iPad Air 2019 vs iPad Pro 2017: quale usato comprare?

  • 16 Novembre 2020

Ti serve un iPad?
Cerchi un iPad ma non sai quale scegliere? E magari vuoi anche risparmiare (sì, è possibile)?
Noi possiamo aiutarti. Per il risparmio, perché siamo TrenDevice e vendiamo (e acquistiamo da privati e aziende), iPad usati, li ricondizioniamo e poi li mettiamo in vendita (e tu risparmi!).

Ma siamo anche in grado di indicarti quale iPad scegliere mettendo a confronto due modelli del tablet di Apple. Si tratta dell’iPad Air 2019 e dell’iPad Pro 2017. In questo articolo metteremo nero su bianco le caratteristiche di questi due tablet, in modo che tu possa scegliere quello che fa per te. E risparmiare, perché se compri un iPad Ricondizionato su TrenDevice, risparmi, ma non solo.

Ogni iPad Ricondizionato TrenDevice è garantito 12 mesi; e ricorda che tu hai diritto al Recesso. Se il dispositivo non ti piace, non è come pensavi: ce lo rendi e noi ti rimborsiamo integralmente. Senza tante storie!

Ora però andiamo a vedere da vicino sia l’iPad Air 2019 che l’iPad Pro 2017.
Buona lettura!

iPad Air 2019: le caratteristiche tecniche

Cominciamo dall’elemento che balza sempre agli occhi: lo schermo. È un Retina Multi-Touch retroilluminato LED da 10,5″ (diagonale). La risoluzione di 2224 x 1668 a 264 ppi (vale a dire: pixel per pollice); luminosità 500 nit; rivestimento oleorepellente a prova di impronte e, rivestimento antiriflesso. Lo schermo è a laminazione completa: che significa? Che i vari strati di cui è formato lo schermo Retina sono di fatto un unico elemento, senza che tra di essi vi sia alcuno “spazio”. Tutto questo cosa comporta? Migliore luminosità e colori più vividi. Supporta la Apple Pencil (di prima generazione).

Per quanto riguarda il peso? Siamo a 456 grammi per il modello solo Wi-Fi; si sale a 464 grammi per quello Wi-Fi/Cellulare. Non è un elemento da scartare, perché si tratta comunque di “peso” in meno, e parliamo di un dispositivo portatile.
Gli altoparlanti sono stereo, ha due microfoni ed è fornito di Touch ID (anche in questo caso: niente Face ID). La versione Bluetooth è la 5.0, il Wi-Fi è 802.11a/b/g/n/ac; ma anche dual band simultanea (2,4 GHz e 5 GHz). Supporto della eSIM e della connessione LTE. Connessione Smart Connector alla quale è quindi possibile inserire la Smart Keyboard (sempre venduta a parte).

Il processore dell’iPad Air 2019

Veniamo al cuore dell’iPad 2019: il processore. Si tratta di un processore A12 Bionic con architettura a 64 bit con coprocessore M12 integrato. È presente pure il Neural Engine. Un processore più nuovo (il medesimo che si trova sugli ultimi modelli di iPhone), e quindi più muscoloso per un dispositivo che, rispetto al modello che abbiamo visto in precedenza, sfodera una potenza migliore. Questo significa quindi un’esperienza d’uso più fluida. Tutto, dalle app ai giochi, agisce e reagisce decisamente meglio.

La fotocamera dell’iPad Air 2019

Che tipo di fotocamera è presente sull’iPad Air 2019? È da 8 megapixel e diaframma con apertura ƒ/2.4, obiettivo cinque elementi. E inoltre sensore BSI, Live Photos, Autofocus, HDR per le foto, stabilizzazione automatica dell’immagine, modalità scatto in sequenza e Tocca & metti a fuoco, filtro IR ibrido, controllo esposizione.

Lato registrazione video l’iPad Air 2019 registra video HD a 1080p e video  in slow-motion (120 fps). Zoom video 3x, stabilizzazione dell’immagine video, video Time-lapse con stabilizzazione. Nel complesso, benché non sia certo uno degli elementi al quale si guarda quando si acquista un iPad, in questo caso Apple ha fatto le cose decisamente meglio, rispetto al modello visto poco fa. Ma in entrambi i casi: gli iPhone sono un’altra cosa, soprattutto nell’abito della foto. Meglio tenerlo sempre a mente.

Quanto dura la batteria dell’iPad Air 2019

Ecco invece un elemento al quale tutti dedicano molta attenzione: la batteria e la sua durata.
Secondo Apple, la batteria dura sino a 10 ore di navigazione in Wi‑Fi, riproduzione video o riproduzione audio. In caso di navigazione cellulare, sino a 9 ore di navigazione web. In pratica?
In pratica la durata della batteria dell’iPad Air 2019 è eccellente. Vale quanto detto in precedenza: i costruttori da un pezzo evitano di esaltare le prestazioni delle batterie, e forniscono sempre dati “prudenti”.

iPad Air 2019: quale capacità scegliere?

C’è il modello da 64 GB; e da 256 GB. Meglio puntare l’attenzione sul modello da 256 GB.

iPad Air 2019: quale colore scegliere?

I colori sono tre: Oro, Argento e Grigio siderale.

iPad Air 2019: Pro e contro

Forse può apparire difficile trovare dei punti deboli nell’iPad Air 2019. Ha un eccellente processore, una durata della batteria ottima, uno schermo più luminoso dell’iPad 2019 e pesa pure di meno. Anche lato fotocamera ha delle qualità superiori. E il supporto per la Smart Keyboard non è cosa da poco.
Ma non ha il Face ID, non supporta la Apple Pencil di seconda generazione (solo quella di prima generazione), ha solo 2 altoparlanti. I punti di forza fanno quindi lievitare il prezzo rispetto all’iPad 2019. Che offre di certo di meno, ma è più economico.

iPad Pro 2017: le caratteristiche tecniche

Questo iPad Pro del 2017 aveva ( e ha tuttora), uno schermo da 10,5 pollici, più grande del modello da 9,7 (ovviamente). Ma il design è tale che di fatto, se li prendi in mano entrambi, non te ne rendi conto. Ma di fatto hai il 20% di spazio in più rispetto al 9,7 pollici: niente male vero? È un LCD Retina con risoluzione di 2224 X 1668 a 264 ppi, True Tone, schermo a laminazione completa e ad ampia gamma cromatica, tecnologia ProMotion. Da ricordare che la frequenza di aggiornamento dello schermo di questo iPad è di 120 Hz, mentre nei modelli precedenti ci si fermava a 60 Hz. Che cosa vuol dire per l’utente finale? Che tutto appare più fluido e più luminoso.

Prima abbiamo indicato la tecnologia ProMotion: ma che fa di concreto? Qualcosa di interessante: adatta la frequenza di aggiornamento dello schermo a seconda di quello che stai facendo (oppure vedendo). Questo è già interessante, ma pensa anche a questo: grazie a essa, e alla sua capacità di adattamento, anche la durata della batteria aumenta. Se guardi un film, ProMotion agirà in un modo; se invece disegni, interverrà in un altro. Ma funziona anche se per esempio sullo schermo “ospiti” due applicazioni differenti. Da una parte il video, dall’altro l’app Promemoria, che sarà a 120 Hz mentre per il video la frequenza sarà inferiore

Per il resto non ci sono grosse differenze con i modelli analoghi. Quattro altoparlanti (due in alto, due in basso, con bassi sufficienti), doppio microfono, il jack per le cuffie, connessione Lightning, Touch ID per sbloccarlo e compatibile con la Apple Pencil di Prima Generazione. Ha l’Apple SIM incorporata.

Il processore dell’iPad Pro 2017

L’iPad Pro Pro del 2017 (rispetto all’iPad Air del 2019) ha un processore meno potente; due anni sono tanti nel mondo dei tablet e dell’informatica in generale. Il processore di questo iPad è un A10X (con coprocessore M10 integrato) che quando uscì era un “signor” processore. Le sue prestazioni erano talmente “interessanti” che alcune app semplicemente non potevano sfruttare appieno il suo potenziale; ma non per colpa di Apple. Bensì degli sviluppatori che dovevano “adattare” le loro app. Ma app come Affinity oppure Adobe Lightroom si trovavano (e ancora si trovano) a casa loro con il processore di questo modello di iPad. In certe ambiti, faceva concorrenza al portatile MacBook, mentre faceva (e forse ancora adesso fa), polpette degli altri tablet della concorrenza. Anche adesso, editare senza problemi o rallentamenti un video 4K con questo modello è possibile.

La fotocamera dell’iPad Pro 2017

Che fotocamera usa questo iPad del 2017? Si tratta di una fotocamera da 12 megapixel con un obiettivo grandangolare f / 1.7 e flash. Qualcuno potrebbe giustamente affermare che la fotocamera non è poi così necessaria su un tablet, e su un tale iPad non è il caso di essere troppo severi. Sempre ricordando che si tratta di un modello ormai di tre anni fa, le foto prese con questo iPad Pro sono buone. Se la luce non è molta, le foto che puoi ottenere sono comunque buone. Inoltre, permette di registrare video 4K e poi di editarli direttamente sull’iPad: che cosa desideri di più?

La fotocamera frontale è da 7 megapixel e consente di riprendere video a 1080p.

Quanto dura la batteria dell’iPad Pro 2017

La batteria, infine: come si comporta? Per l’iPad vale sempre quello che si dice e si ripete per l’iPhone. Le aziende, tutte, Apple compresa, sono sempre prudenti nell’affermare la durata della batteria del loro dispositivo. Temono le associazioni dei consumatori (statunitensi). Cercano quindi di offrire dati “prudenti”. Per l’iPad Pro del 2017 Apple dichiarava circa dieci ore per la riproduzione video. Ma il dispositivo supera abbastanza agevolmente questo traguardo. Un uso intenso del dispositivo vuol dire arrivare a otto ore senza problemi, ma naturalmente ricorda che se gestisci video in 4K la faccenda potrebbe cambiare.

iPad Pro 2017: quale capacità scegliere?

L’iPad Pro del 2017 ha questa capacità: 64 GB, 256 GB e infine 512 GB. Meglio puntare sul modello “mediano” (256 GB) ma se puoi esagera pure e compra quello da 512 GB.

iPad Pro 2017: quale colore scegliere?

I colori disponibili sono: Oro, Oro rosa, Argento e Grigio siderale.

iPad Pro 2017: Pro e contro

Ai suoi tempi era un grande tablet. E anche se il tempo è passato e altri iPad sono in vendita attualmente, questo iPad Pro 2017 resta un buon dispositivo per chi desidera un iPad non per le solite cose (allora un iPad Air va più che bene), ma per svolgere lavori complessi. Quando uscì il prezzo non era molto popolare, ma un Ricondizionato TrenDevice finalmente permette di mettere mano su un dispositivo con uno schermo eccellente, una durata della batteria buona, il supporto dell’Apple Pencil. E ricorda che su TrenDevice ora puoi acquistare a rate. Scopri come!

Vuoi 15€ di Sconto per acquistare su TrenDevice? Lascia l’email per ricevere il coupon.

Leave a Comment: