samsung s9

Come trovare il tuo dispositivo Samsung

  • 21 Agosto 2019

Come trovare il tuo dispositivo Samsung se lo hai perso? Oppure è stato rubato?
In questo articolo scopriremo come funziona questa importante funzione presente sul tuo smartphone Samsung. Ma sarà anche l’occasione per capire meglio il suo funzionamento.

Non dimenticare che questo articolo che stai leggendo fa parte di una guida che da settimane affronta il tema della sicurezza e privacy sui dispositivi Android. Vuoi leggere gli altri articoli? Molto bene: eccoli.

Buona lettura!

Di sicuro sei consapevole che il tuo dispositivo per funzionare ha bisogno (anche) di conoscere la tua posizione. Se chiedi a Google, oppure a un’app come Yelp di indicarti un pub, un ristorante o un luogo interessante da visitare, la risposta non arriva per divinazione ma perché innanzitutto la tua posizione è chiara ed evidente (o almeno molto evidente).

Abbiamo già visto qualcosa del genere. Spostati in Impostazioni > Connessioni e una volta che sarai dentro troverai la voce “Posizione” attivata. Ma disattivarla ha senso solo se non vai da nessuna parte (ma allora per quale ragione acquistare uno smartphone?). Potrai disattivarla e la conseguenza sarà ottenere meno funzioni.

la posizione attivata
La posizione attivata

Se tocchi la voce ed entri potrai però scegliere un metodo di ricerca differente (Precisione elevata; Risparmio energetico; Solo dispositivo).

metodo di ricerca
Metodo di ricerca

C’è anche la voce “Migliora precisione”. Ma sotto a questa avrai l’elenco delle app che hanno di recente richiesto la tua posizione. 

le app che accedono alla tua posizione
L’elenco delle app che accedono alla tua posizione

Un tocco su di esse e saprai di più dell’uso che fa quell’app del tuo hardware, e dei tuoi dati.

le informazioni relative all'app
le informazioni relative all’app

Non scordare che le voci che vedi nell’immagine precedente possono essere esplorate con un tocco. Per esempio la voce “Autorizzazioni” riporta “Posizione” e toccandola potrai disattivare l’accesso dell’app alla tua posizione (e, ancora una volta, ti ricordo che il suo funzionamento sarà ridotto).

Se vai invece in Impostazioni > Google, e scorri verso il basso troverai la voce “Posizione”. Toccala ed entra e troverai il pulsante per disattivarla. Ricorda solo che se lo farai Google non potrà fornirti con precisione i servizi che gli chiedi. Io per esempio, tengo questa funzione attivata, ma tu scegli quello che ritieni meglio per te.

Trova il mio dispositivo Samsung

Di questa funzione sappiamo qualcosa perché l’abbiamo già incrociata brevemente qualche pagina fa. Come dice il suo nome, permette di trovare il tuo smartphone Android. Ma si tratta di un’app da scaricare (gratis) dal negozio di Google.

trova il mio dispositivo
Trova il mio dispositivo

Una volta installata la potrai lanciare e ti accoglierà la sua schermata.

l'app su un dispositivo samsung
l’app su un dispositivo Samsung

Dopo che avrai effettuato l’accesso sarai in grado di… visualizzare il tuo dispositivo che  probabilmente hai in mano. Ma questa app la puoi raggiungere e usare anche da un computer: basterà andare a questo indirizzo: https://android.com/find

il sito "trova il mio dispositivo"
Il sito Web “Trova il mio dispositivo”

Ma torniamo a dare un’occhiata all’app sullo smartphone (di fatto sono identiche).

dispositivo trovato
Dispositivo trovato

La mappa, che si può ridurre o ingrandire con le dita, individua il dispositivo. Nella parte inferiore della schermata, accanto al nome dello smartphone, una “i”. Se la tocchi avrai, tra l’altro, anche l’indicazione dell’IMEI del tuo dispositivo. Viene anche indicato dove si trova: nella mia mano. La rete alla quale è collegato (un Wi-Fi), e infine la carica della batteria.

La freccia ricurva è un tasto: se lo tocchi l’app aggiornerà la posizione del dispositivo. Utile se lo hai abbandonato su un autobus, e in questo modo potrai agevolmente seguirne gli spostamenti.

Sotto hai 3 voci: Riproduci audio. Se tocchi questa voce sarà emesso un suono al massimo del volume, anche se questo è completamente azzerato. Funziona se in quel momento il tuo smartphone è online, altrimenti la riproduzione dell’audio avverrà quando sarà di nuovo online. Utile per attirare l’attenzione di qualche passeggero del treno, o dell’autobus, che magari lo recupererà per poi restituirtelo.

La seconda voce: Proteggi dispositivo. In pratica permette di bloccare il tuo smartphone utilizzando il Pin, la sequenza o la password che hai impostato in precedenza. Non lo hai mai fatto? Molto male, ma per fortuna sarà possibile farlo in quel momento. Inoltre, ci saranno anche due campi di testo per inserire un messaggio e un numero di telefono. Se qualcuno lo recupererà sulla schermata di blocco troverà ad accoglierlo anche i tuoi estremi, e magari si deciderà a contattarti. Se il dispositivo è online in quel momento, la procedura di fatto sarà attivata all’instante. Altrimenti accadrà quando si collegherà alla rete.

l'opzione proteggi il dispositivo
L’opzione Proteggi il dispositivo

Infine: Resetta. È l’ultima e la definitiva, la più radicale. Di fatti inizializza (quindi: elimina) tutti i dati sul tuo dispositivo. Non hai più alcuna speranza di recuperare il tuo cellulare e preferisci fare in modo che nessuno possa mettere le mani sui tuoi dati. Allora questa è l’opzione che fa per te. Ricorda solo che dopo l’inizializzazione la funzione Trova il mio dispositivo non funzionerà più. Anche “Resetta” avviene se il dispositivo è online in quel momento; in caso contrario il comando sarà attuato quando tornerà a collegarsi alla rete (anche con il Wi-Fi, ovviamente).

Vuoi 10€ di Sconto per acquistare su TrenDevice? Lascia l’email per ricevere il coupon.

Leave a Comment: