Come bloccare il tracciamento dei siti sul tuo Samsung

  • 25 Novembre 2020

Preoccupato per la tua privacy?
Preoccupato per il tracciamento dei siti? Allora leggi il nostro articolo. Ti mostreremo come bloccare il tracciamento dei siti sul tuo Samsung.
Buona lettura!

Adesso c’è un po’ più di attenzione nei confronti della privacy e di come i giganti del Web trattano i nostri dati. Il gigante per eccellenza è Google, come si sa, e oltre l80% del suo fatturato arriva… Esatto, dalla pubblicità. È questa la risorsa che permette al gigante di Mountain View di guadagnare così tanto.
La “gestione” dei nostri dati è una miniera d’oro: per Google e non solo. Le nostre ricerche, i nostri acquisti, i “mi piace” che mettiamo ovunque sui siti e tanto altro ancora. È da questa mole enorme di dati degli utenti di tutto il mondo, e che noi disseminiamo sulla Rete senza nemmeno pensarci che Google e affini ricavano poi il denaro.

D’altra parte, se desideriamo usufruire di tutti i contenuti gratuiti che il Web ci fornisce, occorre anche riconoscere che la pubblicità, e la raccolta dati conseguente, sono un “male necessario”. Ma sono in molti coloro che ritengono si sia passato il segno. Che la gestione dei dati degli utenti sia troppo “disinvolta” e pure aggressiva.
C’è un modo per mettervi un freno?

Cominciamo da Google

In attesa che le autorità trovino un modo per salvare “capra e cavoli” (come si dice), gli utenti dovrebbero iniziare ad agire. In che modo?
Google, come si sa, è il più grande “collezionista” dei nostri dati al mondo; non è certo il solo, ma è da lui che si deve per forza iniziare.
Quindi?

Quello che devi fare è andare nell’app Google presente sul tuo smartphone Samsung e toccare in alto a destra l’icona del tuo account. (Se non hai l’app, puoi andare sul Play Store di Google e scaricarla da lì: è gratis).
Poi, tocca “Account Google”. In alto ci sono una serie di sezioni: Home; Informazioni personali; e scorrendo anche Dati e personalizzazione. Seleziona questa voce.

Scorrendo verso il basso troverai la voce “Personalizzazione degli annunci”. Deve disattivarla: tocca e procedi.

In questo modo stai iniziando a essere più “invisibile” agli occhi di Google, o meglio; Google avrà di te un’immagine dai contorni più sfuocati e imprecisi.

Bloccare i cookie di terze parti

Ma procediamo.
Un altro mezzo che usa Google (e non solo Google) è quello di ricorrere ai cookie. Si tratta di strisce di testo che sono “appiccicate” al tuo dispositivo (mobile, ma anche computer) in modo da ricordare alcune informazioni su di te. Quando vai su Amazon o su un qualunque altro sito, e in alto vedi il rassicurante “Ciao Enrico”: è grazie ai cookie. Costoro hanno immagazzinato delle informazioni su di te (il tuo nome certo; ma anche altre informazioni come la cronologia di navigazione sul sito: che cosa hai cercato e perché; eccetera eccetera). Sì, si possono disabilitare completamente, ma effettivamente la navigazione diventerebbe difficile.
Però quello che possiamo fare è bloccare il tracciamento dei cookie di terze parti: come?
Lancia l’applicazione Chrome sul tuo Samsung, tocca i tre puntini in alto a destra e poi tocca Impostazioni > Privacy e sicurezza > Impostazioni sito > Cookie.
Proprio qui troverai “Blocca cookie di terze parti”. Metti il segno di spunta.

Un’altra opzione da attivare è la richiesta (rivolta ai siti che visitiamo), di non tenere traccia appunto della nostra visita. Purtroppo è solo una richiesta, e che il sito può tranquillamente ignorare (e infatti la maggior parte di essi lo fa). Però esiste e puoi attivarla: in che modo?
Sempre con Chrome, tocca i tre puntini in alto a destra, e poi tocca Impostazioni > Privacy e sicurezza. Qui scoverai quello che ti serve.

La navigazione in incognito

Molti ricorrono alla navigazione in incognito per “bloccare” la curiosità. È un sistema però piuttosto debole. Di solito il navigatore Web che naviga in questa modalità non salverà:

  • i cookie e i dati dei siti
  • le informazioni inserite nei moduli
  • la cronologia di navigazione

Ma occorre sempre ricordare che il tuo provider (TIM; Vodafone; Wind-Tre, eccetera eccetera) tiene sempre traccia di tutte le tue navigazioni. E la magistratura può richiedere la mappa di quello che hai fatto in ogni momento (e il provider gliela fornirà all’istante).

Per attivare questa modalità di navigazione, su Chrome tocca i tre puntini neri in alto a destra e seleziona la voce “Nuova scheda in incognito”.

Ci sono altri sistemi per difendere la propria privacy?
Forse uno dei migliori è usare Firefox per la navigazione sul tuo cellulare Samsung. Da sempre questo browser è estremamente attento alla privacy dell’utente, e di certo offre maggiore protezione; oltre a una serie di estensioni pensate apposta per proteggere appunto la privacy di chi naviga.

Lo trovi sul Play Store di Google, gratis naturalmente.

Vuoi 15€ di Sconto per acquistare su TrenDevice? Lascia l’email per ricevere il coupon.

Leave a Comment: