere? iPhone Xs: quale colore scegliere? iPhone Xs: quanto costa? iPhone Xs vs iPhone Xs Max: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone Xs vs Xr: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

L’iPhone Xs è bello: da vedere e da tenere in mano. Questa è la prima impressione che si riceve quando ci si avvicina a questo modello di Apple; e un po’ sorprende perché l’iPhone Xs “sembra” vivere nell’ombra del “fratello maggiore”; ma sarebbe un errore pensarla così.

✓ Schermo iPhone Xs

Ha un dorso in vetro (e questo cosa significa? Esatto, la ricarica può essere effettuata anche per induzione e quindi senza fili). Lo schermo Super Retina HD OLED tutto-schermo Multi-Touch è da 5,8 pollici con una risoluzione a 2436 x 1125 pixel a 458 ppi. Resiste a gocce, polvere e acqua ed è anch’esso certificato IP 68. Vuol dire che può restare immerso per 30 minuti sino a 2 metri di profondità e uscirne indenne (ma la garanzia non copre mai i danni provocati da liquidi). 

Due parole sullo schermo: è magnifico. Siamo alle prese con qualcosa di semplicemente eccellente. Infatti resta leggibile anche in piena luce e i colori sono fedeli. Non bisogna preoccuparsi se da certe angolazioni sembra di scorgere un elemento giallo. Si tratta della funzione True Tone che si incarica sempre di adattare in maniera automatica i colori all’ambiente circostante con uno scopo ben preciso: renderli più gradevoli alla vista. Ma è comunque possibile disattivarla.

Il difetto degli schermi OLED, assente invece in quelli LCD (è sempre meglio ricordarlo), è che se si osserva da certe angolazioni lo schermo tenderà al blu in determinati punti. Non è un “problema” del dispositivo: è una caratteristica di questi schermi OLED.

L’iPhone Xs supporta le tecnologie HDR10 e HDR Dolby Vision. Questo permette di vedere i video HDR di Netflix, oppure di YouTube, sul proprio dispositivo.

Anche il suono ha ricevuto una miglioria: come l’iPhone Xs Max gli altoparlanti sono stereo perché i due canali comunicano tra di loro. E il Face ID adesso è più rapido.

✓ Processore iPhone Xs

Il processore è l’A12 Bionic a 7 nanometri (erano 10 nanometri sull’A11); lo stesso che trovi sul fratello maggiore. Vuol dire maggiore capacità di ottimizzazione dell’energia. Ha 6 core: 2 ad alte prestazioni che sono sino al 15% più rapidi e 40% più “risparmiosi” rispetto all’A11. E 4 core a basso consumo (sino al 50% più economi). Ma è il processore grafico che sfodera una bella novità: adesso ha 4 core, contro i 3 della generazione precedente con un guadagno in termini di prestazioni di circa il 50%. E anche l’iPhone Xs ha il Motore neurale in grado di effettuare sino a 5000 miliardi di operazioni al secondo (erano solo 600 miliardi sull’A11). La RAM: anche in questo dispositivo passa da 3 a 4 GB.

✓ iPhone Xs: quanto dura la batteria?

L’autonomia dell’iPhone Xs è, secondo Apple, di 30 minuti superiore a quella dell’iPhone X. L’autonomia in conversazione (wireless) è fino a 20 re; navigazione internet fino a 12 ore; riproduzione video wireless fino a 14 ore.

Un’altra prova che l’iPhone Xs non è il “brutto anatroccolo” di Apple? Dispone di una serie di antenne supplementari capaci di supportare la tecnologia MIMO 4×4 (vale a dire: 4 antenne in emissione e 4 in ricezione), oltre a supportare LAA (Licensed Assisted Access), per sfruttare il Wi-Fi 5 GHz.

✓ Fotocamera iPhone Xs

La fotocamera posteriore è doppia e di 12 megapixel, e offre doppia stabilizzazione ottica, teleobiettivo ƒ/2.4 e grandangolo ƒ/1.8. Come l’iPhone Xs Max, anche l’iPhone Xs offre lo “Smart HDR” che trae tutti i suoi vantaggi dal Motore neurale. E il modo Ritratto ha adesso il nuovo controllo Profondità che garantisce la regolazione della profondità di campi nei ritratti con un semplice dito.

✓ iPhone Xs: quale capacità scegliere?

Capacità 64, 256 o 512 GB. Punta almeno a 256 GB.

iPhone Xs: quale colore scegliere?

Colori disponibili: Oro, Argento oppure Grigio siderale.

L’iPhone Xs non è il fratello minore e più sfortunato dell’iPhone Xs Max, al contrario. Come tutti gli iPhone prodotti da Apple, finiture e cura dei dettagli sono impeccabili (e non potrebbe essere diversamente). La fotocamera è stata migliorata; chi è rimasto con un iPhone anteriore all’iPhone X dovrebbe seriamente pensare di acquistare questo modello.

iPhone Xs vs iPhone Xs Max: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Le sue prestazioni sono di tutto rispetto. Ami i grandi schermi, ma non il grande schermo dell’iPhone Xs Max? Allora scegli l’iPhone Xs. Prestazioni al top, design impeccabile, comparto fotocamera eccellente. E non hai l’ingombro del “fratello” più grande.

iPhone Xs vs iPhone Xr: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Tra l’iPhone Xs e l’iPhone Xr: cosa scegliere? Si dice che la virtù sta nel mezzo: allora scegli l’iPhone Xs. Colorato, potente, destinato ad accompagnarti per anni. Inoltre, è l’iPhone che “dovrebbe” portare in dote la doppia SIM (che al momento non è tuttavia disponibile, né è chiaro quando lo sarà).

iPhone Xs Max: pro e contro

È l’iPhone Xs perfetto per tutti coloro che non amano affatto l’iPhone Xs Max: per quale ragione? Grazie alle sue dimensioni innanzi tutto, “ridotte” rispetto all’ammiraglia di Apple. È piacevole da usare e da tenere in mano, e offre prestazioni ottime e destinate a “durare”. Rappresenta insomma un innegabile “balzo in avanti” in termini di autonomia, fluidità di uso e di navigazione, rapidità e maneggevolezza (soprattutto se si è rimasti a… qualche iPhone fa!). 

iPhone Xs: quanto costa?

Su TrenDevice trovi iPhone Xs Ricondizionati a partire da un prezzo che ti affascinerà. Garantiti 12 mesi e se ci ripensi nei 14 giorni, il rimborso è assicurato!

iPhone Xr specifiche tecniche:

iPhone Xr Ricondizionato TrenDevice

Foto: iPhone Xr Rigenerato TrenDevice

iPhone Xr: pro e contro iPhone Xr: quanto dura la batteria? iPhone Xr: quale capacità scegliere? iPhone Xr: quale colore scegliere? iPhone Xr: quanto costa? iPhone Xr vs iPhone Xs Max: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone Xr vs Xs: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

Succede spesso, così spesso che si potrebbe pensare che si tratti di un “gioco” di Apple. Vale a dire: presentare un dispositivo che “sembra” una seconda scelta. È un po’ questo il destino dell’iPhone Xr, affiancato ai due “colossi” di Cupertino: l’iPhone Xs Max e Xs. È (ancora una volta), un errore piuttosto grossolano.

L’iPhone Xr non è solo un iPhone colorato (di nuovo? Come l’iPhone 5c?). È in tutto e per tutto un iPhone che è stato equipaggiato delle migliori tecnologie presenti sul mercato. Non è quindi un “vecchio” iPhone che ha indossato i colori.

Alluminio anodizzato per il case, con colori belli e brillanti (fa dispiacere nasconderli con una custodia!), resiste, come ormai i più recenti iPhone, a schizzi, polvere e acqua. È certificato IP67, e questo vuol dire che può resistere per 30 minuti in un metro d’acqua; IP 68 (vale a dire l’iPhone Xs), resiste 30 minuti in 2 metri d’acqua. Tanto per cambiare la garanzia non copre danni prodotti da liquidi.

✓ Schermo iPhone Xr

Ma lo schermo dell’iPhone Xr? Una sorta di compromesso: 6,1 pollici (l’iPhone Xs Max è 6,5 mentre l’Xs 5,8). Ma c’è pure dell’altro. 

Perché si tratta di uno schermo Liquida Retina HD tutto schermo Multi-Touch con tecnologia IPS e risoluzione da 1792 x 828 a 326 ppi. Rispetto agli OLED dei modelli superiori, lo spessore dello schermo è un poco più alto. Non solo: gli OLED riproducono neri più profondi, e non necessitano nemmeno di retroilluminazione (che invece abbiamo con questo tipo di schermi). Ma molti utenti non ci baderanno affatto. Anche perché lo schermo dell’iPhone Xr ricorre alla tecnologia IPS che permette una colorimetria eccellente.

Un altro aspetto da tenere in considerazione: l’iPhone Xr sostituisce il 3D Touch con l’Haptic Touch. Di che cosa si tratta? Il 3D Touch prevedeva, con la pressione un po’ più forte sullo schermo, di ottenere delle “azioni”. Per esempio la pressione sull’icona della Fotocamera permette di avere un menu per scegliere tra lo scatto di un selfie, la registrazione di un video o lo scatto di una foto. Ma non è stato un grande successo, e Apple stessa non ha dimostrato di crederci troppo. L’Haptic Touch fa qualcosa del genere, ma il fatto che sia stato modificato il suo nome dimostra solo una cosa: la vedremo sugli altri iPhone, e sarà decisamente migliore.

Anche l’iPhone Xr resiste a polvere, schizzi e gocce e ha un rating IP67 (è 68 sugli iPhone Xs e Xs Max). Significa che può restare fino a 30 minuti in un metro d’acqua. La garanzia non copre però i danni da liquidi.

✓ Fotocamera iPhone Xr

La fotocamera dell’iPhone Xr. Tanto per cambiare è da 12 megapixel con grandangolo ma non ha il teleobiettivo e questo ha una conseguenza ben chiara e diretta. Modalità Ritratto con effetto bokeh e Controllo profondità. Zoom a 5x (10x sull’iPhone Xs). Nulla di particolarmente grave se la luce c’è; ma quando diminuisce ci si rende conto della differenza.

✓ Processore iPhone Xr

Il processore è sempre lui: A12 Bionic con 6 core. In pratica è lo stesso dell’Xs, e questo mostra che sotto sotto, l’iPhone Xr non è per nulla un sotto-prodotto. Una differenza però c’è e riguarda la RAM. Che è di 4 GB sugli Xs, mentre è di 3 GB sull’iPhone Xr. Eppure per riuscire a percepire davvero la differenza è necessario mettere davvero sotto stress il dispositivo.

✓ iPhone Xr: quanto dura la batteria?

La durata della batteria. È qui che abbiamo la novità più interessante. Se sulla carte la batteria dei modelli Xs è superiore, nell’uso quotidiano il sorprendente iPhone Xr riesce non solo a “pareggiare” con i fratelli maggiori; ma in alcuni casi anche a superarli nella durata della batteria. L’autonomia in conversazione wireless: fino a 25 ore. Navigazione internet: fino a 15 ore. Riproduzione video wireless fino a 16 ore.

✓ iPhone Xr: quale capacità scegliere?

Capacità da 64, l’inedito “formato” da 128 (con gli Xs si passa da 64 a 256) o 256 GB.

iPhone Xr: quale colore scegliere?

I colori disponibili sono… bellissimi: Giallo, Bianco, Corallo, Nero, Blu e Product Red. Pesa 194 grammi.

iPhone Xr: perché sceglierlo?

L’iPhone Xr è il telefono perfetto per chi è seriamente perplesso a proposito delle dimensioni dello schermo dell’Xs Max, ma non vuole scendere a (troppi) compromessi sul lato delle prestazioni. Infatti sono praticamente identiche a quelle dei modelli più grandi. Chi poi ritiene che l’autonomia della batteria sia il solo punto a favore di un modello piuttosto di un altro, allora deve proprio guardare all’Xr.

iPhone Xr vs iPhone Xs Max: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Qualcuno potrebbe ritenere lo schermo dell’iPhone Xr un difetto troppo grande; non è Retina; ma è un falso problema. Se cerchi l’erede dell’iPhone X, ebbene esiste: è questo. Ignora tranquillamente l’iPhone Xs Max e Xs, e punta la tua carta di credito sull’iPhone Xr. E la batteria: è ottima. Sì, la fotocamera non ha il teleobiettivo: ma le foto che otterrai saranno comunque eccellenti.

iPhone Xr: pro e contro

Il modello da 128 GB è unico come abbiamo visto, perché i fratelli più “grandi” non offrono questa opportunità. E il processore è il medesimo dell’iPhone Xs. Insomma: l’iPhone Xr è il telefono ideale per chi ama… i compromessi! 

iPhone Xr vs iPhone 8 Plus: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Hai un iPhone 8 Plus? Ecco il tuo prossimo iPhone: l’iPhone Xr. Design nuovo, che fa, ha fatto e farà la storia del design (infatti la concorrenza si adegua). Processore fatto per durare, un “piccolo” concentrato di tecnologia. E la capacità da 128 GB potrebbe fare la differenza. Sei incerto e non sai cosa scegliere tra iPhone 8 Plus e iPhone Xr? Scegli l’iPhone Xr: a cominciare dal design moderno, per proseguire con le prestazioni al top.

iPhone Xr: quanto costa?

Su TrenDevice l’iPhone Xr Ricondizionato è tuo a un prezzo davvero buono. La garanzia è di 12 mesi. 

iPhone X specifiche tecniche:

iPhone X Ricondizionato TrenDevice

Foto: iPhone X Rigenerato TrenDevice

iPhone X: pro e contro iPhone X: quanto dura la batteria? iPhone X: quale capacità scegliere? iPhone X: quale colore scegliere? iPhone X: quanto costa? iPhone X vs iPhone Xr: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone X vs iPhone 8: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

Il dispositivo di Apple che di fatto ha riscritto (un’altra volta) le regole nel campo degli smartphone è stato l’iPhone X. Per molti è stato come il primo iPhone: perché con questo modello Apple ancora una volta ha tracciato la nuova rotta e tutti i produttori di smartphone si sono adeguati, presto o tardi.

✓ iPhone X: quale capacità scegliere?

L’iPhone X ha una capacità nel modello base di 64 GB (finalmente), e di 256 GB per quello di punta. Con uno spessore di 7,7 millimetri, e un peso di 174 grammi, l’iPhone X si rivela una vera sorpresa quando lo si prende in mano per la prima volta.

✓ Schermo iPhone X

Super Retina HD, lo schermo è un Multi-Touch OLED tutto-schermo da 5,8 pollici, con 2436 x 1125 pixel a 458 ppi. Resiste agli schizzi, alle gocce e alla polvere. Ma ricorda: l’uso e l’usura indeboliscono questa “resistenza” e comunque la garanzia non copre questo genere di “incidenti”.

(Leggi il nostro articolo: iPhone X e la resistenza all’acqua).

✓ Processore iPhone X

Il processore è un A11 Bionic con architettura a 64 bit con co-processore di movimento M11 integrato e motore neurale. Il processore A11 comprende 2 core ad alte prestazioni e 4 core a basso consumo. E la grande novità: questi core funzionano tutti assieme, in concerto, mentre quelli dell’A10 che troviamo nell’iPhone 7 lavoravano a coppia. 

Impossibile tacere della scheda grafica dell’iPhone X, dotata di 3 core e sviluppata interamente da Apple. 

La tecnologia Face ID (che manda in pensione il pur valido Touch ID), permette il riconoscimento del volto tramite la fotocamera TrueDepth. Questa fotocamera permette foto da 7 megapixel e la modalità ritratto. Con essa puoi sbizzarrirti con gli Animoji; rilevare volti e corpi; scattare foto in sequenza; stabilizzare l’immagine in maniera automatica.

✓ Fotocamera iPhone X

Le fotocamere sono da 12MP con grandangolo e teleobiettivo. Hanno un grandangolo ƒ/1.8 e un teleobiettivo ƒ/2.4. Con un obiettivo a sei elementi e la doppia stabilizzazione ottica dell’immagine, porta con sé la modalità Ritratto; l’HDR automatico per le foto; Live Photos con stabilizzazione; zoom ottico e zoom digitale fino a 10x.

✓ iPhone X: quanto dura la batteria?

E la batteria dell’iPhone X? Presto detto: autonomia in conversazione (wireless): fino a 21 ore; navigazione internet fino a 12 ore; riproduzione video (wireless) fino a 13 ore; riproduzione audio (wireless) fino a 60 ore. E non scordiamo la ricarica wireless (con i caricabatterie certificati Qi).

Tutto questo grazie a schermo OLED (che consuma meno), il processore neurale che si “carica in spalla” alcune funzioni di iOS, e infine il certosino lavoro di ottimizzazione portato avanti dagli ingegneri Apple.

L’iPhone X supporta Bluetooth 5.0 (la portata passa da 100 a 240 metri, e la velocità di trasferimento è di 2 Mbps), e della rete Wi-Fi 802.11ac.

Non è solo un dispositivo bello, l’iPhone X; è anche potente e una autonomia davvero interessanti. E da non scordare che è possibile ricaricarlo grazie all’induzione.

I difetti? Pochissimi, forse non si dovrebbe affatto parlare di “difetti”. L’iPhone X introduce dei gesti che possono disorientare e essere un poco “difficili” da usare; ma in breve tempo ci si abitua. 

Lo schermo OLED permette di spremere meno la batteria ma i colori delle immagini tendono, a seconda dell’angolo di visuale, a variare il colore, e tendere per esempio al blu. È una “caratteristica” dell’OLED, che i vecchi schermi LCD non avevano.

iPhone X: quale colore scegliere?

Colore Grigio siderale o Argento.

L’iPhone X è ideale per chi cerca un iPhone dalle prestazioni avanzate, un display di buone dimensioni (è più grande di iPhone 8 grazie al nuovo design che recupera lo spazio del tasto Home) e dotato di una fotocamera per foto e video di qualità eccellente, ma vuole in qualche modo contenere il budget di spesa. L’iPhone X rappresenta quasi il top di gamma degli smartphone Apple. 

iPhone X vs iPhone Xr: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Non sai se scegliere l’iPhone X o l’iPhone Xr? Allora scegli l’iPhone X. Un design fatto per durare, innovazione a profusione, è un dispositivo capace di durare nel tempo. Inoltre iOS 12 ha eliminato certe sbavature e lentezze in Face ID, dandogli una bella “botta di vita”. L’iPhone X è il capostipite di una nuova generazione di iPhone: meglio averne uno!

iPhone X e iPhone 8: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

E tra iPhone X e iPhone 8, cosa scegliere? Fidati dei tuoi occhi; dell’istinto. E ti dirà: iPhone X. Il motivo? Semplice: il design. Lo sappiamo che “noi” siamo gente che non bada a questi “dettagli”. Ma l’iPhone 8 è vecchio. L’iPhone X è stato il punto di rottura (ancora una volta) realizzato da Apple. E non c’è solo il design: sotto il “cofano” una muscolosa tecnologia che ti aiuterà in ogni ambito.

iPhone X: quanto costa?

Su TrenDevice trovi iPhone X Ricondizionati con 12 mesi di garanzia a partire da un prezzo incredibile.

iPhone 8 Plus specifiche tecniche:

iPhone 8 Plus Rigenerato TrenDevice

Foto: iPhone 8 Plus Ricondizionato TrenDevice

iPhone 8 Plus: pro e contro iPhone 8 Plus: quanto dura la batteria? iPhone 8 Plus: quale capacità scegliere? iPhone 8 Plus: quale colore scegliere? iPhone 8 Plus: quanto costa? iPhone 8 Plus vs iPhone 8: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 8 Plus vs iPhone 7 Plus: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

Prima dell’iPhone X tutti gli iPhone erano come questo iPhone 8 Plus. Vale a dire il pulsante Home in basso, il Touch ID per sbloccare il dispositivo, i pulsanti per il volume sempre in quella posizione… Sì, forse il modo migliore per apprezzare questo dispositivo è immaginare che non sia arrivato nulla dopo di lui.

Ma non è il modo più giusto per affrontare l’iPhone 8 Plus. Sì, è il “nipote” dell’iPhone 6 Plus ma è questa caratteristica che piace ancora a molti utenti, che infatti lo apprezzano parecchio; perché non amano gli ultimi schermi davvero grandi degli iPhone.

✓ Schermo iPhone 8 Plus

Lo schermo: 5,5 pollici che garantiscono una prese salda e comoda. Solo un po’ di attenzione richiede il dorso in vetro “rinforzato” (come affermava Apple all’epoca della presentazione). Ma oltre a mostrare le impronte in modo davvero troppo “visibile” ha anche un altro difetto: è sempre vetro. Quindi fragile. E il vetro ha portato anche a un aumento del peso (che non si nota molto però): 202 grammi. 

Restando a parlare dello schermo: si tratta di un LCD a 1080 pixel ed è vero: in fatto di luminosità e qualità del colore l’OLED è un altro pianeta. Ma questo LCD è comunque compatibile con i video HDR10 e Dolby Visione (vale a dire: Netflix e YouTube). E siccome oltre al video ci devono essere gli altoparlanti, quelli dell’iPhone 8 Plus sono decisamente migliori della generazione precedente. 

E poi abbiamo la tecnologia True Tone. Lo scopo di questa tecnologia (che comunque può essere disattivata) è di regolare in maniera automatica il bilanciamento della brillantezza e della luminosità dello schermo per adattarsi all’ambiente in cui ci si trova. Se vedi sullo schermo un tono di giallo: si tratta appunto del True Tone.

Benché lo schermo quindi sia il solito schermo, i colori sono vivi, i contrasti buoni e tutto appare più luminoso.

✓ Fotocamera iPhone 8 Plus

La fotocamera è di 12 megapixel e presenta 2 fotocamere che sono piazzate una accanto all’altra, poi un grandangolo (ƒ/1,8) e infine un teleobiettivo (ƒ/2,8), con uno zoom 2x. 

✓ Processore iPhone 8 Plus

Il processore A11 Bionic porta in dote l’ISP, vale a dire un processore capace di individuare e poi ottimizzare i diversi elementi presenti nell’immagine. Le foto sono quindi migliori, anche grazie alla riduzione del rumore. E la modalità HDR viene attivata automaticamente dall’iPhone 8 Plus. Il processore A11 Bionic ha 6 core, contro i 4 che erano presenti nell’A10. 4 core consumano di meno, mentre gli altri 2 si incaricano dei processi più “pesanti”; ma tutti e sei sono capaci di funzionare assieme, in concerto. I 4 core sono usati sempre e gli altri 2 sono invece “richiamati” se ci sono da affrontare dei processi “pesanti”. Questo cosa garantisce? Esatto: prestazioni migliori.

Ma è la modalità Ritratto forse l’aspetto più interessante. Avendo una doppia fotocamera è perfettamente capace di “separare” il soggetto da fotografare dallo sfondo, rendendo sfocato e permettendo al protagonista della foto di “emergere” completamente.

I video dell’iPhone 8 Plus. Il dispositivo permette di realizzare video in 4K a 60 fps e sono poi salvati nel formato Apple chiamato HEVC, che riduce il peso dei video (ma è sempre disponibile l’H.264).

✓  iPhone 8 Plus: quanto dura la batteria?

Come detto, il dorso in vetro ha anche il vantaggio di permettere la ricarica di questo dispositivo grazie all’induzione. Si può continuare ovviamente a ricorrere al cavo Lightning, oppure con questa modalità. Benché la batteria sia più piccola dell’iPhone 7 Plus, l’autonomia non si discosta dal modello precedente. Vale a dire: l’iPhone 8 Plus arriva alla sera (partendo dal mattino a pieno carico) senza problemi.

L’iPhone 8 Plus resiste agli schizzi, alle gocce e alla polvere (come sempre però la garanzia non copre i danni provocati da liquidi).

iPhone 8 Plus: quale colore scegliere?

L’iPhone 8 Plus viene fornito in 3 colori: Oro, Argento e Grigio siderale.

iPhone 8 Plus: quale capacità scegliere?

La sua capacità è di 64 o 256 GB. Meglio il massimo (come sempre).

iPhone 8 Plus: pro e contro

L’iPhone 8 Plus con i suoi altoparlanti più potenti, la ricarica a induzione e (finalmente) i 64 GB di capacità del modello base, e lo schermo True Tone, è e rimane un eccellente dispositivo. Sì, il peso rispetto all’iPhone 7 Plus è in aumento (e a qualcuno potrebbe dispiacere). 

iPhone 8 Plus vs iPhone 8: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Se sei un amante degli schermi grandi, e per te la doppia fotocamera è fondamentale (manca sull’iPhone 8); se la modalità Ritratto è un “Must” (non c’è sul fratello minore) e le prestazioni rappresentano tutto (i processori dell’iPhone 8 Plus lavorano in concerto, non così sull’iPhone 8): scegli l’iPhone 8 Plus.

iPhone 8 Plus vs iPhone 7 Plus: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Facile rispondere, dopo tutto. Ricarica a induzione, doppia fotocamera, prestazioni al massimo. Perché accontentarsi? Scegli l’iPhone 8 Plus.

Chi possiede un iPhone precedente all’iPhone 7 dovrebbe seriamente prenderlo in considerazione. Porta in dote la “vecchia” tecnologia Touch ID per sbloccare il dispositivo, affidabile e rapida (e che permette di registrare e poi cancellare anche l’impronta della mano di un altro utilizzatore).

Il suo difetto? Se lo si mette accanto anche al solo iPhone X ne esce maluccio perché il suo design mostra in modo evidente un po’ gli anni. Ma se non badi a questo dettaglio, perché preferisci qualcosa di “rodato”, di qualità, allora non c’è dubbio: è il tuo iPhone. 

iPhone 8 Plus: quanto costa?

Su TrenDevice trovi iPhone 8 Plus Ricondizionati con 12 mesi di garanzia a un prezzo molto democratico.

iPhone 8 specifiche tecniche:

iPhone 8 Rigenerato TrenDevice

Foto: iPhone 8 Ricondizionato TrenDevice

iPhone 8: pro e contro iPhone 8: quanto dura la batteria? iPhone 8: quale capacità scegliere? iPhone 8: quale colore scegliere? iPhone 8: quanto costa? iPhone 8 vs iPhone 8 Plus: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 8 vs iPhone 7: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

Anche l’iPhone 8 (che come l’8 Plus fu presentato assieme all’iPhone X), subisce un poco la “pressione” di quello che è diventato il nuovo standard di riferimento; esatto, l’iPhone X, appunto. Eppure per molti utenti continua a essere un ottimo smartphone; perché lo è. 

Apple, quando lo presentò, sembrò essere consapevole che molti utenti avrebbero preferito un dispositivo “conosciuto” e non troppo innovativo. Eppure se si osserva con attenzione, l’iPhone non è inferiore all’iPhone 8 Plus, né all’iPhone X.

Bluetooth 5.0, True Tone, ricarica (anche) a induzione (che non è però velocissima), processore A11 Bionic con processore grafico concepito e realizzato interamente da Apple, video 4K. 

Sì, è più pesante e più spesso dell’iPhone 7, ma la “crescita” del peso degli iPhone è una costante di questi anni. Il dorso di vetro magari impone più attenzione (anche se Apple affermava allora di aver lavorato per “rinforzarlo”), ma la presa e la maneggevolezza di questo dispositivo è eccellente.

✓ Processore iPhone 8

Il processore A11 Bionic quando fu presentato faceva “polpette” della concorrenza. La reattività dell’intero dispositivo è palpabile e superiore ai modelli precedenti. Però attenzione: mentre l’iPhone 8 Plus ha 6 core (4 più economici, 2 si incaricano dei processi più “pesanti”; ma tutti e sei sono capaci di funzionare assieme, in concerto), i 4 presenti sull’iPhone 8 non lavorano in concerto.

✓ Fotocamera iPhone 8

La fotocamera è a 12 megapixel ma non c’è la doppia fotocamera con grandangolo e teleobiettivo come nell’iPhone 8 Plus. Manca anche la modalità Ritratto. Lo zoom digitale arriva fino a 5x (contro i 10x dell’iPhone 8 Plus). Ma le migliorie rispetto al modello precedente, per quanto riguarda il flash per esempio, ci sono e sono tangibili. La modalità HDR fa “da sé”; vale a dire è una modalità attivata per impostazione predefinita. Nell’iPhone 8 è il dispositivo che decide di “entrare in azione” oppure no. All’utente non resta che andare nelle impostazioni della fotocamera e disattivare la voce HDR Auto.

Ma i colori sono migliori, più vivi. La luce è gestita con maggiore successo (rispetto all’iPhone 7 per esempio).

Anche l’iPhone 8 resiste a gocce, polvere e schizzi. Come sempre è bene ricordare che la garanzia decade per danni provocati dal contatto coi liquidi.

Leggi il nostro articolo: l’iPhone 8 è davvero resistente all’acqua?

✓ Schermo iPhone 8

Lo schermo è di “soli” 4,7 pollici LCD Multi-Touch con tecnologia IPS (per chi non ama quelli davvero grandi che ormai sembrano la nuova moda adottata anche da Cupertino), al quale ci si abitua molto velocemente (tutti dovrebbero provare uno iPhone di questa taglia: resterebbero sorpresi dalla sua maneggevolezza). 

Il True Tone è presente anche in questo modello: il bilanciamento dei colori in base alla luminosità dell’ambiente nel quale ci troviamo. Può essere, come sempre, disattivato nelle Impostazioni del dispositivo, e “sembra” (ma non lo è affatto), come la funzione chiamata “Night Shift”; si tratta proprio di un’altra cosa.

Forse il difetto più evidente di questo iPhone 8, che ha parecchie ottime frecce al proprio arco, è l’autonomia della batteria: praticamente identica a quella dell’iPhone 7 (il che è un peccato).

La batteria dell’iPhone 8

In concreto come va la batteria dell’iPhone 8? Autonomia in conversazione (wireless): fino a 14 ore. Navigazione internet: fino a 12 ore. Riproduzione video (wireless): fino a 13 ore. Riproduzione audio (wireless): fino a 40 ore.  

✓  iPhone 8: quale capacità scegliere?

L’iPhone 8 ha finalmente 64 GB di capacità nel modello base (256 GB in quello di punta).

Offre la ricarica a induzione (però è più veloce quella effettuata col cavo Lightning), buoni altoparlanti e una serie di migliorie nel campo video e foto. 

Il difetto che condivide con il fratello maggiore? Il design un po’ “vecchio”, ma per molti utenti che non badano troppo a questo aspetto, non è assolutamente un problema. Semmai è il suo punto di forza. Pesa 148 grammi.

iPhone 8: quale colore scegliere?

È disponibile in 3 colori: Oro, Argento e Grigio siderale.

iPhone 8: pro e contro

L’iPhone 8 è probabilmente il dispositivo indicato per tutti quelli che sono rimasti indietro e hanno un iPhone 5c oppure 5s, e desiderano cambiare iPhone con qualcosa capace di supportare pienamente iOS 12. E di ritrovare pulsanti, e gesti esattamente dove sono sempre stati, senza dover per forza impararne di nuovi o adottare nuovi comportamenti (necessari invece sull’iPhone X, per esempio).

È un concentrato di tecnologia che per anni (e per le prossime versioni del sistema operativo di Apple) terranno buona compagnia, riuscendo a soddisfare ogni tipo di esigenza dell’utente. Che sia ludica oppure lavorativa.

iPhone 8 vs iPhone 8 Plus: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Ma: iPhone 8 oppure iPhone 8 Plus? Probabilmente la scelta migliore è un “equo compromesso”. Quindi: iPhone 8. Maneggevole, resistente alle gocce, e alla polvere, con 64 GB di spazio e ha una fotocamera che pur mancando della doppia fotocamera del fratello maggiore, e della modalità Ritratto fa bene il proprio lavoro.

iPhone 8 vs iPhone 7: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Scegli a occhi chiusi l’iPhone 8. Sì, il design non ha guizzi particolari. Ma rappresenta ancora un ottimo iPhone al quale iOS 12 ha fatto del bene. Se poi sei rimasto ancora più indietro non devi nemmeno chiedere: iPhone 8 e basta.

iPhone 8: quanto costa

Su TrenDevice trovi iPhone 8 Ricondizionati a partire da un prezzo quasi incredibile, e 12 mesi di garanzia.

iPhone 7 Plus specifiche tecniche:

iPhone 7 Plus Rigenerato TrenDevice

Foto: iPhone 7 Plus Ricondizionato TrenDevice

iPhone 7 Plus: pro e contro iPhone 7 Plus: quanto dura la batteria? iPhone 7 Plus: quale capacità scegliere? iPhone 7 Plus: quale colore scegliere? iPhone 7 Plus: quanto costa? iPhone 7 Plus vs iPhone 7: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 7 Plus vs iPhone 6s Plus: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

L’iPhone 7 Plus non è solo un iPhone con uno schermo più grande (anche se questo è l’elemento che balza quasi subito agli occhi). È soprattutto un telefono “differente” rispetto al fratello minore, vale a dire l’iPhone 7.

✓ Schermo iPhone 7 Plus

Lo schermo da 5,5 pollici vuol dire avere tra le mani un dispositivo con una superficie maggiore, che occupa in tasca più spazio. Ma forse questo modello è stato quello che meglio di altri ha fatto percepire che cosa stava diventando l’iPhone. Non solo uno strumento per fare o ricevere telefonate; ma un secondo portatile, per tanti utenti.

Sì, grazie allo schermo più grande questo è ovvio. Si tratta di un Retina HD LCD Multi-Touch da 5,5 pollici con tecnologia IPS a 1920 x 1080 pixel a 401 ppi. L’ampia gamma cromatica che sfoggia (per la prima volta), offre immagini più fedeli. Non è un elemento che balza subito agli occhi, in realtà. Ma chi ha a che fare con la fotografia anche solo in maniera semi-professionale, lo sa e all’epoca se ne rese conto.

Il Taptic Engine (vale a dire: un meccanismo che offre all’utente una vibrazione per comunicargli che è stato prodotto “qualcosa” sullo schermo) non era una novità di questo modello. Ma nell’iPhone 7 Plus è stato migliorato ancora, e quando per esempio appoggio il dito sul tasto Home, ecco che ricevi una lievissima vibrazione.

L’iPhone 7 Plus dice addio al jack delle cuffie imponendo l’uso di auricolari Earpods con tanto di connettore Lighting. Fece discutere soprattutto di questo, ma i suoi punti di forza erano tutt’altro che piccoli. Per esempio: altoparlante stereo integrato (senza il jack c’era più spazio!).

✓ Fotocamera iPhone 7 Plus

La fotocamera dell’iPhone 7 Plus è… una doppia fotocamera a 12 megapixel con teleobiettivo (ƒ/2.8) e grandangolo (ƒ/1.8). Lo zoom ottico 2x e inoltre la modalità Ritratto. 

Lo zoom ottico permette di simulare i dettagli necessari di un’immagine; questo processo comporta non solo foto più ricche di dettagli. Ma esiste il rischio che appaia sull’immagine troppo rumore. Lo scopo dello zoom ottico è proprio di evitare questo genere di inconvenienti; e anche se l’iPhone 7 Plus non possiede la stabilizzazione ottica, la sua utilità è palpabile.

La modalità Ritratto si attiva ricorrendo all’interfaccia della fotocamera. Benché non abbia ancora la raffinatezza degli ultimi modelli, e a volte non sia proprio perfetto, svolge bene il proprio lavoro ed è assolutamente soddisfacente.

Nel complesso, la fotocamera fa bene il suo lavoro e “si difende” bene (anche se sono passati un po’ di anni dalla presentazione di questo modello). I colori sono ricchi e i dettagli buoni.

Registra i video a 4K a 30 fps, con stabilizzazione ottica. E poi video slow-motion, Time-lapse, autofocus continuo. Supporto per i formati H.264 e HEVC.

✓  iPhone 7 Plus: quanto dura la batteria?

Telefono più grande non vuol dire solo schermo più grande ma anche… più spazio per la batteria. E infatti l’iPhone 7 Plus riesce ad aumentare l’autonomia di questo elemento così essenziale in questi dispositivi. Quanto? All’epoca Apple diceva sino a 1 ora in più rispetto all’iPhone 6s Plus. In soldoni significa: 16 giorni in standby. Navigazione internet sino a 13 ore (3G e 4g LTE); 15 ore su Wi-Fi. Fino a 14 ore di riproduzione video wireless.

Fu, con il fratello minore, il primo a sfoggiare la resistenza ad acqua, polvere e schizzi ottenendo un rating IP67. Che vuol dire che il dispositivo può stare sino a 30 minuti in un metro di acqua). La garanzia però non copre mai i danni da liquidi. 

✓ Processore iPhone 7 Plus

Il processore è un A10 Fusion. Apple dichiarava che la velocità di questo processore era di circa il 40% più alta rispetto alla generazione precedente. La RAM incorporata da questo dispositivo è di 3 GB.

iPhone 7 Plus: quale colore scegliere?

I colori: Oro rosa, Oro, Argento e Nero opaco.

iPhone 7 Plus: quale capacità scegliere?

Con una capacità di 32, 128 GB o 256 GB, per un peso di 188 grammi.

iPhone 7 Plus: pro e contro

L’iPhone 7 Plus offre un’autonomia di tutto rispetto, un ottimo schermo e una fotocamera eccellente (anche se con qualche anno sulle spalle). E gli altoparlanti sono curati e potenti (e stereo). Compatibile con iOS 12 (nonostante gli anni sulle spalle), è un dispositivo capace di fornire prestazioni eccellenti e qualità (nelle foto per esempio). È il dispositivo ideale per tutti coloro che desiderano avere un iPhone abbastanza recente, resistente alla polvere, alle gocce e agli schizzi, che recupera spazio dando l’addio al jack per le cuffie e offrendo migliorie nel campo della fotocamera e nella qualità degli scatti.

iPhone 7 Plus vs iPhone 7: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Se per te la fotocamera è importante: iPhone 7 Plus. Modalità ritratto, doppia fotocamera e zoom ottico sono elementi del tutto assente sul modello “analogo”. E lo schermo più grande, sì, e un’altra freccia al suo arco.

iPhone 7 Plus vs iPhone 6s Plus: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Non c’è partita: iPhone 7 Plus. Fu un balzo in avanti: addio alla connessione jack, doppio altoparlante e soprattutto una cura nella fotocamera (doppia) che non si vedeva da un po’. E poi il primo iPhone a resistere a schizzi e a polvere.

iPhone 7 Plus: quanto costa?

Su TrenDevice il tuo iPhone 7 Plus Ricondizionato ti aspetta a partire con un anno di garanzia, a un prezzo molto buono. 

iPhone 7 specifiche tecniche:

iPhone 7 Rigenerato TrenDevice

Foto: iPhone 7 Ricondizionato TrenDevice

iPhone 7: pro e contro iPhone 7: quanto dura la batteria? iPhone 7: quale capacità scegliere? iPhone 7: quale colore scegliere? iPhone 7: quanto costa? iPhone 7 vs iPhone 7 Plus: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 7 vs iPhone 6s: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

L’iPhone 7 non piacque subito quando apparve: aveva lo stesso design di sempre? Dove era finita la “magia” di Apple? La sua capacità di sorprendere? Sì, è vero: anche con questo modello sparisce la presa jack (per qualcuno fu un affronto); ma per il resto che cosa abbiamo? Il solito iPhone (forse se si fosse previsto che cosa sarebbe arrivato “dopo” con gli iPhone Xs, certe critiche non ci sarebbero mai state, sul design).

Sì, bello a prima vista (ma anche prendendolo in mano); rifinito con cura e attenzione (come sempre). E poi? Poi: 138 grammi di peso, 2 GB di RAM (il fratello più grande ne ha 3). 

✓ Schermo iPhone 7

Lo schermo: Retina HD LCD Multi-Touch da 4,7 pollici con tecnologia IPS, 1334 x 750 pixel a 326 ppi. L’ampia gamma cromatica (come nel fratello maggiore), non è percepibile a tutti; ma a chi si occupa di foto sì. Ed è un punto forte di questo dispositivo: la fotocamera. 

Forse solo con l’iPhone 7 Apple ha iniziato a fare sul serio con la fotocamera, comprendendo che era un elemento sul quale investire (non come faceva la concorrenza, però). Sì, si tratta di cellulari e servono a quello scopo; ma ormai non più.

La generazione precedente di iPhone era assai deludente, soprattutto se capitava di effettuare scatti con poca luce. 

✓ Fotocamera iPhone 7

La fotocamera anche con l’iPhone 7 è sempre da 12 megapixel come il fratello maggiore, e non ha la doppia fotocamera né grandangolo o teleobiettivo. Niente modalità Ritratto e niente zoom ottico. Solo uno zoom digitale 5x. 

Ma può contare sulla stabilizzazione ottica dell’immagine che permette di migliorare gli scatti in caso di scarsa luce. Non solo: il diaframma ha un’apertura ƒ/1.8 (contro ƒ/2.2 dell’iPhone 6s). Quindi: foto migliori anche in ambienti in ombra e con meno rumore e dettagli più nitidi.

Precisazione importante a questo proposito: anche quando le condizioni di luce sono ottimali, i progressi ci sono, ma sono meno “sensazionali” di quanto si potrebbe credere. I contrasti sono di certo migliori e i colori più fedeli.

La stabilizzazione ottica è presente nei video e permette di averli più luminosi e stabili.

Anche il suono è stato modificato; perché è sparito il jack delle cuffie, si capisce. Gli altoparlanti sono stereo e soprattutto sono più potenti, facendo fare una brutta figura all’iPhone 6s.

Già: è il primo iPhone resistente alla polvere, agli schizzi e alle gocce a ottenere il rating IP67 (già scritto: ma anche per questo modello i danni prodotti da liquidi invalidano la garanzia).

Il pulsante Home: non è più meccanico. Quando è sbloccato e si poggia il dito su di esso entra in azione il Taptic Engine che produce una vibrazione. Anche questa è un’innovazione decisamente interessante anche se piccola (le cose meccaniche tendono, prima o poi, a indebolirsi e a rompersi, vero?).

✓ Processore iPhone 7

Il processore è A10 Fusion a 4 core (fu il primo processore per iPhone di questo genere). 2 core ad alte prestazioni a 2,34 GHz e 2 core ad alta efficienza energetica a 1,05 GHz; ma non lavorano assieme. Se i compiti sono leggeri, lavorano quelli ad alta efficienza energetica. In caso di lavoro “pesante”, intervengono gli altri due. Il risultato: un processore più potente del 40% rispetto all’A9, ma tutto questo consumando di meno.

✓ iPhone 7: quanto dura la batteria?

L’autonomia della batteria: Apple prometteva all’epoca 2 ore in più rispetto all’iPhone 6s. Autonomia in standby: fino a 10 giorni. In conversazione (wireless): fino a 14 ore su rete 3G. La navigazione internet: fino a 12 ore su rete 3G o 4G LTE; fino a 14 ore su rete Wi-Fi. Riproduzione video wireless fino a 13 ore.

iPhone 7: quale capacità scegliere?

L’iPhone 7 è disponibile con 32 o 128 GB. 32 è troppo poco, sul serio.

iPhone 7: quale colore scegliere?

I colori dell’iPhone 7:Oro rosa, Oro, Argento, Nero opaco.

iPhone 7: pro e contro

L’iPhone 7 ha parecchie frecce al suo arco per piacere ancora adesso (che sono passati più di due anni dalla sua presentazione ufficiale). Un’autonomia in rialzo, altoparlanti potenti, una fotocamera capace di scattare buone foto e prestazioni generali decisamente buone.

Vero: il design (come il fratello più grande), a qualcuno potrebbe far torcere il naso. Ma questo genere di dispositivi sono perfetti per quegli utenti (e sono tanti), che pensano all’iPhone come era e ci pensano con una certa nostalgia.

Se per te l’iPhone deve essere… così, e mantenere delle prestazioni di sicuro interesse, allora l’iPhone 7 è il tuo iPhone. Perché anche se non sembra, l’iPhone 7 è stato un dispositivo importante, per le piccole e grandi innovazioni che racchiudeva; non esternamente ma internamente.

iPhone 7 vs iPhone 7 Plus: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

L’iPhone 7 non avrà certe qualità del fratello maggiore: ma è pieno di punti di forza. Una buona autonomia, altoparlanti potenti e soprattutto una fotocamera che fa bene il suo lavoro. E come il fratello maggiore: niente più connessione jack.

iPhone 7 vs iPhone 6s: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

È facile rispondere: iPhone 7. Contiene troppe “cose” interessanti, e batte l’iPhone 6s in praticamente tutti gli ambiti. Fotocamera (anche se non ti interessa: scatta un po’ di foto e vedrai la differenza), suono migliore, pulsante Home non più meccanico, processore a 4 core. Insomma: è stato un dispositivo davvero importante, l’iPhone 7.

iPhone 7: quanto costa?

Su TrenDevice trovi il tuo iPhone 7 Ricondizionato a un prezzo folle. Come sempre: 12 mesi di garanzia e kit accessori opzionali (non originali Apple).

iPhone 6s Plus specifiche tecniche:

iPhone 6 Plus Rigenerato TrenDevice

Foto: iPhone 6s Plus Ricondizionato TrenDevice

iPhone 6s Plus: pro e contro iPhone 6s Plus: quanto dura la batteria? iPhone 6s Plus: quale capacità scegliere? iPhone 6s Plus: quale colore scegliere? iPhone 6s Plus: quanto costa? iPhone 6s Plus vs iPhone 6s: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 6s Plus vs iPhone 6 Plus: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

Se si osserva l’iPhone 6s Plus ma anche uno qualunque degli iPhone antecedenti l’iPhone X, ci si rende conto che: sì, il design per molto tempo è stato fisso, come codificato. Tanto che alla fine era difficile distinguerli dalla versione precedente. Lo stesso accade anche con l’iPhone 6s Plus.

C’era stato lo “scandalo” degli iPhone 6 che si piegavano troppo facilmente; per questa ragione Apple all’epoca abbandonò l’alluminio per un metallo più resistente. Il risultato: l’iPhone 6s Plus pesa 20 grammi in più dell’iPhone 6 Plus. A parte questo difetto, la “presa in mano” è più sicura dei modelli precedenti, e questo è senz’altro una buona cosa.

✓ Schermo iPhone 6s Plus

Lo schermo è un Retina HD Multi-Touch LCD da 5,5 pollici con tecnologia IPS con risoluzione a 1920 x 1080 pixel a 401 ppi. 

✓ Processore iPhone 6s Plus

Il processore è un A9 con architettura a 64 bit e Coprocessore di movimento M9 integrato.

✓ Fotocamera iPhone 6s Plus

La fotocamera passa a 12 megapixel (la prima volta per un iPhone), ma purtroppo le novità si fermano qui. Se le condizioni di luce lo permettono, nessun problema: l’iPhone 6s Plus scatta belle foto. Ma non si può avere sempre le condizioni migliori. 

Allora gli ingegneri Apple lavorarono per ridurre il rumore nelle foto rispetto alla generazione precedente di iPhone, ma con un risultato non troppo soddisfacente. E non vale dire che si tratta di un cellulare: a quei tempi (parliamo del 2015) un po’ tutta la concorrenza faceva di meglio.

I video hanno la stabilizzazione ottica e questo è un bene; inoltre si possono realizzare in 4K. È con questa generazione di iPhone che Apple presenta la modalità Live Photos. Vale a dire foto che si “animano” quando si poggia il dito su di esse. Interessante e divertente, ma nel complesso rappresenta un po’ poco.

Di sicuro il punto di forza dell’iPhone 6s Plus sono state le prestazioni, che all’epoca impressionarono più di un utente e di un recensore. Porta in dote, innanzi tutto, 2 GB di RAM, e questo si vede. Le applicazioni si lanciano velocemente, i pannelli di Safari quando iniziano a essere tanti non “faticano” e un po’ tutto è veloce e fluido. Anche il Touch ID per sbloccare il dispositivo è rapido, e la funzione “Ehi Siri” funziona alla grande.

Una novità interessante di questo dispositivo e del suo fratello “minore” era il 3D Touch. Vale a dire: poggiando il dito sull’icona di un’app, si “apre” un menu che offre una serie di comandi supplementari. Che sarebbero raggiungibili solo aprendo quell’app. Un semplice tocco prolungato (ma si può regolare nelle Impostazioni del dispositivo), sull’app Calendario e si può aggiungere un evento. Un tocco prolungato sull’icona della torcia presente nel Centro di controllo ed è possibile aumentarne la luminosità. Tutto questo senza andare nelle Impostazioni.

L’iPhone 6s Plus presentava anche Peek e Pop (conseguenza del 3D Touch). La prima permette di avere un’anteprima di un documento (un messaggio di posta elettronica per esempio) senza aprirlo. Pop invece (che si ottiene con un appoggio più deciso), mostra il documento.

✓ iPhone 6s Plus: quale capacità scegliere?

La capacità dell’iPhone 6s Plus è di 16, 32, 64 o 128 GB.

iPhone 6s Plus: quale colore scegliere?

I colori dell’iPhone 6s Plus si declinano in Grigio siderale, Oro rosa, Oro e Argento.

Pesa 192 grammi.

✓ iPhone 6s Plus: quanto dura la batteria?

La batteria dell’iPhone 6s Plus? Autonomia in conversazione: fino a 24 ore su rete 3G. Autonomia in standby: fino a 16 giorni. Navigazione internet: fino a 12 ore su rete 3G, fino a 12 ore su rete 4G LTE, fino a 12 ore su rete Wi‑Fi.

iPhone 6s Plus: pro e contro

L’iPhone 6s Plus ha delle ottime prestazioni, un Touch ID più rapido e preciso, e la funzione 3D Touch. Finalmente è possibile evocare Siri dicendo “Ehi Siri”, e nel complesso offre delle prestazioni davvero buone. 

Ci troviamo a che fare insomma con un iPhone che ha ancora delle caratteristiche hardware davvero interessanti (anche questo dispositivo è compatibile con iOS 12). Purtroppo il tallone di Achille di questo dispositivo esiste e si chiama Fotocamera che rappresenta un po’ la delusione di questo iPhone altrimenti ottimo. A questo ci sarebbe da aggiungere anche il fatto che il modello base è di 16 GB (da evitare assolutamente). È un dispositivo fatto per “lavorare” quindi, e dedicato soprattutto a chi scatta poche foto, perché è interessato a ben altro.

iPhone 6s Plus vs iPhone 6s: quale scegliere? cosa è meglio?

L’iPhone 6s Plus ha qualcosa di più del fratello minore. Innanzi tutto più RAM che lo rende più fluido e veloce nei compiti semplici come quelli più impegnativi (nonostante gli anni passati). Installando iOS 12 si ottiene un dispositivo ancora in grado di dare delle buone prestazioni, e la fotocamera, un po’ il tallone d’Achille di questa generazione, fa comunque il suo dovere. Quindi la scelta vada all’iPhone 6s Plus.

iPhone 6s Plus vs iPhone 6 Plus: quale scegliere? Cosa è meglio? Pro e contro?

Tra qesti 2 modelli di certo è preferibile scegliere l’iPhone 6s Plus. Schermo più grande, migliore, prestazioni che si mantengono interessanti grazie a iOS 12. La stabilizzazione ottica dei video, e il Touch ID affidabile e veloce, oltre ai 2 GB di RAM, fanno pendere la bilancia a favore dell’iPhone 6s Plus.

iPhone 6s Plus: quanto costa?

Su TrenDevice ti aspetta il tuo iPhone 6s Plus Ricondizionato a un prezzo davvero basso. Kit accessori opzionale (non originali Apple).

iPhone 6s specifiche tecniche:

iPhone 6s Ricondizionato TrenDevice

Foto: iPhone 6s Rigenerato TrenDevice

iPhone 6s: pro e contro iPhone 6s: quanto dura la batteria? iPhone 6s: quale capacità scegliere? iPhone 6s: quale colore scegliere? iPhone 6s: quanto costa? iPhone 6s vs iPhone 6 Plus: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 6s vs iPhone 6: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

✓ Schermo iPhone 6s

L’iPhone 6s ha uno schermo da 4,7 pollici Retina HD Multi-Touch LCD con tecnologia IPS, 1334 x 750 pixel a 326 ppi. Se quello del suo fratello maggiore pare “enorme”, ebbene: questo sembra grande finché non lo si prende in mano. Da quel momento in poi si pensa: “Ma come ho fatto a usare quei piccoli e ridicoli schermi da 4 pollici?”. 

Questa a riprova che certi dispositivi è meglio usarli, e prenderli in mano, prima di giudicare.

Come l’iPhone 6s Plus, l’iPhone 6s abbandonò l’alluminio (perché in certe, eccezionali condizioni, capitava che si piegasse; e si montò un caso inesistente). Anche in questo caso la nuova lega ha comportato un aumento del peso dell’iPhone 6s: 14 grammi in più. Ma non si notano assolutamente. Tenere in mano l’iPhone 6s è agevole e lo schermo più grande è un piccolo, grande piacere.

Sì, il design è un po’ superato; ma è davvero importante? No. Quello che lascia davvero perplessi, come con il fratello maggiore, è la Fotocamera. Non c’è molto da aggiungere. Se si trova ad affrontare scatti in una bella giornata di sole, i 12 megapixel che sfodera fanno il loro lavoro. Se al contrario le condizioni non sono ideali, allora il dispositivo mostra la corda. È un peccato perché i punti di forza dell’iPhone 6s ci sono e sono interessanti; ma manca l’appuntamento con questo elemento. 

Anche questo dispositivo ha la funzione Live Photos: scatti una foto e poggiando il dito sopra essa si anima (e si sentono anche i suoni, se presenti). Interessante e carino, ma niente di più, e comunque il dispositivo non deve muoversi, o il risultato sarà mediocre. 

È possibile realizzare video in 4K (ma nell’iPhone 6s non c’è la stabilizzazione ottica). 

L’iPhone 6s ha altrove i suoi pregi, e ci sono. Il Touch ID per sbloccarlo è più veloce e non manca mai l’appuntamento. È possibile evocare l’assistente vocale dicendo “Ehi Siri” anche se il dispositivo non è collegato alla presa di corrente. Il 3D Touch, regolabile nelle Impostazioni, richiama un menu con dei comandi per usare app e servizi. Basta appoggiare il dito sull’icona di un’applicazione ed ecco che il menu, con i comandi disponibili, apparirà all’istante. Anche nell’iPhone 6s sono presenti Peek e Pop, e agiscono nella stessa maniera che abbiamo visto nell’iPhone 6s Plus.

Ha 2 GB di RAM, ma non è solo questo a renderlo più veloce.

✓ Processore iPhone 6s

Il processore A9 (il medesimo del fratello maggiore), sembra ormai roba da museo, eppure anche adesso offre delle prestazioni di sicuro interesse. Aveva un’architettura a 64 bit e il co-processore di movimento M9 integrato. E non scordiamo che iOS 12 non solo gira su questo dispositivo; ma è più veloce di iOS 11.

✓ iPhone 6s: quanto dura la batteria?

La batteria dell’iPhone 6s non brillava molto. Secondo Apple: in standby sino a 10 giorni. Autonomia in conversazione fino a 14 ore su rete 3G. Navigazione internet: fino a 10 ore su rete 3G, fino a 10 ore su rete 4G LTE, fino a 11 ore su rete Wi‑Fi.

✓ iPhone 6s: quale capacità scegliere?

La capacità dell’iPhone 6s è di 16, 32, 64 e 128 GB.

iPhone 6s: quale colore scegliere?

I colori: Oro rosa, Oro, Grigio siderale e Argento. Pesa 143 grammi.

iPhone 6s: pro e contro

L’iPhone 6s rischia di apparire un dispositivo sottovalutato. L’unica pecca che non si può proprio nascondere è la Fotocamera. Appare strano che Apple all’epoca si limitasse ad aumentare i megapixel e a poco altro. Imparò la lezione (dall’iPhone 7 iniziò a fare sul serio con le foto).

Ma la forza di questo dispositivo sta innanzi tutto nello schermo che benché più grande rispetto ai 4 pollici, non si nota assolutamente. Buono schermo, processore buono, prestazioni di sicuro interesse. La batteria è un po’ inferiore a quella dell’iPhone 6s Plus. È un telefono però perfetto per chi è rimasto indietro (vale a dire: ha un iPhone 5s) e anche se affezionato allo stile degli schermi a 4 pollici, desidera qualcosa di più grande ma comodo e capace di sfruttare anche iOS 14.

iPhone 6s vs iPhone 6 Plus: quale scegliere? cosa è meglio?

Fu il primo iPhone con uno schermo “grande”. Benché abbia un design superato, e le prestazioni non siano (ovviamente) comparabili nemmeno con l’iPhone X o iPhone 8, l’iPhone 6s resta un “signor iPhone”. Anche grazie a iOS che lo ringiovanisce (no, non è una leggenda: Apple ha davvero fatto un buon lavoro con questa versione di iOS). Insomma: è il dispositivo per quanti sentono gli schermi da 4 pollici davvero troppo piccoli, ma non amano l’evoluzione degli schermi degli iPhone di questi ultimi anni. Ne saranno soddisfatti.

iPhone 6s vs iPhone 6: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

Forse preferire un iPhone 6 “adesso” è davvero un po’ troppo (anche se i gusti sono gusti). Quindi meglio indirizzarsi verso l’iPhone 6s. Una discreta fotocamera (quelle dei modelli seguenti saranno però migliori), un’autonomia sufficiente, uno shcermo “onesto” e delle prestazioni tutto sommato buone, anche a distanza di anni. Sì: meglio un iPhone 6s.

iPhone 6s: quanto costa?

Su TrenDevice trovi il tuo iPhone 6s Ricondizionato a un prezzo molto popolare. La garanzia? Ma 12 mesi, come al solito!

iPhone 6 Plus specifiche tecniche:

iPhone 6 Plus Ricondizionato TrenDevice

Foto: iPhone 6 Plus Rigenerato TrenDevice

iPhone 6 Plus: pro e contro iPhone 6 Plus: quanto dura la batteria? iPhone 6 Plus: quale capacità scegliere? iPhone 6 Plus: quale colore scegliere? iPhone 6 Plus: quanto costa? iPhone 6 Plus vs iPhone 6: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 6 Plus vs iPhone 5s: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

L’iPhone 6 Plus e l’iPhone 6, quando vennero presentati in coppia, fecero discutere: per quale ragione? Esatto: lo schermo. Non ci si capacitava del fatto che si fosse abbandonata la comoda dimensione dei 4 pollici per il 5,5 dell’iPhone 6 Plus. Non se ne vedeva proprio la ragione. Tutti giudicavano queste dimensioni, e il peso, eccessivi. Fu con questo modello che comparve la funzione “Accesso facilitato” che consente di “abbassare” l’interfaccia in modo da raggiungere con una sola mano gli elementi in alto sullo schermo che servono.

✓ Peso iPhone 6 Plus

172 grammi era appunto il peso di questo dispositivo, 60 grammi in più dell’iPhone 5s. Eppure questo modello, il suo design, ci ha accompagnati per anni, sino all’arrivo dell’iPhone X.

✓ Schermo iPhone 6 Plus

Lo schermo, dunque. Un Retina HD Multi-Touch retroilluminato LED da 5,5 pollici con risoluzione 1920 x 1080 pixel a 401 ppi e con tecnologia IPS. All’epoca fu definito il miglior schermo LCD sul mercato degli smartphone. I colori fedeli, i pixel densi, permettevano infatti di vedere… un video HD direttamente sull’iPhone.

✓ Fotocamera iPhone 6 Plus

La fotocamera dell’iPhone 6 Plus. Anche questo elemento suscitò polemiche. La ragione? “Emergeva” sul retro, e questo comprometteva l’armonia del retro del dispositivo. Si trattava di una fotocamera da 8 megapixel ma che arrivava accompagnata dalla stabilizzazione ottica che viene gestita dal co-processore di movimento M8. 

Questo analizzava i movimenti del dispositivo e trasmetteva alla fotocamera, in tempo reale, il movimento inverso. 

Ovviamente non poteva e non può fare miracoli, ma rappresenta comunque una soluzione intelligente per “riparare” a certi piccoli movimenti, inevitabili quando si scatta una foto con un dispositivo che si tiene in mano.

La modalità HDR è migliorata rispetto al modello precedente.

Lato video l’iPhone 6 Plus non gestiva il 4K ma realizzava video a 1080p a 60 fotogrammi al secondo. Portava in dote la stabilizzazione video, la Moviola, il Time-Lapse.

Il suono dell’iPhone 6 Plus: l’altoparlante (uno solo), presentava un volume più robusto e produce un suono di buona qualità. Si trattava anche in questo caso di un importante progresso rispetto agli iPhone della generazione precedente.

✓ Processore iPhone 6 Plus

Il processore è un A8 a 2 core a 1,4 GHz con architettura a 64 bit che fa bene il proprio lavoro. C’erano delle preoccupazioni riguardo l’autonomia di questo iPhone così “grande”, dimenticando però un dettaglio tutt’altro che secondario. In un dispositivo dallo schermo più grande, anche la batteria sarebbe stata più grande. 

iPhone 6 Plus: quanto dura la batteria?

Apple prometteva una migliore autonomia proprio su questo dispositivo: vale a dire? Autonomia in conversazione: fino a 24 ore su 3G. Utilizzo di internet: fino a 12 ore su 3G, fino a 12 ore su 4G LTE, fino a 12 ore su Wi‑Fi. Autonomia in standby: fino a 16 giorni (384 ore).

Il trasferimento dei dati con reti Wi-fi era più rapido (150 Mbit/s, un bel balzo in avanti rispetto alla generazione precedente), e c’era anche più velocità nell’uso della rete 4G.

✓ iPhone 6 Plus: quale capacità scgliere?

La capacità: 16, 64 o 128 GB.

iPhone 6 Plus: quale colore scegliere?

Colore: Argento, Grigio siderale e Oro.

iPhone 6 Plus: pro e contro

L’iPhone 6 Plus fece rumore: era grande (per l’epoca), ed era il primo a essere “così grande”. Questo è il dispositivo per quanti desiderano un cellulare con una buona autonomia e uno schermo non troppo grande ma nemmeno troppo piccolo. E capace di essere equilibrato e con uno schermo davvero bello. Sfodera ancora una buona autonomia e un processore sicuramente “datato” ma in grado di svolgere il proprio lavoro. 

Fu un lavoro, quello svolto dagli ingegneri Apple, davvero interessante, e che lasciò di stucco in tanti (c’erano delle guide per mostrare come tenere in mano questo “colossale” iPhone 6 Plus). 

Anche se il design appare un po’ “retrò” l’iPhone 6 Plus è il prodotto ideale per quanti desiderano un apparecchio con una qualità ancora tangibile nonostante siano trascorsi oltre 4 anni. 

iPhone 6 Plus vs iPhone 6: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

Non è semplice rispondere a una tale questione, perché il tempo passa. Ma ha una buona autonomia l’iPhone 6 Plus, un suono migliore, stabilizzatore ottico, gestisce video 4K e uno schermo decisamente buono anche adesso. Sì, il design ormai è “retrò”: ma questi modelli appartengono appunto a un’altra… era!

iPhone 6 Plus vs iPhone 5s: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

Si tratta davvero di 2 mondi, e 2 concezione del mndo, differenti. Su tutto: la dimensione dello schermo. Passare da un 4 pollici a un 5,5 è veloce e sorprendente. Ma da un 5,5 a un 4 pollici? In fondo è qui che si gioca la scelta. Chi ama gli schermi piccoli non si rassegna tanto facilmente a uno schermo “grande”. Ma uno schermo del genere è davvero un bel vedere. Quindi? Quindi iPhone 6 Plus.

iPhone 6 Plus: quanto costa?

Sempre su TrenDevice trovi anche l’iPhone 6 Plus Ricondizionato a un prezzo democratico La garanzia? 12 mesi, e kit accessori sempre opzionale (non originali Apple).

iPhone 6 specifiche tecniche:

iPhone 6 Rigenerato TrenDevice

Foto: iPhone 6 Ricondizionato TrenDevice

 

iPhone 6: pro e contro iPhone 6: quanto dura la batteria? iPhone 6: quale capacità scegliere? iPhone 6: quale colore scegliere? iPhone 6: quanto costa? iPhone 6 vs iPhone 6 Plus: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone 6 vs iPhone 5s: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

✓ Schermo iPhone 6

L’iPhone 6 è il vero iPhone di rottura. Samsung già produceva smartphone “grandi”, ed ecco che Apple presentò questo dispositivo con uno schermo da 4,7 pollici. Si tratta di uno schermo Retina HD Multi-Touch retroilluminato LED da 4,7 pollici con tecnologia IPS con risoluzione 1334 x 750 pixel a 326 ppi.

Ma a parte la “grandezza” che aveva, quello che impressionava all’epoca (e ancora adesso), era la maneggevolezza: sorprendente. Con una mano si arrivava comodamente su tutta la superficie dello schermo (il vetro era Ion-X rinforzato: vale a dire 5 volte più robusto del vetro “semplice”). Ovviamente i colori (delle foto e dei video) erano migliori e i neri più profondi, e questi erano elementi che “rompevano” con gli iPhone precedenti.

Anche in questo modello, come nel “fratello maggiore” fa la sua comparsa l’Accesso facilitato per arrivare velocemente e con agio a “toccare” certe parti dello schermo. Toccando (non premendo) 2 volte il tasto Home (e solo dopo aver attivato la funzione nelle Impostazioni) le icone della Home “scendono” verso il basso.

✓ Fotocamera iPhone 6

Anche la fotocamera ovviamente rompeva col passato: 8 megapixel, ma soprattutto era uno dei primi, se non il primo smartphone, a sfoggiare un autofocus a rilevamento di fase.

A quei tempi le fotocamere privilegiavano la misurazione del contrasto. La tecnica adottata da Apple per l’iPhone 6 (riservata agli apparecchi fotografici più compatti), era più precisa e rapida. Questa scelta ha portato a escludere dall’iPhone 6 lo stabilizzatore ottico (che si trova invece sull’iPhone 6 Plus); un peccato. È il sistema che compensa il tremolio della mano quando scattiamo una o più foto col nostro smartphone.

Tuttavia, anche senza questa funzione, gli scatti realizzati con questo dispositivo sono comunque migliori. Presentano infatti meno rumore di quanto invece facevano gli iPhone della generazione precedente.

Il rilevamento dei volti è più rapido nell’iPhone 6, mentre il flash True Tone evita di rendere il soggetto dello scatto troppo “bianco”. È presente, come nel modello maggiore, la modalità “Panoramica” capace di scattare foto sino a 43 megapixel. Qui c’è da fare un poco di attenzione a scattare questo tipo di immagini, soprattutto se si sceglie un dispositivo con scarsa capacità. Sono molto pesanti, infatti.

La fotocamera, allora, era una delle migliori montata su uno smartphone; e anche adesso riesce a difendersi bene (da ricordare che sono trascorsi oltre 4 anni dalla presentazione del dispositivo).

Per i video l’iPhone 6 produce video a 1080 pixel a 60 fps, e in modalità “slow motion” a 240 fps e a 720 pixel (erano solo 120 sull’iPhone 5s). È disponibile anche la funzione Moviola e Time-Lapse, e la stabilizzazione video.

✓ Processore iPhone 6

Il processore dell’iPhone 6 era un A8 con architettura a 64 bit a 1,4 GHz a 2 core a 20 nanometri contro i 28 del modello precedente (vuol dire: meno “goloso” di energia e prestazioni generali decisamente migliori).

Questo processore garantisce una fluidità d’uso davvero buona e da ricordare che anche questo modello supporta ancora iOS 13 (ma non iOS 14).

Il co-processore di movimento è l’M8, e a lui è delegato il compito di gestire tutti i dati relativi alla bussola, allo giroscopio, all’accelerometro. 

Nel tasto Home è incorporato il Touch ID, il sensore di impronte digitali.

✓ iPhone 6: quanto dura la batteria iPhone 6

La batteria dell’iPhone è al litio. Autonomia in conversazione: fino a 14 ore su 3G. Utilizzo di internet: fino a 10 ore su 3G, fino a 10 ore su 4G LTE, fino a 11 ore su Wi‑Fi. Autonomia in standby: fino a 10 giorni (250 ore). Riproduzione video HD: fino a 11 ore.

✓ iPhone 6: quale capacità scegliere 6

La capacità dell’iPhone 6 è di 16, 32, 64 o 128 GB.

iPhone 6: quale colore scegliere?

I colori: Argento, Grigio siderale oppure Oro.

iPhone 6: pro e contro

L’iPhone 6 non è solo un pezzo di storia perché fu il primo smartphone di Apple “più grande” (come diceva lo slogan all’epoca). 

Con il passare degli anni resta un buon dispositivo in grado di soddisfare quegli utenti che cercano non solo un “muletto” (un dispositivo di scorta se quello principale si guasta o viene perduto). Ma è perfettamente in grado di svolgere il suo dovere. Sì, gli anni iniziano a essere un po’ tanti, ma il bello e il buono dei dispositivi Apple è che la loro qualità, con il trascorrere del tempo, rimane inalterata. I processori evolvono; le fotocamere migliorano; il design evolve. Però quello che conta è avere un iPhone in grado di servirci alla perfezione. E l’iPhone 6 ci riesce.

iPhone 6 vs iPhone 6 Plus: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

Lo schermo da 4,7 pollici fu una rottura (per l’epoca): era il primo iPhone “grande”. Ecco, se si desidera un dispositivo con uno schermo di buona qualità e maneggevole, e soprattutto tutt’altro che ingombrante: l’iPhone 6 è il dispositivo giusto. La fotocamera svolge ancora bene il suo lavoro (anche senza lo stabilizzatore ottico, presente sul modello Plus). Ancora adesso un onesto iPhone.

iPhone 6 vs iPhone 5s: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

Anche in questo caso si “scontrano” 2 idee di smartphone. L’unico consiglio da dare è: prova l’iPhone 6, e probabilmente cambierai idea. Nulla contro gli schermi da 4 pollici, sia chiaro: ma sono belli finché non si dà un’opportunità a quelli da 4,7 pollici. Nel complesso quindi ancora una volta è bene puntare l’attenzione verso l’iPhone 6.

iPhone 6: quanto costa?

Su TrenDevice l’iPhone 6 Ricondizionato è proposto a un prezzo contenuto. Garantito 12 mesi, kit accessori a parte (non originali Apple).

iPhone SE specifiche tecniche:

iPhone SE Ricondizionato TrenDevice

Foto: iPhone SE Rigenerato TrenDevice

iPhone SE: pro e contro iPhone SE: quanto dura la batteria? iPhone SE: quale capacità scegliere? iPhone SE: quale colore scegliere? iPhone SE: quanto costa? iPhone SE vs iPhone 5s: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro? iPhone SE vs iPhone 6: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

✓ Schermo iPhone SE

L’iPhone SE è stato, di recente, un sogno a lungo accarezzato. Infatti molti siti di “rumors” davano per certo una versione “2.0” di questo dispositivo molto amato dagli utenti Apple. Il motivo è semplice e si chiama: “Schermo da 4 pollici”.

Invece Apple ha presentato quello che sappiamo: iPhone con schermi grandi, o molti grandi, proseguendo una moda che a molti non piace nemmeno un poco. Forse un giorno tornerà con un altro nome, ma per adesso dobbiamo ammettere che Apple (che spesso dice di “combattere” le mode), si è rassegnata a quella che dice “Schermi grandi, grazie!”.

L’iPhone SE non ha solo lo schermo piccolo, ma pure un peso di soli 112 grammi, uno spessore di 7,6 millimetri… Insomma, misure tranquillizzanti, soprattutto per chi ha l’abitudine di infilarlo in tasca (come si fa a farlo con un iPhone Xs Max?). Lo schermo da 4 pollici è di 1136 x 640 pixel e porta con sé il medesimo processore grafico dell’iPhone 6s.

✓ iPhone SE: quale capacità scegliere?

Sì, è vero: il modello base è di soli 16 GB di capacità, e poi si passa a 32 (e sono ancora pochini), 64 e infine 128 GB.

✓ iPhone SE: quali colori scegliere?

I colori: Argento, Grigio siderale, Oro e Oro rosa. Ma era un modello che piaceva e piace ancora adesso, robusto, e con una sola mano era possibile raggiungere tutto lo schermo. Il design mostra tutti i suoi anni? Vero, ma a molti il design non interessa proprio per nulla! Badano alla sostanza. E questa a distanza di anni rimane, resiste!

✓ Processore iPhone SE

Il processore dell’iPhone SE è un A9 a 2 core a 1,85 GHz; lo stesso che troveremo poi sull’iPhone 6s. Non dovendo “coprire” una grossa superficie di schermo, le sue prestazioni, anche se gli anni sono trascorsi, rimangono ottime. Le applicazioni si lanciano velocemente, tutto avviene in modo fluido e apprezzabile. Ha solo 2 GB di RAM l’iPhone SE, ma non importa; è ben difficile vederlo in affanno.

✓ Fotocamera iPhone SE

La fotocamera dell’iPhone SE è di 12 megapixel, ed è in grado di supportare la funzione Live Photos. Si tratta di quelle foto che si “animano” con una pressione sullo schermo. Occorre però ricordare che l’iPhone SE non supporta il 3D Touch, quindi questo effetto si ottiene con una pressione prolungata.

Una delle funzioni più utili dell’iPhone SE è il Touch ID (lo stesso presente nell’iPhone 5s). La possibilità di sbloccare velocemente con un dito il dispositivo, e usarlo, fa la differenza. Inoltre si può registrare l’impronta anche di un’altra persona fidata, e il tutto si prende pochissimo tempo.

Lo schermo dell’iPhone SE non è esattamente una meraviglia; ma rimane comunque di buona qualità, e con una retroilluminazione uniforme.

Anche se è un po’ “anziano”, l’iPhone SE supporta la connessione 4G LTE e il Wi-Fi 802.11ac. Sì sono i medesimi componenti che trovi sull’iPhone 6s, tuttavia sull’iPhone SE la banda non può superare i 150 Mb/s, mentre sull’iPhone 6s arriva a 300 Mb/s.

✓ iPhone SE: quanto dura la batteria

L’autonomia della batteria dell’iPhone SE è davvero una sorpresa. Le sue dimensioni non sono molto diverse da quella dell’iPhone 5s (anzi: sono identiche), ma sfodera un’autonomia che fa polpette dell’iPhone 6s. Standby fino a 10 giorni, Wi-Fi sino a 13 ore. Su rete 4G sino a 14 ore.

iPhone SE: pro e contro

L’iPhone SE è per molti utenti il solo vero iPhone approvato da Steve Jobs. Il resto è decadenza. È perciò indicato per tutti quegli utenti che non amano i grandi schermi e che badano molto al sodo. Vale a dire avere un dispositivo che si può usare con una sola mano, e robusto.

Ha inoltre un’eccellente autonomia e delle prestazioni di tutto rispetto (supporta iOS 14!). È il classico dispositivo di chi vuole qualcosa di pratico, robusto, e non si cura molto di processore, fotocamera o altri dettagli tecnologici.

(Leggi il nostro articolo: iOS 12 renderà più veloci i vecchi iPhone).

iPhone SE vs iPhone 5s: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

Quello che fa la differenza tra iPhone SE e iPhone 5s si chiama: Touch ID. per molti è stata la ragione per passare a questo modello. Sbloccare il proprio dispositivo con l’impronta di un dito, all’epoca, era una piccola rivoluzione. Schermo di discreta qualità, prestazioni accettabili (soprattutto grazie a iOS 12). Sì, meglio l’iPhone SE.

iPhone SE vs iPhone 6: quale scegliere? cosa è meglio? Pro e contro?

Dipende. Tra iPhone SE e iPhone 6 bisogna rispondere solo in questo modo. Chi cerca un iPhone SE lo vuole e basta. Sta in tasca, è il “muletto” perfetto, l’iPhone per le emergenze, e ha il Touch ID per tenere dati e documenti al sicuro da occhi indiscreti (invece di usare i codici che si tendono a dimenticare). L’iPhone 6 è troppo “grande. Quindi: iPhone SE, senza esitazione.

iPhone SE: quanto costa?

Su TrenDevice c’è il tuo iPhone SE Ricondizionato a partire da 119,90 euro. Come sempre la garanzia è di 12 mesi!

iPhone 5s specifiche tecniche:

iPhone 5s Ricondizionato TrenDevice

Foto: iPhone 5s Rigenerato TrenDevice

iPhone 5s: pro e contro iPhone 5s: quanto dura la batteria? iPhone 5s: quale capacità scegliere? iPhone 5s: quale colore scegliere? iPhone 5s: quanto costa? iPhone 5s perché sceglierlo? Pro e contro? L’iPhone 5s era identico al predecessore; e a vederlo fa una strana impressione. Così piccolo e compatto (pesava solo 112 grammi). E poi con quello schermo di 4 pollici solamente; eppure la concorrenza già adottava altre misure (Apple lo avrebbe fatto ben presto).

La novità più interessante era sul davanti: il tasto Home adesso racchiudeva la tecnologia Touch ID, capace di sbloccare il dispositivo dopo che l’impronta, in precedenza registrata, era stata riconosciuta dal sistema. 

Un bel balzo in avanti nella sicurezza dei dati e dei documenti degli utenti; in pochi ricorrevano al codice di sblocco (spesso usando combinazioni di numeri banali, che magari si scordavano pure). Qui tutto era affidato a una tecnologia semplice e rapida. Per molti questa innovazione valeva la pena di abbandonare il precedente modello e passare a questo. Apple non era la prima azienda a implementarlo, ma di certo la prima a farlo così bene.

✓ Fotocamera iPhone 5s

La fotocamera dell’iPhone 5s era di 8 megapixel e mentre la concorrenza galoppava verso i 40, Cupertino difendeva la sua scelta. Proponendo un altro approccio: non più pixel, ma pixel più “grandi” e quindi capaci di catturare più luce per foto migliori.

Altra novità è il Flash True Tone che scaccia il LED della generazione precedente. Qui ci sono 2 LED per permettere all’iPhone 5s di analizzare la scena da fotografare per poi utilizzare ciascuno dei 2 LED in base ai bisogni. Questo per evitare, per esempio, foto con luce poco naturale in condizioni di scarsa luminosità.

È anche il momento dell’introduzione delle foto a sequenza rapida: basta appoggiare il dito sul pulsante della fotocamera e l’iPhone 5s scatta 10 immagini al secondo. Una volta ottenute, è possibile sfogliarle per scegliere solo la migliore (o le migliori). Ma attenzione: l’iPhone 5s non ha lo stabilizzatore ottico.

La modalità Panoramica (introdotta nel modello precedente) è migliorata.

Per i video viene fornito per la prima volta la funzione Slow-motion per filmare a 120 fps a 720 pixel. Funzione Time-Lapse fa parte del corredo, assieme alla stabilizzazione video, al rilevamento dei volti.

✓ Processore iPhone 5s

L’aspetto però che fece più impressione durante la presentazione dell’iPhone 5s fu l’annuncio del processore a 64 bit: il primo al mondo. Il processore A7 con questa nuova architettura garantiva prestazioni migliori (e poteva gestire sino a 4 GB di RAM. Ma l’iPhone 5s ne aveva solo 1).

Accanto al processore, compare il co-processore a M7 che gestisce accelerometro, GPS, giroscopio. Combinando tutti i dati che provenivano da queste fonti, il co-processore era in grado di intuire se si stava camminando, salendo le scale, muovendosi in treno oppure in macchina.

Questa “conoscenza” di che cosa sta facendo l’utente permette all’iPhone 5s di adottare dei comportamenti in grado di risparmiare l’uso della batteria e del processore. È il co-processore che lavora assieme all’app Mappe e quando capisce che si è abbandonato l’auto, modifica l’itinerario che resta da fare adattandolo alla nuova “situazione” (i pedoni possono andare anche… contromano. Sul marciapiede).

L’unico altoparlante dell’iPhone 5s è più potente di quello della generazione precedente.

✓ iPhone 5s: quanto dura la batteria?

La batteria era al litio. Autonomia in standby: fino a 10 giorni. Utilizzo di internet: fino a 8 ore su 3G; fino a 10 ore su 4G LTE; fino a 10 ore su Wi-Fi. Autonomia in conversazione: fino a 10 ore su 3G. Riproduzione video: fino a 10 ore.

✓ iPhone 5s: quale capacità scegliere?

La capacità dell’iPhone 5s  è di 16, 32, 64 GB.

iPhone 5s: quale colore scegliere?

I colori: Argento, Grigio siderale e Oro.

iPhone 5s: pro e contro

Per chi è l’iPhone 5s? Si potrebbe dire per i nostalgici degli smartphone compatti e robusti, che stavano anche nelle tasche piccole. Certo, è possibile. Ma l’iPhone 5s è un piccolo concentrato di tecnologia che può sempre essere utile in caso di emergenza: se si perde o si guasta lo smartphone principale. Oppure, se si vuole dare uno smartphone semplice e compatto a una persona anziana che lo apprezzerà moltissimo per via della sua semplicità.

È un ottimo telefono, con una fotocamera efficace, e una forma di “difesa” dei dati e dei documenti (grazie al Touch ID), semplice da impostare e altamente sicura.

iPhone 5s perché sceglierlo? Pro e contro?

Chi sceglie un iPhone 5s lo fa perché… Ama esattamente questo modello. Lo cerca. Lo vuole a tutti i costi. Perché ha la tecnologia Touch ID per sbloccare il dispositivo. La fotocamera è un po’ datata (come tutto il resto, oltre a essere incompatible con iOS 12)?. Non importa. Piccolo, compatto, robusto. Come erano una volta gli iPhone, e come molti li vorrebbero ancora. Per tutti costoro (e non sono pochi), l’iPhone 5s è perfetto.

iPhone 5s: quanto costa?

Su TrenDevice il tuo iPhone 5s Ricondizionato a partire da un prezzo ultrapopolare. Garantito 12 mesi, kit accessori a parte (non originali Apple).

In conclusione. Se acquisti un iPhone Ricondizionato TrenDevice hai non solo diritto al Recesso (entro 14 giorni cambi idea? Non ti rimborsiamo senza storie).

Ma ogni iPhone Ricondizionato TrenDevice è garantito 12 mesi. Vieni a trovarci.

Vuoi 15€ di Sconto per acquistare su TrenDevice? Lascia l’email per ricevere il coupon.

Leave a Comment: